VOLI PINDARICI
Sono quelli che sa fare l'arte, portandoci a pensare, a emozionare, a gioire, a fantasticare
ROMA: SACRIFICE

07 Sacrifice Interiør-eksteriør 08033

La mostra dell’artista norvegese Siri Hermansen è nata dopo la sua residenza a Pechino, dove ha avuto modo di indagare la condizione umana dei lavoratori cinesi. L’artista è sempre stata interessata alla cultura del consumatore e al consumo di massa. In una serie di fotografie l’artista ritrae il volto di quegli individui che sono oggetto di sfruttamento da parte del capitalismo odierno, ovvero dai più ricchi membri della società cinese. Lo stesso messaggio scaturisce dalle installazioni, tra cui spicca quella formata da un centinaio di scarpe, che la stessa artista ha commissionato a uno di questi lavoratori. Tali scarpe potranno essere acquistate dai visitatori in modo da contribuire al sostegno della famiglia dell’artigiano. La mostra, a cura di Selene Wendt, presenta anche due video che raccontano la vita quotidiana dei lavoratori cinesi.

09 Sacrifice Interiør-eksteriør 08028

Fondazione Pastificio Cerere onlus, Cerere Temporary Gallery, via Tiburtina 196, Roma; orari: dal lunedì al venerdì dalle 15.00 alle 19.00, info: 06.45422960, info@pastificiocerere.it , fino al 12 maggio

JÜRGEN DRESCHER A MILANO
L’artista tedesco Jürgen Drescher (1955, Karlsruhe), fin dagli anni Ottanta, è stato noto nella comunità artistica di Düsseldorf per la sua concezione dell’arte anti-istituzionale e per un approccio critico, ovvero volto a decifrare il ruolo dell’artista nella società contemporanea. Oggi l’artista, utilizzando media diversi come scultura, installazioni, testo e video, inizia la sua ricerca dalla propria vita quotidiana rielaborando oggetti comuni e familiari. La serie recente di lavori sugli animali è invece connotata dalla preoccupazione sulle sorti del pianeta e in particolare sull’estinzione di alcune specie come il gorilla. Il suo lavoro in generale esprime una malinconia legata al senso della perdita.
Galleria Suzy Shammah, via San Fermo / via Moscova 25, Milano, info: t +39 02 29061697 f +39 02 89059835, www.suzyshammah.com, fino al 20 maggio

FLOWERS A MODENA

CORSINI 1 CORSINI 2

Una installazione dal titolo Flowers viene presentata da Fausto Corsini in occasione di Area Progetto, la rassegna dedicata ai giovani artisti attivi sul territorio emiliano curata dalla Galleria Civica di Modena in collaborazione con Giovani d’Arte, nella consueta sede di Palazzo Santa Margherita a Modena. Il giovane autore pavullese presenta dei grandi teli che portano le immagini di vari fiori di campo, come la margherita, il fiordaliso e la bocca di leone. Il tema dei fiori è comparso nel 2007 nella ricerca di Corsini, in occasione della nascita della figlia, associandosi all’idea di nascita e di risveglio dei sensi, mentre la scelta del fiore di campo, privo di quella perfezione e compostezza del fiore da cerimoniale, diviene una sorta di omaggio alla vita e alla trasformazione dovuta alle leggi naturali.

CORSINI 3

Palazzo Santa Margherita, corso Canalgrande 103, Modena, orari: martedì-domenica 10,30-13,00,16,00-19,30 festivi inclusi. Ingresso gratuito, fino al 18 maggio

VICTOR BURGIN
Si tratta della prima personale in Italia del noto Victor Burgin, artista e raffinato teorico dell'immagine, ferma e in movimento, nato nel 1941 a Sheffield, in Inghilterra. Considerato come uno dei padri dell'Arte Concettuale, l’artista ha lavorato sia col mezzo fotografico sia con l'immagine in movimento nei suoi film. Nella sua produzione artistica Burgin utilizza elementi provenienti da settori differenti: dalla pubblicità al giornalismo, dall’arte alla psicanalisi e alla moda, attuando una sorta di riflessione metalinguistica. La sua ricerca trae ispirazione e influenze da grandi pensatori e filosofi come Karl Marx, Sigmund Freud, Michael Foucalt e Roland Barthes.
Come spiega il curatore Filippo Maggia, "Il concetto di rappresentazione è uno dei fili conduttori della sua produzione: è attraverso essa che l’individuo costruisce la propria soggettività ed è sempre attraverso essa che l’intera società prende forma e si riproduce. E’ questo il motivo che porta Burgin a sottolineare l’importanza del concetto di responsabilità dell’artista".
Fondazione Bevilacqua La Masa, Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826– Venezia, orari: da mercoledì a domenica 10.30-17.30, info: Tel. +39 041 5207797, press@bevilacqualamasa.it - www.bevilacqualamasa.it, dal 9 maggio al 27 luglio/ Museo di Fotografia Contemporanea, Villa Ghirlanda, via Frova 10, Cinisello Balsamo (MI), orari: da martedì a domenica 10-19; giovedì 10-23, info: Tel. +39 02 6605661, www.museofotografiacontemporanea.org , dall’11 maggio al 7 settembre

ROMA: TERRA E ALTRI VOLI
L’artista Pietro Perrone, dopo la retrospettiva a Palazzo Venezia, torna ad esporre nella capitale le sue recenti opere pittoriche, presentate dal critico Guglielmo Gigliotti, che scrive in catalogo: “(…) Le immagini sono cariche di vuoti, di silenzi e di solitudini, ma l’aspetto è di un deserto in cui non manca nulla. E’ tutto affidato a una potente tensione plastica che basta a se stessa, che incarna fisicamente il dramma umano dell’essere insieme sia terra che volo. C’è nella moderna pittura occidentale una ben delineata tradizione di interpreti di questa tensione dell’esistere e del dipingere, una linea - non sempre lineare - che da Cézanne arriva ad Anselm Kiefer”.
Galleria Rosso20sette artecontemporanea,Via d'Ascanio, 27, Roma, info: tel.06 68 19 32 37, info@rosso27.com, www.rosso27.com, orari: da martedì a sabato, h 11.00 - 19.30, domenica 11.00 / 14.00, lunedì chiuso, fino al 31 maggio

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node