SCIENZA BLUES E PAROLE
per donne intelligenti, sensibili, vitali...
Sei donna, giovane e scienziata? Questa borsa è x te!
Un’occasione da non perdere…te la offre l’Oréal!
Alle giovani e promettenti scienziate italiane si rivolge l’iniziativa “L’Oréal Italia Per le Donne e la Scienza”. Con la collaborazione della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO l’Oréal Italia ha bandito la Sesta Edizione del concorso per l’assegnazione di 5 borse di studio. Possono presentare la propria candidatura, entro l’11 gennaio 2008, giovani ricercatrici italiane, di età inferiore ai 35 anni, operanti nell’ambito delle scienze della vita e della materia. Encomiabile l’impegno assunto dall’azienda leader nel settore della cosmesi che dimostra, così, grande interesse e attenzione per una tematica che oggigiorno più che mai dimostra di avere fondamento: le donne sono una richezza per la vita, la cultura e la scienza.
Info: www.loreal.it
Filippo De Caterina tel: +39 02 97066606 - fdecaterina@it.loreal.com

Concorri: quando l'Italia diventa madre... e lingua!
Sono centinaia di migliaia le donne straniere che vivono nel nostro paese, e provengono da ogni parte del mondo. Culture, tradizioni, territori, storie e lingue differenti: un mosaico umano che da vita a forme dai confini non sempre riconoscibili. Un universo multiplo e variopinto in cui le singole parti, spesso, sono molto vicine tra loro ma comunque troppo distanti per riuscire a comunicare. E’ in questa dimensione che emerge l’importanza di parlare tutti quanti lo stesso linguaggio, la stessa lingua, l’italiano, che diventa così approdo sicuro nell’incertezza e nel bisogno: una madre. Questo è lo spirito che anima il concorso letterario “Lingua Madre” che, giunto alla sua terza edizione, “vuole essere un esempio significativo delle interazioni che stanno ridisegnando la mappa culturale del nuovo millennio e testimoniare la ricchezza, la tensione conoscitiva ed espressiva delle donne provenienti da “altri” Paesi”. La competizione è aperta anche alle donne italiane che accederanno a una sezione denominata “Le donne italiane raccontano le donne straniere”. Gli elaborati devono pervenire entro il 31 dicembre al Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile corso Re Umberto 40 10128 Torino Info www.pensierofemminile.org - pfemm@libero.it tel. 011537645

Torino: Blues al feMminile

Blues

Un tributo al blues e alle donne che ne hanno fatto la storia. Dal 1920, anno in cui l’americana Mamie Smith con il brano Crazy Blues aprì le porte di questo genere alle interpreti, sono tante le artiste che si cimentato come cantanti, strumentiste e compositrici in questo stile musicale. Il Centro Jazz di Torino anche quest’anno ha organizzato la rassegna itinerante Blues al Femminile per rendere omaggio a quel mondo affascinante che ruota attorno al blues e a generi affini: gospel, jazz, pop e soul. 35 concerti riempiono del suono affascinante e suggestivo del blues chiese, centri culturali e auditorium. Tutto il Piemonte, da Asti a Pinerolo, da Domodossola a Torino, viene invaso fino al 16 dicembre dalle molteplici iniziative organizzate dall’associazione culturale torinese.
Per informazioni:
Associazione Culturale Centro Jazz Torino Via Pomba 4 - 10123 Torino
Tel. ++39 011884477
Fax ++39 0118126644
Email: centrojazz@centrojazztorino.it

Milano: grande mostra a Palazzo Reale
Milano alle prese con l’arte in rosa. Dal 3 dicembre al 9 marzo 2008 il capoluogo lombardo ospita nella splendida sede di Palazzo Reale cinque secoli di arte al femminile: in mostra 200 opere di 110 artiste vissute nel periodo storico che dal Rinascimento arriva fino al Surrealismo.
Palazzo Reale - Piazza Del Duomo 12
Tel 0280509362 www.comune.milano.it/palazzoreale

Una storia ai delfini

Storia di Delfini
Una storia ai delfini Autore: MariaGiovanna Luini Casa ed.: Edizione Creativa


"Le storie a volte nascono dal niente, dalla danza leggera di un delfino o da una mente che ricorda silenziosa. Dolore e gioia, amore, perdita e rinascita: il cuore di una donna racconta il lungo cammino del vivere".
Quando si scatena il travolgente, caotico baratro del dramma qualcuno si perde e qualcuno deve riportare l’ordine, semplice e meraviglioso, grazie al quale la vita ripete i cicli del suo disegno biologico: nascere, riprodursi, lasciare la scena a nuove vite. Quasi sempre questo qualcuno è donna, come Lucia in questo lungo racconto, che dentro di sé nasce, muore, rinasce, dà vita, muore di nuovo per dare ancora vita sotto altre forme, diverse da quelle umane, come il mare e i delfini.
Umberto Veronesi tratto da www.edizionicreativa.it
Titolo: Una storia ai delfini Autore: MariaGiovanna Luini Casa ed.: Edizione Creativa
Prezzo: 10 euro Pagg: 110

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node