Venezia - 20ottobre-11novembre - Gabriella Serusi segnala: mostra di FABIO BIANCO: "Chandeliers" @Galleria in Campiello de la Feltrina

arte DanieleLuchetta
presenta

FABIO BIANCO
"Chandeliers"
vernissage sabato 20 ottobre 2007 ore 18:00

presso la sede della Galleria in Campiello de la Feltrina, San Marco 2513/A Venezia

Dopo un ciclo di lavori pittorici dedicati alla rappresentazione/trasfigurazione immaginifica di spazi architettonici pubblici e privati del passato (cattedrali, chiese, teatri) e dopo la serie più recente delle /Piscine/ in cui il risvolto intimo e psicologico attenua l'esuberanza cromatica dei quadri precedenti, Fabio Bianco (1971) presenta un nuovo gruppo di opere inedite caratterizzate da un rinnovato interesse per lo spazio interno, per l'Architettura, per il colore e per la luce.
La mostra dal titolo /Chandeliers/ raccoglie una decina di lavori di medie e grandi dimensioni, realizzati con sapiente e laboriosa tecnica ad olio, pazientemente eseguiti dall?artista secondo l'abituale modalità di accostare la materia cromatica viva e vibrante dei rossi, dei blu, dei gialli, dei verdi brillanti e degli arancio a stesure liquide e fluttuanti di colore scuro. Gli interventi a pastello e gli inserti aurei impreziosiscono infine, ulteriormente, l'impianto strutturale dei quadri, moltiplicando sulla tela gli effetti di luminosità già sottolineati dal motivo simbolico ricorrente e ossessivo dei ricercati e antichi lampadari: gli /chandeliers/ come li definisce l'artista stesso.
Il rapporto fra passato e presente, fra memoria e attualità, fra spazio pittorico e spazio vissuto realmente, sono temi che tornano in queste pitture di forte atmosfera a farsi sentire prepotentemente, quasi che l'arte e il suo potere immaginifico fossero in grado di modellare davanti agli occhi nuovi orizzonti e nuove prospettive. Gli interni di Fabio Bianco diventano così paesaggi interiori e non più spazi interni; la luce rifratta e riflessa dai candelabri sugli specchi o sui pavimenti diventa metafora di un gioco più arduo e sottile che chiama in causa i rudimenti del mestiere del pittore. Forma, materia e colore, secondo una ricetta classica della /modernità/ recuperano qui, nella pittura di questo giovane e sensibile artista veneziano, il vigore e la fantasia quasi dimenticati in molta della pittura italiana dei nostri tempi. Il linguaggio pittorico, classico fra i classici, impone il suo originale punto di vista, ancora inedito, ancora attuale ancora capace di creare mondi.

testo in catalogo di: Gabriella Serusi

Fabio Bianco è nato a Mirano Venezia nel 1971, dove vive e lavora. Ha partecipato a numerose mostre collettive. Collabora in modo permanente con la galleria Arte Daniele Luchetta.

arte DanieleLuchetta
San Marco 2513/a - C.llo de La Feltrina
30124 Venezia
Tel: 041 5285092
Dorsoduro 869
30124 Venezia
Tel: 041 5285092
info@arteluchetta.com
www.arteluchetta.com


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node