Roma - 2-5 gennaio - Eventi @ DUNE CLUB & RESTAURANT

duneclub

MERCOLEDÌ 2 GENNAIO
CAMOMILLA ISTERICA (ROCK D’AUTORE)

Valentina Petrossi voce
Marco Boschi tastiere
Giorgio Cappelli basso
Andrea Martini chitarre
Giuseppe Padulo pianoforte
Stefano Spinelli batteria

Camomilla Isterica nasce nel 1998 dall’unione di alcuni musicisti romani della disciolta rock-band Mura (Emergenza Rock, Alpheus Rock, Radio Rock al Cube, Strike Music, ecc.) con la vocalist Catia Lucantonio, di cui ha recentemente preso il posto la giovane cantante Valentina Petrossi.
All’attivo un primo demo dal titolo “Camomilla Isterica” ed un successivo cd, distribuito dalla Fridge Records di Milano, intitolato “L’Inferno Invisibile”, come l’omonimo spettacolo presentato in anteprima nel giugno 2002 al Teatro Greco di Roma.
La canzone “Infolove”, tratta dal lavoro sopra citato, è stata inserita anche nella raccolta musicale “Soniche Avventure”.
Tutti i brani presentati da Camomilla Isterica sono di produzione originale, con testi in italiano. In essi si respira un’aria che richiama le atmosfere rock anni 70, senza ricerche di virtuosismi individuali: è infatti nell’impatto di insieme che la musica dei Camomilla Isterica riesce a dare il meglio di sé.
L’esperienza dei musicisti ha consentito alla band romana di ritagliarsi nel tempo uno spazio ben definito e di conquistare un discreto successo di pubblico.
Tra gli ultimi lavori “L’Inferno Invisibile” (2002-2003) spettacolo teatrale presentato anche nell’ambito dell’Estate Romana, dove la musica della band si unisce ad altre forme artistiche quali la danza (coreografie del maestro Renato Greco), monologhi, giochi di magia e filmati video (tra cui il videoclip di “Piove, canzone contro la guerra”, presentato al festival del cortometraggio d’autore “Unimovie” di Città Sant’Angelo - Pescara), e, sulla medesima scia, “Con-Sonanze” (2004-2005), un alternarsi di atmosfere tra la musica dei Camomilla e le poesie di Alfonso Angrisani, con la collaborazione dell’attore Giuseppe Zeno (Gente di Mare, Un Posto al Sole,  Orgoglio e Pregiudizio, Centovetrine).
Nel 2006 Camomilla Isterica ha proposto l’iniziativa “Le facce del cuore” a favore della campagna di Amnesty International “Control-Arms” tesa a sensibilizzare l’attenzione pubblica verso il fenomeno del commercio incontrollato delle armi e quello, altrettanto grave, dei bambini soldato, presentata a “La Palma” di Roma ed a cui hanno aderito numerosi artisti quali, tra gli altri, il cantautore Pacifico, la cantante brasiliana Sandy Muller, le giornaliste RAI Giovanna Botteri e Daniela Colucci, l’attore cabarettista Nino Taranto, il gruppo sabino “Maestridell’uomod’arme”, unitamente all’attore Giuseppe Zeno, legato ai Camomilla da un lungo e positivo sodalizio.

GIOVEDÌ 3  GENNAIO
LES HOT SWING  (SWING)
 

Alessandro Russo chitarra
Stefano Tavernese voce, violino, mandolino
Piero Piciucco contrabbasso
Jacopo Benci chitarra ritmica

LES HOT SWING non sono un semplice gruppo musicale ma un’esperienza unica.
Sul palco i quattro musicisti creano un’atmosfera inconfondibile, fatta di affascinanti melodie, guizzi virtuosistici e un pizzico di follia, in cui anche la cosiddetta ‘musica d’epoca’ diventa attualissima e vitale. Il loro estro accattivante e il loro umorismo creano una dimensione lieve e intensa, originalissima.
Fondati a Roma nel 1988 da Alessandro Russo, chitarrista dall’unico e particolarissimo stile, LHS sono oggi tra i più amati e conosciuti in un settore che trae ispirazione per stile e repertorio dalle piccole formazioni swing europee degli anni Trenta e Quaranta composte esclusivamente di strumenti a corde, e in particolare dalla più celebre fra queste, il Quintette du Hot Club de France di Django Reinhardt e Stéphane Grappelli.
Il vasto e vario repertorio de LES HOT SWING comprende – oltre a un buon numero di composizioni originali – standard, classici di Django Reinhardt, canzoni swing italiane degli anni Trenta, musiche zingare, brani d’autore e altro ancora.
Il loro primo album, Les Hot Swing (New Sound Planet/Hi, Folks!, 1989), ha riscosso unanime consenso della stampa specializzata e del pubblico, diventando nel corso degli anni un vero e proprio oggetto di culto. Il recente Swingarsela (Geva Edizioni, 2004) sintetizza al meglio le qualità artistiche del quartetto e il suo gusto per il divertimento, in una rosa di brani composti in maggioranza da Russo e Tavernese.
www.les-hot-swing.com

VENERDÌ 4  GENNAIO
BASS INSTINCT (jazz) 

Luca Pirozzi basso
Pierpaolo Ranieri basso
Marco Siniscalco basso
Cristiano Micalizzi batteria

Se è vero che il basso elettrico nasce come strumento di accompagnamento, è altrettanto vero che in questi ultimi due decenni ha subìto un’evoluzione vertiginosa, che a tutti gli effetti lo ha affiancato in importanza a un sassofono o una chitarra. Inoltre, quale strumento cardine della sezione ritmica, ha sviluppato una grande sensibilità sulle possibilità del ritmo.
Bass Instinct nasce con il preciso intento di esplorare tutte le possibilità sonore e percussive di questo strumento, dall’interpretazione della melodia al sostegno armonico, dalla creazione di effetti sonori non convenzionali al contrappunto a tre voci. Il repertorio è composto quasi esclusivamente da composizioni originali di grande impatto, in cui i tre bassisti e il batterista che compongono l’organico sono di volta in volta chiamati ad interpretare il ruolo di solisti o di accompagnatori. Un’attenzione particolare è data all’uso dell’elettronica (campionatori, delay, wah-wah, e-bow, etc) come ulteriore approccio per allargare lo spettro sonoro.
Le caratteristiche stilistiche dei tre bassisti sono completamente diverse e perfettamente complementari, e si muovono tra il funk, il be-bop, la musica latina, il jazz nord-europeo. Tutto questo rende il concerto dei Bass Instinct altamente spettacolare, mai scontato e di grande qualità musicale.

SABATO 5 GENNAIO
ALESSANDRO GWIS TRIO (JAZZ)

Alessandro Gwis – pianoforte
Luca Pirozzi – contrabbasso
Armando Sciommeri - batteria

Un diario di bordo di un percorso musicale, una sintesi piuttosto personale - delle esperienze artistiche degli anni precedenti. Questo e’ il concerto di Alessandro Gwis, storico pianista degli Aires Tango che si muove tra musica latina, jazz, echi della tradizione musicale europea, elettronica, usata in modo sottile ma personale, e, inevitabilmente, e’ presente il tango.
Caratteristica del concerto sono anche le improvvisazioni: a volte malinconiche, a volte ironiche, sempre imprevedibili. Il risultato finale è un’atmosfera sonora incalzante, struggente, evocativa, che mette bene in risalto le notevoli qualità pianistiche di Gwis che raggiunge un equilibrio non facile da ottenere: quello di una musica che sa coniugare energia e lirismo.
www.alessandrogwis.com


MERCOLEDI’ 19 DICEMBRE
ANNA  FATTORI QUARTET  (JAZZ)

Anna Elisa Maria Fattori nasce a Valdagno (VI) sotto il segno del Leone. E' figlia di un compositore di musica sacra che fin da bambina la fa assistere all'opera lirica presso la vicina Arena di Verona: "Madama Butterfly", “Aida”, “Tosca”……..capolavori che indelebilmente colpiscono la fantasia e la sensibilità di Anna.
Adolescente, si rivela alquanto ribelle alla famiglia e alla scuola. Anna è notevolmente attratta dal potere della voce. Via etere ascolta sempre la radio e a 15 anni si sottopone ad un provino radiofonico. Da lì inizia la sua attività di speaker presso varie emittenti (“Radio Gemini One”, “Radio Padova”, “Vicenza international”). Ma la sua innata curiosità la spinge anche a misurarsi come attrice in erba: interpreta il ruolo di Madeleine ne “I Parenti terribili” di Jean Cocteau, con una compagnia amatoriale valdagnese e poi, sfruttando sempre la voce educata soltanto da poche lezioni di canto lirico, si presenta con amici pianisti, nei numerosi locali di Vicenza e Padova. Le viene anche offerta la possibilità di condurre una rubrica televisiva presso una TV a Vicenza e poi a canale 68 (VR), nelle quali la sua avvenenza, proprietà di linguaggio e simpatia risaltano decisamente.
Ma Anna è un’irrequieta e la provincia le sta stretta. Città come Milano e Roma diventano fondamentali per arricchire il suo curriculum.
E’ attrice/cantante di cabaret presso la “Chanson” di Roma, showgirl con Pippo Baudo a “Gran Premio”,.Corista con Sergio Cammariere a “Raimondo” e a “Tira e molla” con Paolo Bonolis.
Inoltre, brillante presentatrice di importanti concorsi come: “Miss Italia” (Lazio; Umbria; Marche) ; “Miss mondo Lazio” e “Miss universo” (con Clarissa Burt): “Made in Sicily” (Castel S.Angelo), ecc. Ma intanto le amicizie del calibro di Lino Patruno, Fabiano “Red” Pellini ad altri hanno su di lei una potente influenza.
Amando da sempre la musica, come base, Anna è alla costante ricerca del suo stile personale; il jazz sembra essere proprio il canale giusto per poter interpretarla con un senso di totale libertà e creatività. Comunque Anna si considera in fase di costante apprendimento.
Dal Gennaio 2006 studia con il sassofonista Fabiano “Red” Pellini.
Si è esibita all’”Alexander platz” con Giorgio Cuscito, al “S.Marino Jazz festival” con Patruno e Loffredo, e poi ha collaborato con Vito Caporale, Giuseppe Milici, Amedeo Ariano, Guido Giacomini,i fratelli Urso,Arturo Valiante,Riccardo Biseo e molti altri....
Attualmente si esibisce in svariati clubs romani. In particolare nella stagione 2004/2005 ha suonato nei locali: ”New Orleans Cafè”, “Cafè Renault”, “Parablò”, “The Book’s Bar”, "Jazz Caffè", "Caffè Renault" , "Oppio Caffè", "TeT", "ReD Restaurant", "Ellen's Pub", "Mahalia", "Greyowl"; oltre che in manifestazioni come il "Mare Vivo Jazz Festival". Nella stagione 2005/2006 ha cantato al ”Gregory’s” e“Fonclea”. Nel Febbraio 2006 alla “Casa del Jazz” con Michele Ariodante, Mauro Carpi, Guido Giacomini e Giammarinaro. Ad aprile 2006 si è esibita presso lo spazio Porsche organizzato dalla Casa del Jazz. Pur essendo un’autodidatta, unisce al duttile uso della voce, una grande capacità di empatizzare col pubblico coinvolgendolo in un atmosfera che valorizza tutte le sfumature del "sentire", supportata dall ottimo govane trio che l’accompagna:Francesca Tandoi, graziosa e talentuosa pianista allieva di Giorgio Cuscito, Andrea Pintucci al contrabbasso, Giovanni Campanella alla batteria. Ed è sopratutto cantando e gestendo con grande verve e fascino il palcoscenico che questa poliedrica artista ci regala tutta se stessa e la sua esperienza di palcoscenico, doti che la rendono particolarmente accattivante e originale nel suo genere.
www.myspace.com/annafattori  

VENERDI’ 21 DICEMBRE
ORCHESTRA NAZIONALE ITALIANA DEL JAZZ  (JAZZ)   
Direttore: Angelo Schiavi sax alto/soprano
STROLLIN’

Musiche di Horace Silver, Wayne Shorter, Oliver Nelson
Angelo Schiavi – direzione, sax soprano e alto
Tiziano Ruggeri – tromba
Carlo Conti – sax tenore
Enzo De Rosa – trombone
Andrea Beneventano – pianoforte
Vincenzo Florio - contrabbasso
Massimiliano De Lucia - batteria

Il piacere di porgere all’ascolto gli arrangiamenti originali di alcuni dei più celebri bandleaders e arrangiatori della storia del jazz, è l’occasione per l’Orchestra Nazionale Italiana del Jazz di proporre una serie di concerti nell’area di Roma in contesti sempre e volutamente diversi.
Stasera al Dune la formazione lascia piu’ spazio ai solisti per esprimersi, prendendo spunto dalle formazioni maggiormente legata agli anni 60 e presentando un excursus attraverso il repertorio di musicisti storici quali Wayne Shorter, Miles Davis, Thelonius Monk, Tadd Dameron, Horace Silver, con brani originali di Angelo Schiavi, attuale direttore dell’Orchestra.
www.elisabettacastiglioni.com        

SABATO 22 DICEMBRE
COLASAZZA/BASIRICO/DE LUCIA TRIO    (JAZZ)
  

Claudio Colasazza - piano
Daniele Basirico -  contrabbasso
Massimiliano De Lucia - batteria

www.myspace.com/claudiocolasazza
www.jazzitalia.net/Artisti/danielebasirico.asp

Martedì 4 dicembre
JAZZ

FERRA/BONACCORSO/SFERRA TRIO

Bebo Ferra - chitarra
Rosario Bonaccorso - contrabbasso
Fabrizio Sferra - batteria

Il progetto è nato nel 2004, quasi per gioco, era anni che i tre si inseguivano ma non avevavo mai avuto modo di combinare le loro forze in un progetto unitario.
La naturalezza con cui è scaturita la musica dopo il primo concerto ha spinto loro a credere molto in questa formazione anche perchè l’organico del trio è in assoluto uno dei contesti più stimolanti ed impegnativi, il luogo dove esprimersi con grande liberta' creativa.
La musica che si propongono di fare è caratterizzata dall’estrema varieta' delle composizioni che hanno però, come comune denominatore la melodia, la cantabilità e la forma semplice e aperta che permette loro di creare un interplay intenso e un continuo scambio di ruoli senza mai compromettere l’ impatto emotivo.
Da breve è uscito il primo lavoro discografico dal titolo Visions per l’etichetta Abeat Redcors e le prime recensioni sono entusiastiche. Il trio si propone un percorso artistico che fonda le sue basi sulle spiccate personalità e sull’importante esperienza maturata da ogni singolo artista in ambiti jazzistici differenti.
www.beboferra.it

Mercoledì 5 dicembre
FUNKY

FUNKALLISTO

FUNKALLISTO è un sestetto che nasce nel cuore pulsante di Trastevere (Roma) nel febbraio del 2004. La musica afroamericana degli anni 70 è la radice del loro repertorio originale e riarrangiato in chiave funk, afro beat e latin con un “tocco”rigorosamente "FUNKALLISTO". In due anni di attività hanno acquisito un notevole consenso grazie al loro sound semplice e diretto. La particolarità dei FUNKALLISTO è che sono in grado di allestire il proprio live set ovunque creando degli "streetevents" improvvisati che si trasformano in veri e propri "party". Partendo dallo storico ponte pedonale Ponte Sisto,hanno portano la loro musica ovunque:strade-feste-club-centri sociali-alberghi- festival-tra cui: Umbria jazz(PG), Time jazz Berchidda(SS), Musica Sulle Bocche(SS), Borgo in Festa(RI), Roman holiday(ShanghaiCina), Artrastevere (RM), Microfestival (RM), Festival Esperanto (RM), suonano per Emergency (RM) e per la giornata mondiale per l'Aids (RM). Negli alberghi: Cala di Volpe (SS) e Romazzino (SS). Nelle città europee : Nizza, Montpellier, Barcellona, Praga, Berlino. Nell' Agosto del 2006 esce il disco "live a ponte sisto" prodotto da Costanza Cruillas e Daniele Zimbone.Insieme al precedente disco auto-prodotto raggiungono circa le 5.000 copie vendute. Nell'estate del 2005 vengono girati due documentari sulla loro attività di musicisti di strada. Nel giugno del 2006 compongono le musiche per un documentario per RAI SAT. Collaborano con vari dj e musicisti tra cui: Soul Food, 24 Carat, La Situazione, Zot produzioni, dj Papik, dj Mokasso, Jonny Bangla e al momento con Jimmy Gimelli cantane e polistrumentista americano. Attualmente stanno promuovendo il loro disco con live e interviste in club e radio tra cui radio CittàFutura e radio Lifegate distribuiti dalla Goodfellas con la quale iniziera' il tour promozionale da Gennaio.
www.funkallisto.net 

Giovedì 6 dicembre
JAZZ
CATERINA PALAZZI QUARTET

Alfredo Sciocchetti - sax tenore & soprano
Giacomo Ancillotto – chitarra
Caterina Palazzi – contrabbasso
Maurizio Chiavaro – batteria

Il quartetto, guidato dalla giovane contrabbassista Caterina Palazzi, nasce a Roma nel novembre 06. I musicisti dell'ensemble provengono tutti da esperienze artistiche affini e complementari, che spaziano dal rock alla musica colta del novecento. La passione condivisa per il jazz e per le musiche improvvisate costituisce il territorio espressivo comune attraverso il quale il gruppo si inoltra per sperimentare e costruire una sonorità originale ed intensa che sintetizza il linguaggio della musica contemporanea con quello della tradizione. Arrangiamenti di alcuni brani di Charles Mingus, e di alcuni fra gli standard meno esplorati della tradizione jazzistica, fanno da cornice ai brani originali composti dai membri del quartetto. Il gruppo vanta numerose esibizioni in jazz club e festival di Roma e provincia. Da segnalare e' la partecipazione al concorso nazionale "Baronissi jazz 06", in cui il quartetto si classifica al primo posto, e la partecipazione alla finale del concorso jazz internazionale "Jimmy Woode Award".
www.myspace.com/caterinapalazzi 

Venerdì 7 dicembre
SOUL/JAZZ
PIERA PIZZI QUARTET

Piera Pizzi – voce
Stefano Nencha - chitarra
Daniele Basirico - basso
Alessandro Marzi - batteria

Personalità artistica eclettica e versatile, Piera Pizzi si è imposta subito come solista gospel e soul. Partecipa a manifestazioni e trasmissioni televisive (I° Black Festival Rome, Taratatà, Roxy Bar, ecc), produzioni Soul-Dance (per Flying Record, Hit Mania Dance, ecc.), acid-jazz (“Positive Power” - EMI Publishing- ), colonne sonore di films, festival jazz (teano jazz winter, ecc). Ha collaborato con artisti noti tra i quali Marina Rei, Gianni Morandi, e attualmente è in tour con Ron. Con il suo quartetto propone brani soul-funky, blues e jazz, reinterpretati e riarrangiati.
www.myspace.com/pierapizzi 

Sabato 8 dicembre
NU-SOUL / JAZZ

ALESSYA PIERMARINI
N.S.X.

Alessya Piermarini- Vocals
Emilio Merone- Piano & Keyboards
Gabriele D'Agata- Bass
Marco Capano- Drums
Sergio Fausti- Guitar

Alessya N-S.Ex (Nu Soul Experiment) si presenta con un repertorio quasi completamente originale e supportata da ottimi musicisti che con i loro strumenti rivendicano il diritto di suonare funk, di scherzare con il jazz, di esaltare il ruolo del ritmo e della ripetizione ossessiva, con il risultato di uno stile che sa molto di “contaminazione garbata”. I componenti del gruppo vengono da paesaggi musicali molto diversi ma si incontrano sullo stesso cammino: quello del Groove. Gli artisti di riferimento? Erikah Badu, Jill Scott, Roy Hargrove, Marcus Miller, Stevie Wonder, Billie Holiday…i grandissimi profeti della musica afroamericana di ieri e di oggi.
www.myspace.com/alessyapiermarini

DUNE CLUB & RESTAURANT
Piazza S.S. Apostoli 52 - 00187 Roma
Tel 06 69925442 - Fax 06 6791032
e-mail
dune.restaurant@fastwebnet.it

UFFICIO STAMPA E PUBBLICHE RELAZIONI:
ELISABETTA CASTIGLIONI
Tel/Fax 06 3225044
e-mail
elisabetta@elisabettacastiglioni.com
www.elisabettacastiglioni.com



AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node