Roma - 13febbraio-11marzo - spettacolo "UNA NOTTE BIANCA" al Teatro de’ Servi

La GIGLIO GROUP PRODUCTION presenta
Dal 13 febbraio all'11 marzo 2007
UNA NOTTE BIANCA
Scritto interpretato e diretto da Gabriele Pignotta
personaggi e interpreti
GABRIELE PIGNOTTA, Andrea
VERUSKA ROSSI, Camilla
FABIO AVARO, Davide

scene e costumi di Alessandro Bentivegna
aiuto regia e supervisione tecnica Luca Carnevale
Si può decidere di cambiare vita chiusi in un ascensore? L’esilarante avventura di tre ragazzi alle prese con il black out della prima “Notte bianca”

unanottebianca

E’ la “Notte Bianca” del 27 settembre 2003 e tre ragazzi, Davide, Camilla e Andrea, si trovano casualmente nello stesso palazzo a prendere lo stesso ascensore quando improvvisamente, colti da un indimenticabile black-out, rimangono bloccati nel buio.
Dopo i primi momenti di panico e i vani tentativi di chiamare aiuto, i tre realizzano che qualcosa di “grosso” doveva essere successo e che probabilmente in ascensore ci sarebbero rimasti per molto tempo.
Trascorreranno infatti più di sei indimenticabili ore e questo incidente casuale si trasformerà in una emozionante e divertentissima avventura per i tre protagonisti che, dopo ore passate dentro l’ascensore, improvvisamente prenderanno una decisione che avrà dell’incredibile…!
Una commedia esilarante, originale, coinvolgente, dai ritmi serrati con una bellissima colonna sonora. Uno spaccato della nostra vita da punti di vista assolutamente nuovi ed imprevedibili, conditi da una trascinante ironia.

LA TRAMA
Ve la ricordate “La Notte Bianca” del 27.settembre 2003, quella del “lungo Blak out”? E’ proprio questo lo scenario dove si svolge “una notte bianca” la storia di tre ragazzi che si trovano casualmente (o forse no) nello stesso palazzo a prendere lo stesso ascensore, ma improvvisamente vengono colti da un Black out. Dopo i primi tentativi di uscire cercando aiuto, i ragazzi realizzano di essere gli unici nell’edificio, la loro permanenza in ascensore quindi sarebbe durata a lungo. Prima delle nove di mattina ,infatti, non riusciranno a ricevere nessun tipo di soccorso. Questo incidente del tutto casuale, si trasformerà in una divertentissima avventura in cui i tre protagonisti illuminati solo dalla sola luce di emergenza, “ne approfittano” per affrontare ogni sorta di argomento e riflessione dando vita ad una serie di situazioni comiche, paradossali e molto coinvolgenti che non daranno tregua ad uno spettatore coinvolto dall’inizio alla fine.
Insomma i tre ragazzi rimarranno chiusi per 6 ore dentro l’ascensore fino a che improvvisamente…. Beh questo non ve lo posso raccontare sarà una bella inaspettata sorpresa da scoprire a Teatro!
Dopo aver assistito a questa divertentissima commedia una domanda comunque vi sorgerà spontanea: quanto ci hanno tolto la tecnologia e il progresso (generati dalla corrente elettrica), se basta un lungo black out per recuperare paradossalmente la voglia di confrontarsi, di riflettere,di stare insieme,di ridere, di ritrovare insomma quella dimensione umana che stiamo perdendo?
Ma soprattutto quanto sono pronti oggi i giovani a cambiare la loro vita per diventare finalmente protagonisti e non spettatori passivi?

NOTE
E’ proprio la voglia di cambiare vita e di sentirsi finalmente realizzati che trovano i tre protagonisti della commedia quando rimangono chiusi per diverse ore in un ascensore, la notte del famoso black out del 2003 quando a Roma sotto un diluvio, debuttava la prima indimenticabile edizione della “Notte bianca”.
Solo lontani da tutta quella tecnologia generata dalla corrente elettrica infatti, che si ritrova paradossalmente la voglia di confrontarsi, di riflettere, di stare insieme, di ridere, di recuperare insomma quella dimensione umana che stiamo perdendo insomma in una parola che si trova la voglia di CAMBIARE VITA e di recuperare la grinta per diventarne protagonisti!
Ed il pubblico deve averlo percepito davvero bene questo messaggio positivo, visto che per soddisfare le continue richieste degli spettatori, il Teatro De’ Servi ha deciso di ospitare questa commedia rivelazione nel cartellone della stagione teatrale 2006-2007 .
Ma non di meno questa commedia, ha impressionato la stampa, le televisioni e gli addetti ai lavori , che hanno regalato a questo innovativo ed originalissimo spettacolo, recensioni e servizi esaltanti. Per non parlare della Tv tedesca che ha addirittura inviato una troupe in Italia per fare un servizio su questo straordinario evento e sul suo artefice,il promettente Gabriele Pignotta (già protagonista del pomeriggio di RAI 2 in “Al posto tuo” (nella versione D’Eusanio) e artefice, sempre in veste di ideatore e attore principale, della sit com “I&G” che quest’anno è diventata un vero e proprio cult su Canal Jimmy, ottimamente diretta da Ermanno Corbella ( regista di MATRIX).
“Una Notte Bianca di Gabriele Pignotta sbanca il botteghino ed è subito cult” (Il Messaggero) Basterebbe questo titolo per sintetizzare il successo che ha riscosso questa commedia, ma al Teatro De’ Servi Gabriele Pignotta, assicura una versione ancora più emozionante, oltre naturalmente ad assicurare il grande divertimento che ha già fatto impazzire dalle risate migliaia di romani!
Una colonna sonora davvero emozionante e una sapiente regia dal gusto cinematografico completeranno un opera davvero imperdibile!

Come è nata l’idea.
È sabato 27 settembre, il giorno della “Notte Bianca” e del Black out più lungo del nostro Paese.
La mia compagna, ed io, come la maggior parte dei romani, ci troviamo in giro, sono circa le 3 e 20 quando decidiamo di tornare a casa.
Arrivati sotto casa faccio scendere la mia compagna dall’auto e vado a parcheggiare.
sono le 3 :30, solo il tempo di girare l’angolo e “track”, black out totale.
Parcheggio velocemente, il mio pensiero è uno solo: Veruska avrà preso l’ascensore?
Si, lei aveva preso l’ascensore e li era rimasta, che fare…?
Per farla breve, per tutte le difficoltà della serata,(amministratore e portiere irrintracciabili, vigili arrivati dopo 4 ore, temporale, traffico impazzito) Veruska è costretta a rimanere dentro l’ascensore per un bel po’. Non potendo fare molto di più, e sapendo che soffre di attacchi di panico inizio a chiacchierare con lei da fuori, per distrarla.
Naturalmente per deformazione professionale, la situazione abbastanza “scomoda” diventa, uno spunto per immaginare la trama di uno spettacolo teatrale.
E più chiacchieriamo, più questa idea mi coinvolge, stimola la mia fantasia.
Ed così che in quelle ore di quella notte surreale del 27 settembre, nasce l’idea di: “UNA NOTTE BIANCA”, la storia di tre ragazzi che, come Veruska, passeranno tutta la notte dentro un ascensore.
Gabriele Pignotta

Teatro de’ Servi – Via del Mortaro, 22 (Via del Tritone) tel. 066795130 – www.teatroservi.it
Platea: Intero € 19,00 - Ridotto G/A (under 18 e over 65) € 16,00
Galleria: Intero € 16,00 - Ridotto G/A (under 18 e over 65) € 14,00
Spettacoli dal martedì al sabato ore 21 – domenica 17.30 – lunedì riposo
Bar interno - Parcheggio convenzionato: Via S. Maria in Via, 13

Ufficio Stampa Compagnia: where2go production s.r.l. - info@where2go.it
Giuseppe Bambagini 338.6346350 - 392.6857700 - Ursula Seelenbacher 335.5228274
Mila Monaco 335.6094164
Ufficio stampa Teatro: Fabi & Ghinfanti tel. 06.87420388 –
info@fabighinfanti.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node