Roma - 17-18 novembre - EMANUEL GAT: Winter Voyage / The Rite of Spring | Romaeuropa Festival

EMANUEL GAT
Winter Voyage /
The Rite of Spring

sabato 17 novembre - ore 20.30
domenica 18 novembre - ore 17.00
Palladium Università Roma Tre

Roma – Piazza Bartolomeo Romano, 8

Winter Voyage

Coreografia, luci e costumi Emanuel Gat
Musica Franz Schubert
Danzatori Roy Assaf, Emanuel Gat
Durata 17 minuti

The Rite of Spring
PRIMA NAZIONALE

Coreografia, luci e costumi Emanuel Gat
Musica Igor Stravinsky
Danzatori Roy Assaf, Emanuel Gat,
Moran Zilberberg, Avital Mano, Noa Gimelstein
Durata 35 minuti

Caleidoscopica personalità della scena contemporanea, per il suo debutto al Romaeuropa Festival il danzatore e coreografo israeliano Emanuel Gat ha scelto Winter Voyage e -in prima assoluta per l’Italia- The Rite of Spring: due coreografie che lo hanno rivelato al pubblico e che andranno in scena al Palladium Università Roma Tre sabato 17 e domenica 18 novembre.
Riconosciuto dalla critica come molto più che una semplice promessa nel panorama internazionale della danza contemporanea, Gat è oggi conteso dalle maggiori rassegne europee e americane, e il suo arrivo a Romaeuropa Festival è l’occasione per conoscere il suo lavoro.

Nel caso di Gat è giusto parlare di danza pura, di ebbrezza del movimento, di scoperta e conquista dello spazio dove la scenografia minimalista assume le sembianze di luci e discreti segni geometrici.

La prima coreografia è Winter Voyage - su tre dei ventiquattro Lieder del ciclo Winterreise di Franz Schubert - un duo dove i danzatori sono spesso a sincrono o in brevi canoni, in un movimento intimo, flessuoso e ipnotico. Lunghi silenzi tra un brano e l’altro: la danza continua e la musica torna a farsi sentire come fosse una voce interiore che abita il ballo e i suoi protagonisti.

Proprio il rapporto con la musica, in particolare classica, e il vincolo con la sua sintassi profonda qualificano inconfondibilmente il lavoro di Gat, come emerge con nitida chiarezza nel suo The Rite of Spring (La Sagra della Primavera), trasformata in una vertiginosa miscela di sofisticato primitivismo, eccitabili passi di salsa: una rigenerazione della danza attraverso uno sguardo neoclassico e postmoderno alla partitura come forse non sarebbe dispiaciuto al suo autore, Igor Stravinskij.

La Compagnia Emanuel Gat Dance è sostenuta da The Dellal Foundation; Ministero degli Affari Esteri di Israele; Israel National Lottery – Council of Arts; Théâtre de l’Olivier a Istres (Francia); The Yehoshua – Rabinovitch Foundation.,
Produzione Emanuel Gat Dance
Coproduzione Su zanne Dellal Foundation (Israele) - Uzés danse Festival (France) - Monaco Dance Forum (Principato di Monaco)

Info e biglietteria 
numero verde 800 795525 -
www.romaeuropa.net

Ufficio stampa Romaeuropa Festival
Francesca Venuto +39 06 42296308
francescavenuto@romaeuropa.net
Anna Crevaroli +39 06 42296218 annacrevaroli@romaeuropa.net

Emanuel Gat
Danzatore, coreografo e insegnante. Nato in Israele nel 1969, ha studiato musica alla Rubin Academy of Music con l’intenzione di diventare direttore d’orchestra, per passare poi alla danza. Le prime esperienze come danzatore professionista sono con la compagnia israeliana Liat Dror Nir Ben-Gal, in cui entra nel 1992 all’età di 23 anni. Circa due anni dopo, realizza la sua prima coreografia per il solo Four Dances, sulle musiche di Bach. Nei successivi dieci anni, crea otto lavori: Banana, un duo sulle musiche di Ori Vidislavski (1995); Polipopipop (1996) e Gol (1998), due spettacoli di cabaret politico-satirici, presentati in coppia con l’attore e musicista Mriano Weinstin, come Al-Kuds duo; Kasha (1999), un duo su musiche da lui stesso composte; Goodyear (2000) lavoro per otto danzatori, con musiche di Gat, commissionato dalla Kibbutz Dance Company; A Local Recital (2001), un solo su musiche di Gat e con la collaborazione di altri 5 coreografi israeliani; Ana wa Enta (2002), un duo coreografato con Niv Seinfeld su musiche di Farid Al atrsh; Two Stupid Dogs (2003), commissionato dall’Israel Festival, per 5 danzatori, con le musiche del gruppo rap MWR e Hamza Al-Din; The Rite of Spring e Winter Voyage (2004) coprodotti da UzesDance (Francia), Monaco Dance Forum (Monaco) e Suzanne Dellal Center (Tel Aviv). Questi ultimi, per i quali Gat ha realizzato anche luci e costumi,  sono stati presentati in diversi teatri europei e hanno avuto una buona accoglienza da parte della critica. Tra i lavori più recenti, ricordiamo K626, coreografia per dieci danzatrici sul Requiem di Mozart.
Emanuel Gat ha fondato la sua compagnia nel 2004; negli ultimi anni i 12 componenti della Emanuel Gat Dance sono stati in tournée negli Stati Uniti, in Europa e in Estremo Oriente, ospiti di prestigiose rassegne, come American Dance Festival, Jacob's Pillow dance e Lincoln Center Festival 2006.
Nel 1995 ha ricevuto il Ballet Master Albert Gaubiers Fund (Danimarca) come riconoscimento al suo lavori; nel 2003 il Rosenblum Award for Performing Arts (Israele); è stato insignito inoltre dell’ Hasia Levy Agron Choreography Prize e del Premio del Mistero della Cultura Israeliano nel 2005 e nel 2006 premiato dall’ Israel Cultural Excellence Foundation, un dei più alti riconoscimenti per un’artista israeliano.
Il coreografo israeliano ha deciso nel 2007 di trasferirsi in Francia; vive attualmente nelle vicinanze di Marsiglia e ha basato la sua compagnia presso la Maison de la Danse d’Istres.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node