CLIZIA per la GUINEA - Lotta alla povertà - FOGUIRED (Fondo Guineo-Italiano di Riconversione del Debito)

GUINEA
Lotta alla povertà

Aggiornamento situazione:
Mercoledì 10 gennaio i due principali Sindacati dei Lavoratori ed il Consiglio Nazionale della Società Civile guineana hanno indetto uno sciopero generale a durata illimitata, fino al ristabilirsi dell’ordine repubblicano. Agli inizi del mese di dicembre Mamdou SYLLA, Presidente degli Industriali guineani, grande amico del Capo dello Stato Lansana CONTE, era stato arrestato con l’accusa di malversazione di denaro pubblico; pochi giorni dopo il presidente CONTE l’ha liberato dichiarando che in Guinea “la giustizia sono io”.
Questo avvenimento è stato la “goccia che ha fatto traboccare il vaso” e ha portato alla situazione odierna. La popolazione guineana negli ultimi anni sta vivendo una situazione sempre più difficile ed insostenibile (inflazione, aumento continuo dei prezzi, mancanza totale dei servizi di base …). Già il 2006 è stato caratterizzato da due periodi di sciopero generale, i cui risultati non sono stati però significativi. Quest’ultima azione condotta dai Sindacati quindi si spinge oltre alle sole rivendicazioni economiche chiedendo dei profondi cambiamenti politici. Le richieste sono: nomina di un Governo di Unità Nazionale formato da tecnici esperti che possa portare il Paese fuori dalla crisi attuale, ristabilimento dell’Ordine Giudiziario a partire dal ritorno in carcere di Mamadou SYLLA, una riduzione del costo della benzina e del sacco di riso. L’adesione è massiccia: circolazione dei mezzi di trasporto pubblici quasi assente, rifornimento di benzina e gasolio nullo, banche e servizi chiusi, porte delle principali boutiques sbarrate. Dopo una settimana di sciopero le trattative non sono avanzate e non si intravede ancora una via di uscita; sarà più forte la volontà di cambiamento dei Sindacati e della Popolazione o la resistenza della Classe Dirigente?

contesdeguinee guinealeggende

La società civile si organizza per combattere la povertà.
Le organizzazioni e i movimenti associativi sono giovani e dinamici, ma mancano di conoscenze, competenze e strumenti.
Si aggiunge a ciò il problema dell’indebitamento che, come in tutta l’Africa subsahariana, non permette di gettare le basi per uno sviluppo duraturo.
Al fine di operare per l’estinzione del debito della Guinea, grazie ai fondi raccolti nel 2000 in occasione del Giubileo, è stato creato il FOGUIRED (Fondo Guineo-Italiano di Riconversione del Debito), che nasce dalla Fondazione Giustizia e Solidarietà, mandataria della Chiesa italiana e appoggiato dalla Chiesa guineana e dal Governo locale.
Un accordo bilaterale Italia-Guinea ne ha istituzionalizzato l’esistenza. Ha iniziato le sue attività nel 2003, con il finanziamento di 12 progetti pilota.
In particolare il FOGUIRED ha l’obiettivo:
- di mettere in pratica quanto stabilito dal Documento Strategico di riduzione della povertà in Guinea
- di far sì che la società civile guineana si appropri del documento e delle strategie in esso indicate
- di rafforzare la partnership fra Italia e Guinea a livello di società civile, per garantire la sostenibilità temporale delle azioni intraprese

Il punto di partenza del progetto è l’identificazione dei gruppi di contadini già esistenti ai fini di elaborare una strategia adatta.
L’obiettivo generale del progetto è di sostenene la partecipazione delle organizzazioni della società civile nella lotta contro la povertà.
L’obiettivo specifico del progetto è l’aumento, per i progetti selezionati e finanziati dal FOGUIRED, delle possibilità di avere un impatto reale e duraturo nello sviluppo locale.
Si tratta prevalentemente di progetti di produzione, trasformazione e commercializzazione agricola.

Le organizzazioni locali sono supportate dalle ong CISV e LVIA, che rivestono un ruolo di comprensione e problem-solving e non di controllo e supervisione, in modo da evitare il sostituirsi agli attori locali.

Il progetto interessa 5 Prefetture al centro e sud del Paese: Télimélé, Mandiana, Kérouané, Beyla, e Lola.

I beneficiari sono:
- i giovani che formano le SLP (Strutture Locali di Prossimità) per i quali è previsto un percorso di appoggio e consulenza da parte delle ONG. Le SLP sono strutture della società civile locale che rappresentano un mezzo strategico per mantenere il contatto con il terreno;
- le organizzazioni di produttori e le organizzazioni della società civile. Queste, con le autorità amministrative e le SLP, saranno invitate a partecipare a alcuni incontri e avranno la possibilità di confrontarsi e prendere iniziative per rendere più dinamiche e potenziare le loro strutture.

Sono impegnati nel progetto 2 coordinatori espatriati, uno per ognuna delle 2 ong.

Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività:
- potenziare le capacità delle organizzazioni locali della società civile, attraverso:
• analisi preliminare punti di forza e debolezza
• piani di potenziamento
• sessioni di formazione
• identificazione delle organizzazioni contadine
- promuovere la messa in rete fra le organizzazioni contadine, con l’avvio di processi partecipativi per realizzare iniziative di sviluppo
- rivedere e attualizzare i piani locali di sviluppo

Il progetto, nel suo primo anno di attività, è stato finanziato dal FOGUIRED. Nel 2007 sarà finanziato dall’Unione Europea.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year
MOMA: cercasi nuovo look - Umberto Cesari lancia il concorso MyOwnMAsterpiece
Il ruolo delle società civili asiatiche nella ricostruzione e nella pacificazione

 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node