Roma - Ottobre/Novembre - Novità in LIBRERIA delle Edizioni E/O

Novità Edizioni E/O  Ottobre/Novembre 2007

ERIC-EMMANUEL SCHMITT
martedì 23 ottobre 2007, ore 17
SalacinemaIkea, Auditorium Parco della musica, Roma

Eric-Emmanuel Schmitt è protagonista di un incontro organizzato dall'Istituto per il Libro alla *Festa del Cinema*. In questa occasione Schmitt approfondirà le questioni legate al suo *doppio ruolo di scrittore e regista*, all'affascinante mondo in cui scrittura e regia, parola e immagine si fondono. Il suo */Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano/* è diventato infatti un film che ha riscosso un gran successo dl pubblico e Schmitt stesso ha scritto */Odette Toulemonde /*mentre dirigeva le riprese del film che porta lo stesso titolo. L'ingresso è libero fino a esaurimento posti.

JAKOB HEIN
giovedì 25 ottobre 2007, ore 18
Auditorium del Goethe-Institut, via Savoia 15, Roma

Figlio del noto scrittore Christoph Hein, Jakob è nato a Lipsia nel 1971 e vive a Berlino. Leggerà brani tratti da */Magari è anche bello /*(Edizioni E/O, luglio 2007) e da */Il signor Jensen getta la spugna/*, in uscita a novembre per le Edizioni E/O.
Modera l'incontro *Alessandra Orsi*. Letture di *Cloris Brosca*.

SHARQ/GHARB: NASCE LA PRIMA CASA EDITRICE ITALIANA CHE PUBBLICA LIBRI IN ARABO
lunedì 29 ottobre 2007, ore 18
Papyrus Café, via de' Lucchesi 28, Roma

Sandro Ferri, editore, e *Amara Lakhous*, direttore editoriae, presentano *Sharq/Gharb,* la prima casa editrice italiana che pubblica libri in arabo. Biglietto da visita della nuova casa editrice è la traduzione in arabo, fresca di stampa, dei /Giorni dell'abbandono/ di Elena Ferrante.
Oltre a Sandro Ferri e Amara Lakhous intervengono: *Alessandro Masi*, segretario generale della società Dante Alighieri, *Vincenzo Cerami*, scrittore autore di /Un borghese piccolo piccolo/, di prossima pubblicazione in arabo per Sharq/Gharb, *Chirine Haidar*, traduttrice in arabo dei /Giorni dell'abbandono/.

I VICERÈ
martedì 30 ottobre 2007, ore 18

Libreria Notebook all'Auditorium, via P. De Coubertin 30, Roma

In occasione dell'uscita nelle sale del *film di Roberto Faenza* tratto da questo grande classico, le Edizioni E/O ripubblicano il romanzo di *Federico De Roberto* in un volume arricchito con l'introduzione di Roberto Faenza, la presentazione di Antonio Di Grado e fotogrammi del film. Intervengono alla presentazione il professor *Giuseppe Leonelli* (Università di Roma Tre), il regista del film *Roberto Faenza* e *attori* del cast.

Jakob Hein
"Il signor Jensen getta la spugna"
Traduzione dall tedesco di Velia Februari e Vito Punzi
collana Dal mondo - pp. 128 - euro [14,00] - In libreria il 9 novembre

Sono comici. E tragici. Rispecchiandoci in loro osserviamo la quotidianità con occhi diversi: i tipi strambi popolano la letteratura spesso e volentieri. Il signor Jensen è uno di loro. Il signor Jensen lavora alle poste. Spinge con cura quasi amorevole le lettere nelle fessure delle cassette. Quando non lavora, il signor Jensen riflette sull´esistenza di riserve per la caccia alle donne, sul senso arcano dei programmi televisivi o sulla forza di gravità. La sua vita avrebbe potuto continuare così per sempre. Un giorno, tuttavia, il signor Jensen viene sollevato dal suo incarico per evitare licenziamenti indiscriminati, come cerca di spiegargli il signor Boehm, il suo superiore. Dopo poco il signor Jensen già si accorge che quando una sveglia non deve più svegliare va chiamata semplicemente orologio. Esce di casa sempre più di rado. Perché ora è sulle tracce di qualcosa di grosso, solo che nessuno riesce a capire di cosa si tratti - sarà il signor Jensen a occuparsene.

Jakob Hein è un maestro dell´assurdo. La breve storia del signor Jensen sonda con grande coerenza i risvolti tanto tragici quanto inverosimilmente comici di una vita fuori dall´ordinario.

Jakob Hein è nato a Lipsia nel 1971 e vive con la moglie e i figli a Berlino, dove esercita la professione di medico. È autore di diversi romanzi. Presso le Edizioni E/O è già uscito il suo /Magari è anche bello/ (2007).

Peter Kocan
"Un nuovo inizio"
Traduzione dall´inglese di Gaja Cenciarelli
collana Dal mondo - pp. [320] - euro 17,50] - In libreria il 9 novembre

Quando scende dal treno un giorno all´inizio degli anni Sessanta, un ragazzo di quattordici anni con gravi problemi psichici scopre che il suo vero viaggio è solo agli inizi.

Senza casa e completamente solo, il ragazzo perde sempre più il contatto e la fiducia nei confronti di una società incapace e apparentemente riluttante a intervenire in suo aiuto. Sorretto unicamente da una potente vita interiore - un mondo popolato da Re Harold, da Grace Kelly e da un fantomatico soldato tedesco di nome Diestl - va alla deriva tra la città e l´aspro /bush /australiano, sopravvivendo con lavori umili e incontrando una galleria di incredibili personaggi.

Questo romanzo di formazione, di discesa nella follia e nella delinquenza, narra la storia di Kocan stesso, il quale nel 1966 fu condannato a dieci anni di carcere e poi a un periodo in un manicomio criminale, in seguito al tentativo fallito di assassinare un uomo politico.

Nel 2005 questo romanzo è stato nominato dal /Times Literary Supplement /uno dei migliori dell´anno. Il giornale inglese ha scritto: "Non esiste un ritratto più autentico di questo tipo psicologico del solitario. Al confronto /Taxi Driver /è un melodramma".

Peter Kocan è nato in Australia nel 1947. Ha lasciato la scuola a quattordici anni per lavorare nelle fattorie e nelle fabbriche del Nuovo Galles del Sud. Prima di /Un nuovo inizio /ha pubblicato tre romanzi e cinque raccolte di poesie. Ha vinto diversi premi, tra i quali il Premier´s Literary Award for Fiction/.

Alberto Bracci Testasecca
"Il Treno"
collana BDS - pp. 176 - euro 15,00 - In libreria il 9 novembre

Chi l'ha detto che le vicende più incredibili debbano verificarsi solo su lussuose navi da crociera o su voli intercontinentali? Talvolta un banalissimo spostamento in treno può riservare sorprese ai confini della realtà.

Linea Roma-Torino. Senza una ragione apparente, il convoglio si ferma in aperta campagna; la sosta prolungata crea tra i passeggeri una complicità data dal trovarsi accomunati in una situazione di disagio, ma gli occupanti dello scompartimento 16 non ci stanno: prendono una decisione improvvisa che imprimerà alle loro vite una svolta inaspettata, portando i loro destini a uscire dai binari prefissati e proseguire per una tangente comica e surreale dove il personaggio che ognuno è convinto di essere si sgretola rivelando una più amara, più vera e impensata realtà interiore.

Tuttavia i quattro fortuiti colleghi d´avventura - l´anziana signora, il giovane scrittore, l´intraprendente donna in carriera e il navigato intellettuale bohémien - non sono soli nel loro stranissimo percorso: a loro insaputa, sono seguiti da un misterioso occhio mediatico che, nei progetti della sgangherata troupe televisiva che ha nascosto la microcamera sul treno, dovrebbe permettere di realizzare il più reale reality show della storia della televisione.

Nulla però va come dovrebbe andare. A ritmi sempre più incalzanti, le circostanze si susseguono colorandosi di assurdo con quella vena folle che assumono spesso le situazioni in apparenza più normali: tanto per dimostrare, in una girandola di eventi esilaranti e rivelatori, in un fuoco d´artificio di caratteri felliniani, che la "normalità" è solo un punto di vista.

O forse, che l´esistenza di ognuno di noi è un romanzo vivente.

Un racconto on the road (anzi, on the rail) pervaso d´ironia, una favola che dura quanto un viaggio in treno e che, come un viaggio in treno, ci trasporta velocemente "da un´altra parte".

Alberto Bracci Testasecca è nato a Roma nel 1954 da famiglia toscana e vive tra Roma e Montepulciano. /Il treno /è il suo primo romanzo.

Axel Hacke - Michael Sowa
"Il piccolo re Dicembre"
Traduzione dal tedesco di Viola Starnone
collana Il Baleno - pp. 64 - euro [13,00] - In libreria il 16 novembre

Un giorno un uomo scopre nella propria libreria un piccolo re, alto non più di un dito. Chiacchierando con il piccolo re Dicembre, l´uomo scopre che nel suo mondo tutto funziona contrario: si nasce grandi e furbi e poi, per tutta la durata della vita, si diventa sempre più piccoli e sciocchi.

La convivenza con il vivace re cambia radicalmente, come una magia, il punto di vista dell´uomo sulla vita di tutti i giorni: improvvisamente scopre cose che prima non aveva mai visto, si pone domande cui prima non aveva mai pensato. Con il piccolo re Dicembre si possono fare discorsi filosofici sull´immortalità o riflettere sul senso dei sogni.

Una meravigliosa fiaba per grandi e piccini illustrata dalle immagini fatate di Michael Sowa, il delicato racconto di Axel Hacke ruota attorno a interrigativi essenziali nella vita di ciascuno. Peccato che non esista un piccolo re Dicembre per ognuno di noi!

Axel Hacke è nato a Braunschweig in Germania e vive a Monaco, fa lo scrittore e come giornalista scrive principalmente di politica per il quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung. Presso le Edizioni E/O è già uscito il suo libro Panini amari sulla difficile condizione dell´essere genitore nei nostri tempi.

Michael Sowa è nato a Berlino, in Germania, dove vive tuttora e fa il pittore e l´illustratore. Oltre ad esporre le sue opere in importanti mostre e a pubblicare i suoi libri, lavora anche nel cinema: ha disegnato gli animali animati del film Il favoloso mondo di Amélie Pouland ed è stato il consulente artistico del film Wallace & Gromit: la maledizione del coniglio mannaro.

Anita Pietra e Ester Hueting
ufficio stampa Edizioni E/O
via Camozzi 1 - 00195 Roma
tel. 06/3722829 fax 06/37351096
ufficiostampa@edizionieo.it
www.edizionieo.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node