Enrico Lo Verso segnala: Perchè non vinca il silenzio - Un appello doveroso contro un sopruso

Per la prima volta inoltro un messaggio.
Lo faccio perchè conosco personalmente Maria Pia e suo fratello Francesco e da anni conosco il loro lavoro e la loro integrità.
Lo faccio perchè da pochi giorni una delle voci più belle dell' informazione ha smesso di vibrare, la voce di Anna Politkovskaya.
Lo faccio perchè della Solitudine di chi LAVORA e del Silenzio siamo tutti responsabili.
Grazie Francesco per l' onestà del tuo lavoro e grazie a coloro che se ne interesseranno.
Enrico

Lo stesso appello appare su http://www.marcotravaglio.it/giuffrida.htm

Carissimi Enrico ed Elena,

un carissimo amico mio e di mio fratello Francesco ha messo in movimento questa iniziativa che non può che farci piacere poichè  il SILENZIO è la cosa peggiore che possa accadere in casi del genere. Silenzio significa solitudine e significa rischio, significa combattere spesso contro un muro di gomma e  dover trovare da soli la forza per sostenere le proprie ragioni umane,  professionali ed  etiche. Vi mando la mail di Giuseppe Giolitti pregandoti di continuare a diffonderla e di mandare le adesioni alla sua mail:  giuseppe_giolitti@fastwebnet.it e per conoscenza alla mia mail di casa un caro saluto"
Maria Pia

PS: se ritieni di aderire manda a Giolitti nome, cognome, professione e città
Se vuoi notizie sulla vicenda leggi l'unità dell'8 ottobre 2006
 

APPELLO

caro/cara
desidero rivolgermi a te direttamente e personalmente, non ricorrendo questa volta  al consueto invio multiplo, per un appello di solidarietà che mi sta molto a cuore, e che riguarda una persona che è un mio caro amico da sempre, Francesco Giuffrida. Nella stessa forma, diretta e personale, invierà”  questo messaggio a tutte le persone che, come te, so essere sensibili al tema dell'integrità e del coraggio civile.
Per chi non lo ricorda, dirò” che Francesco Giuffrida è il coraggioso dirigente della Banca d'Italia (Vice-direttore a Palermo) che su richiesta e incarico della Procura della Repubblica di Palermo ha condotto una accurata e scrupolosa perizia tecnica sui flussi di capitali diretti alla Fininvest, per il processo a Marcello Dell'Utri. Per questo suo lavoro Francesco dovrà comparire in giudizio il 12 ottobre, citato dalla Fininvest per presunti danni morali. La citazione è arrivata alla vigilia del processo d'appello per Dell'Utri, e in corrispondenza con un altro incarico attribuito, sempre a Francesco, questa volta dalla Procura di Roma, che evidentemente lo ritiene un tecnico assai affidabile, per indagare sui movimenti di capitali legati alla vicenda di Roberto Calvi. "Sembra una minaccia, un modo per zittirlo e intimorirlo al processo" ha dichiarato  in giugno un magistrato al giornalista del Corriere Cavallaro.

Non solo: la citazione comporta il concreto rischio che tutta la  sua attività di esperto, e le perizie che gli sono state affidate,  vengano delegittimate

Francesco Giuffrida dovrà andare a difendersi di fronte ad un uomo che è stato condannato per mafia, solo per aver fatto il suo lavoro e per averlo fatto bene, e dovrà farlo da solo, visto che nemmeno la Banca d'Italia, ovviamente a conoscenza della sua collaborazione con il tribunale, si è mossa per un 'azione di sostegno, o per tutelarlo in sede di giudizio.

Perchè questo appello? per rompere il silenzio e la solitudine che lo circondano (solo Felice Cavallaro ha scritto un articolo sul Corriere, e un'altro uscito sulla Repubblica, entrambi in giugno, poi più nessuna informazione), contro il pericolo che questo isolamento, quasi omertoso,  potrà comportare per Francesco e la sua famiglia.

Per questo chiedo a te, e agli altri a cui manderò questa lettera, di  fare quanto è nelle tue facoltà affinchè l'appello abbia la più ampia diffusione possibile, per non lasciare solo Francesco, ma soprattutto per dare il giusto risalto a comportamenti di integrità , rigore personale e coraggio  che meritano  di essere conosciuti, messi in evidenza e portati ad esempio.

Anche una mail di risposta, di adesione all'appello, può significare molto.

Giuseppe Giolitti


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year
MOMA: cercasi nuovo look - Umberto Cesari lancia il concorso MyOwnMAsterpiece
Il ruolo delle società civili asiatiche nella ricostruzione e nella pacificazione

 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node