Roma - 15febbraio-15marzo - mostra personale dello scultore Paolo Annibali: PAOLO ANNIBALI. OPERE (1997 – 2007)

MOSTRA
PAOLO ANNIBALI
OPERE (1997 – 2007)

16 febbraio – 15 marzo 2008
Roma, Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro
P.zza San Salvatore in Lauro, 15

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 15 febbraio 2008 alle ore 18, presso l’area espositiva del Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro, prestigiosa sede del Pio Sodalizio dei Piceni, inaugurerà la mostra personale dello scultore Paolo Annibali, dal titolo Paolo Annibali. Opere. In mattinata sarà organizzato il vernissage per i giornalisti, mentre nel pomeriggio si procederà con la cerimonia d’apertura presso la sala conferenze del Pio Sodalizio, e la visita alla mostra.

Si tratta di un’esposizione importante di questo maturo artista contemporaneo, confinato finora nella provincia, che presenterà un cospicuo insieme di sculture in bronzo e in terracotta, bozzetti e studi preparatori, dando un’esaustiva lettura di tutta la sua produzione attraverso le opere più significative, di carattere religioso e laico. Un artista degno di una sede quale quella del Complesso Monumentale di San Salvatore in Lauro, che da qualche anno ha ripreso ad utilizzare gli ambienti restaurati e il chiostro rinascimentale per l’organizzazione di importanti mostre e manifestazioni culturali anche a carattere nazionale, oltre quelle riguardanti le Marche e la Comunità di Roma.
Paolo Annibali si dedica alla scultura laica narrando storie quotidiane attraverso i suoi personaggi introversi e apparentemente solitari, fotografando attimi di riflessione nello scorrere rapido della vita. Ma è anche, e
soprattutto, uno dei protagonisti dell’arte sacra contemporanea, in piena sintonia con il gusto estetico della Chiesa che fin dalla sua nascita ha affidato alla bellezza estetica il compito di manifestare la Bellezza morale e spirituale. Non un divo dell’arte in cerca di gratificazione visiva, ma un artista sapiente in cerca del significato. Uno scultore che si fa sensibile interprete dei fatti cristiani attraverso eleganti figure di madonne,
angeli, santi, e crea una scultura leggibile densa di riferimenti che invita a riflettere, raffigura l’ansia dell’eterno tipica dell’uomo e la strada a cui Dio ci vuol condurre, induce al raccoglimento, aiuta la preghiera. Vale a dire, Paolo Annibali fa arte dedicata al trascendente lontano da spettacolarizzazioni e da vuoti modernismi che poco centrano con la fede, ma anzi con le sue figure concrete e umanissime, risponde perfettamente alla primaria esigenza pastorale della Chiesa di comunicare con l’intera comunità di fedeli.
La mostra sarà accompagnata dalla pubblicazione di un catalogo edito da Skira, in cui sono inseriti, tra gli altri, contributi critici del Mons. Carlo Chenis, vescovo della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia e docente straordinario presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Pontificia Salesiana, e di Flaminio Gualdoni, docente di storia dell’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano e una delle figure di maggior rilievo della critica d’arte contemporanea.
Ad accogliere il visitatore anche la proiezione di un video contenente un’intervista al Maestro Annibali e un ampio excursus sul suo modo di lavorare.

Paolo Annibali (San Benedetto del Tronto, 1958) ha dedicato la propria carriera artistica prevalentemente alla realizzazione di opere d’arte di destinazione sacra e pubblica, legate a contesti architettonici urbani.
Di particolare importanza sono la Porta della Misericordia (1997) per la chiesa di San Filippo Neri e la Porta dello Spirito Santo (1998) per la chiesa di San Pio X a San Benedetto del Tronto, le porte della chiesa Regina Pacis in Matelica (Macerata) del 2001, la Porta di San Giacomo Maggiore per la chiesa di San Jacopo in Pratovecchio (Arezzo), realizzata nel 2004 e i lavori eseguiti nella città di Fiesole, la Porta di San Giovanni Battista per la chiesa di San Giovanni Decollato del 2003 e l’ambone per la Cattedrale del 2007.
Due le opere di destinazione pubblica ideate per San Benedetto del Tronto, Il mare, il ritorno (2002), monumento ai caduti del mare nel porto della città e Racconti di mare e di costa (2002), fregio per la Capitaneria di Porto.
Attualmente Paolo Annibali vive e lavora a Grottammare (Ascoli Piceno).

NOTIZIE UTILI

Orario     tutti i giorni 10 – 13 / 16 – 19. Chiuso domenica pomeriggio
Informazioni    tel. 0731 213685
Biglietti    ingresso gratuito
Organizzazione Ass. Cult. NOICULTURA
 Corso Matteotti, 46 – 60035 Jesi (AN)
 tel. 0731 213685  fax 0731 201907 
www.noicultura.it
Catalogo Skira

Ufficio Stampa
Roberto Begnini  tel. 06 69190880  fax 06 69925790
studiobegnini@gmail.com
Ufficio Stampa Skira:
Lucia Crespi tel. 02 89415532-89401645 fax 89410051
lucia@luciacrespi.it

Ufficio Stampa Noicultura:
tel. e fax 0731 213685 – 222092
stampa@noicultura.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node