KAMPTEIN
E' il termine greco che significa curvare, piegare, girare intorno. E' da qui che nasce il verbo cambiare. Perchè l'arte è cambiamento, trasformazione, metamorfosi...
A Roma le 18 invenzioni + 1 che cambieranno il mondo
E’ questa frase originale ed enigmatica che intitola la mostra personale di Giuseppe Stampone nella galleria romana nei pressi del Colosseo. La galleria è stata allestita come una aula scolastica dove l’artista, nei panni di un maestro di scuola elementare, impartisce la lezione ai suoi scolari. Con questa metafora espositiva l’artista vuole mettere a confronto le possibilità espressive e creative dei dispositivi tradizionali del sistema dell’arte con le sperimentazioni ibride tra arte e comunicazione alle quali sta dedicando la sua ricerca attuale.
Il catalogo documenta la sua ricerca insieme ai testi di Alberto Abruzzese, Derrick De Kerckhove, Franco Speroni, Antonio Tursi, Luisa Valeriani e una intervista di Valentina Ciarallo Forlani.

stamostra

Z2O Galleria l Sara Zanin, Via dei Querceti 6, Roma
, info: tel. +39 06 70452261 fax +39 06 77077616, www.z2ogalleria.it, email: info@z2ogalleria.it, orari galleria: martedì - sabato: 15.30 – 19.30 (lunedì chiuso) o su appuntamento, fino al 29 marzo

N.EST/NAPOLI: Partecipa!
N.EST è il secondo progetto, a cura di Gigiotto Del Vecchio e Stefania Palumbo, ospitato nella Project Room di MADRE, che ha come obiettivo quello di documentare le trasformazioni urbane attraverso l’arte, la creatività e i nuovi media. L’iniziativa porta come nome l’abbreviazione della zona orientale della città di Napoli di cui si occupa dal 2004 ed è principalmente un’opera in forma di database on-line. Liberamente accessibile in rete all'indirizzo www.napoliest.it, N.EST studia, progetta, cerca, scova in un territorio reale, la periferia orientale di Napoli, con l’intento di renderla una tavola di progetto condivisa da altri artisti, architetti, urbanisti, cittadini e creativi di ogni nazionalità. In occasione di N.EST 2.0 - Disegna la tua città, intesa come una vera e propria performance collettiva e progettuale, gli spazi della Project Room saranno attrezzati come un vero e proprio studio di produzione e saranno meta di seminari e incontri settimanali. Sarà possibile partecipare al progetto iscrivendosi ai diversi workshop visitando il sito www.napoliest.it oppure scrivendo direttamente a nest@napoliest.it.
Ricordiamo che N.EST, nei suoi 4 anni di attività, ha già partecipato a eventi di rilievo internazionale come la Biennale di Venezia, Fabbrica Europa e il Festival della Creatività.
MADRE, Museo d’Arte di Donna Regina, Via Luigi Settembrini 79, Napoli, info: tel. +39 08119313016, www.museomadre.it, fino al 25 febbraio

Ierofanica a ROma: sacralmente...

L’anno nuovo per la Galleria Maniero di Roma si apre con una mostra dedicata al tema del sacro. L’artista è Ettore Frani che dipinge opere in cui il sacro viene inteso come "l’apparire di una manifestazione altra e personale dello stesso, in un preciso momento temporale". I quadri, realizzati a olio e allestiti nelle due sale della galleria, formano un percorso che si snoda in assoluta essenzialità tra luce e oscurità, dove il chiarore emerge dal buio per sottrazione del nero ad olio. Le opere richiamano una atmosfera da teatro di posa esortando all’ascolto e al silenzio. Più che definire o rappresentare, l’artista sembra voler suggerire ed evocare. E’ pittura che diviene avvento, ierofania.
Maniero Associazione Culturale Via dell’Arancio 79, Roma, info: tel./fax 06 68807116, orari: da martedì a sabato dalle 16 alle 20, fino al 20 febbraio

Cartografie di laboratorio: Valencia-ROma


sanleon

Ben 30due opere dedicate al paesaggio sono ospitate nella galleria romana in occasione della mostra personale dell’artista spagnolo José Sanleón, che vive e lavora a Valencia. Il titolo della mostra, Cartografias de taller (Cartografie di laboratorio) indica l’intenzione, da parte dell’autore, di sperimentare la tematica del paesaggio facendo ricorso a esperienze visive reali vissute attraverso il tempo. Il risultato formale è un linguaggio astratto in grado di far comunicare e comunicare allo stesso tempo il mondo esteriore con quello interiore. L’artista vuole così trascendere dalla realtà quotidiana e fenomenica per raggiungere il territorio della soggettività e della poesia.

logo

Galleria De Crescenzo & Viesti, Via del Corso 42, Roma
, info: Tel/Fax +39 0636002414 / 5,
info@decrescenzoeviesti.com, www.decrescenzoeviesti.com, Orari: Lunedì – Sabato 11 – 13 / 16 – 19.30, Lunedì mattina e Sabato pomeriggio per appuntamento, fino al 7 marzo

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node