Roma - 8 dicembre - Immaculate TransFormer Party! @ Locanda Atlantide

Sabato 8 dicembre'07
Immaculate TransFormer Party!
@ Locanda Atlantide

H 23.00
proiezione del corto d'animazione:
"Messaggio Subliminale" di Marco Pugliese
proiezione del documentario:
"LES TRAVESTIS PLEURENT AUSSI - TRANSVESTITES ALSO CRY
Anche i travestiti piangono"
di Sebastiano d'Ayala Valva (France 2006)

H 24.00
JELLyFIshWakE
Live Performance "Sexual Transformer"
www.myspace.com/jellyfishwake

residents:
PHONOLA Electro_wave
COMPUTER_BLUE electro

outsiders/guests:
St.ROBOT from LaRoboterie - elettro performing set
DukeEmerLust electro
PacOnAzim - Video'n'Visual_live*set
VjOscar - QueerVision

ingresso 6 euro
Info_line - (+39)392.0929671
Info_mail -
info@romateatro.com

Info web:
www.amigdalaqueer.it
www.romateatro.com
www.myspace.com/amigdala 

Locanda Atlantide
via dei Lucani 22/b - San Lorenzo - Roma


LES TRAVESTIS PLEURENT AUSSI

Parigi. In un vicoletto a due passi dalla Place de Clichy, due squallidi alberghi come tanti s'innalzano l'uno di fronte all'altro. Dietro le loro facciate anonime però si nascondono le emarginate vite di molti transessuali ecuadoregni che si prostituiscono al bois de Boulogne. Sono scappati dalla crisi economica nel loro paese, oltre che dall'omofobia e l'intolleranza che vi regnano. Fra loro c'è "Mujeron", (la "donnona" in spagnolo), che ha scelto la prostituzione e una vita solitaria per poter sopravvivere e
aiutare la sua famiglia rimasta in Ecuador, ma anche l'esuberante e ironica "Romina", che sembra aver realizzato il suo sogno grazie alla prostituzione: un corpo da donna, una vita da casalinga, un picccolo appartamento e dei soldi. Due esistenze parallele ed apparentemente opposte, ma che finiranno con l'unirsi in uno stesso tragico destino.

Durata: 55 minuti
Lingua originale: Spagnolo Sottotitoli: Inglese o Francese. Regista e produttore: Sebastiano d'Ayala Valva
svdayalavalva@gmail.com montatrice: Julia Gregory Produzione: Laurent Segal, Kanari Films www.kanarifilms.fr Musica originale: Patricio Cadena Perez|Montaggio suono e mixaggio: Michele Tarantola|Fotografie: Giulio Sarchiola 

FESTIVAL E ALTRO
Festival Internazionale Gay and Lesbian di Torino, "Da Sodoma a Hollywood" - Aprile 2007 Roma Doc Fest, Premio del Pubblico - Maggio 2007 Florence Queer Festival - Settembre 2007 Diversa. International GLT Festival di Buenos Aires - Ottobre 2007 Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano - Havana, Cuba Dicembre 2007 LESGAICINEMAD. Madrid Gay and Lesbian Film Festival. Madrid, Spagna - Novembre 2007 Diversa Film Festival. Buenos Aires, Argentina - Ottobre 2007 Trasmesso sul canale PLANETE (satellite francese) - Febbraio 2007 (Cable/Satellite) Proiettato all'interno dell' 'Amicale du Nid' (Organizzazione per i diritti delle prostitute che opera in varie città francesi)

Sebastiano d'Ayala Valva

Sebastiano d'Ayala Valva è nato a Londra nel 1978, da padre italiano e madre inglese. Vive attualmente a Parigi dove si è laureato all'Institut d'Etudes Politiques (Sciences Po) nel 2003. Ha poi collaborato nella produzione di cortometraggi e documentari. Negliutlimi tre anni si è dedicato alla realizzazione del suo primo film documentario "Anche i travestiti piangono". Il suo primo lavoro sarà seguito, nel 2007, da "Angel": un documentario sul ritorno di un transessuale ecuadoregno nel suo paese, dopo aver passato cinque anni a prostituirsi per la sua famiglia in Francia. Attualmente lavora anche su "La Casa del Padre", un documentario sul rapporto padre - figlio attraverso unendo il cinema del figlio-regista e l'architettura del padre-architetto.

JELLyFIshWakE

Hanno studiato al conservatorio, e proprio la consapevolezza della non appartenenza a nessun "ambiente" musicale specifico li spinge a prendere la strada dell'elettronica e della sperimentazione. Il loro suono attraverso le evoluzioni emotive si presta a invadere e avvolgere allo stesso tempo. Mettere i dischi è modificarli, spezzarli, ricomporli, frantumarli per crearnenuoveforme.

Duo attivo nella scena indie electro e nelle rilfessioni sulla teoria di genere. "Sexual Tranformer" è la canzone che ha fatto nascere il progetto Jellyfish Wake ed è anche un obiettivo di vita. I Jellyfish Wake seguono strade parallele , sperimentando diversi stili musicali e diversi strumenti. Alla base c'è un lavoro di tipo classico, dato che entrambi hanno studiato al conservatorio, e proprio la consapevolezza della non appartenenza a nessun "ambiente" musicale spinge entrambi a prendere la strada elettronica e la strada della sperimentazione. Il divertirsi è imprescindibile dal suonare, così come il sentirsi liberi di plasmare ogni forma musicale secondo la propria volontà e secondo la propria percezione del contesto. Quando si incontrano i Jellyfish Wake non si parlano, perché tutto ciò che hanno da dire lo suonano. I loro sound non possono prescindere dal concetto di salita, per cui il bpm è in costante crescita e non può essere né arrestato né tantomeno rallentato. Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket Nel live, con sintetizzatori, voci e drum machines, portano invece tutto ciò che è loro e che amalgama ritmi electro con suoni sintetici sporchi, elettronica minimale e voci modificate. Dal Loro Sexual Transformer Manifesto: "Se smetto di pensare a uomo e donna come a due punti isolati nello spazio, se smetto di concepire ogni cosa come appartenente a una sola categoria, isolata in quella solitudine concettuale che tutti le attribuiscono, semplicemente perché agli occhi un corpo può sembrare soltanto un corpo e non una persona, allora capisco che il disordine non c'è, l'ordine neppure, e il genere è fluido e flessibile. E il corpo è la fisicità di una persona. Non la persona stessa. Posso manipolare il mio corpo attraverso i miei pensieri. E il mio corpo stesso mi suggerisce pensieri. Di donna e di uomo. E di qualsiasi cosa possa esistere in mezzo. E di ogni cosa che può esistere oltre a queste due categorie stagne. L'identità che mi sono costruito è mia. Non c'è bisogno che aderisca ai modelli che mi vengo no proposti. Ogni maschera è un'identità a se stante e non serve a coprirne una reale e definitiva, perché questa non esiste mai. Posso trasformarmi e mutare. Sradicando la prima cosa in assoluto che viene segnata a una persona: il suo genere sessuale. Sono un Sexual
Transformer.
www.myspace.com/jellyfishwake

Cristina Fabris

"Nasco a Roma l'8 febbraio del 1971. Fin da piccola la passione per il disegno e tutte le sue forme, in particolare per il fumetto, è stata la mia costante: un foglio bianco, delle matite colorate, degli acquerelli e la mia fantasia aveva libero sfogo. Diplomata all'I.S.A. di Roma ho frequentato per tre anni la Scuola Romana del Fumetto per migliorare la tecnica espressiva e scambiare esperienze culturali e professionali con altri disegnatori. Dal 1998 sono stata presente con le autoproduzioni a tutte le fiere del fumetto italiano: Lucca Comics, Expocartoon, Romics, TorinoComics, NapoliComics. Da Novembre 2002 pubblico sulla rivista Erotica XComics, Editore Coniglio. Nel 2004 ho realizzato una Personale di illustrazioni erotiche presso il Disco-Pub Connection di Roma. Da Gennaio 2005 collaboro con le Editions IPM per le riviste BedeAdult e BedeX. Nel Settembre del 2005 ho realizzato una Mostra personale di Illustrazioni erotiche tema "Il piccante nella vita" organizzata dall'Accademia del Peperoncino presso Diamante. Nel Dicembre del 2005 ho presentato presso la galleria Mondo Bizzarro Gallery a Roma il Monografico FETISH. Nel 2006, pubblico per gli Stati Uniti in formato telematico con la casa editrice www.sadomic.com il volume FETISH. Presentazione del volume FETISH in francese alla Fiera internazionale dell'Erotismo Paris-Venus2006 a Parigi.
Ciò che mi piace di più è poter sedurre con il disegno e raccontare con il linguaggio del fumetto l'erotismo, che pervade la natura umana. Mi piace stupire e fare il contrario di ciò che mi si dice. Cerco sempre di sperimentare nuove tecniche per una "resa" perfetta al fine di non fossilizzarmi su uno stile, anche se non sempre è semplice. I miei autori di riferimento nel campo erotico sono Serpieri (Mitico), Rotundo, Manara, Manunta, Prado, Frollo, Caretta, Miguel Angel Martinez. In generale strizzo
l'occhio a tutt i quei disegnatori che hanno lo stile un po' "duro": Kent Williams, Duncan Fegredo, Nicola Mari, Roi, Luigi Piccato, C. Scott Morse, Marco Soldi, Angelo Stano, Antonio Pepe, o che riescono a trasmettere il senso del quotidiano con semplicità, come Jessica Abel , Andrea Camic, o i fratelli Hernandez. Adoro Parigi, il Jazz, Nicola Mari, tutto quello che riguarda il mondo FETISH , i cani ed i gatti, le serate con gli amici mentre cucino da grand gourmet o almeno tento. Mi piace leggere i fumetti, ma proprio tutti, tanto che sul mio comodino ne ho pile intere, affiancate da qualche libro di poesia (Pessoa, Lorca) Attualmente vivo a Roma, il mio sogno sarebbe anche una casa a Parigi e non potrei fare a meno delle mille coccole e dell'amore che mi dona Gianni. Siti su cui puoi trovarmi:"

www.cristinafabris.com
www.coniglioeditore.it/
www.sadomic.com
www.cavafumetti.it/programma.html


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node