UNA VOLTA ANCORA
Arte che non ci basta mai, a cui chiediamo sempre di rinnovarsi, di emozionarci ancora, di farsi godere ancora, di lasciarsi vivere in diretta. Oggi, domani, sempre...
ROMA: autobiografia/autoritratto
Sei artiste hanno elaborato insieme a storiche e critiche d’arte le varie possibilità di modulare la tematica dell’ “autobiografia/autoritratto” durante un ciclo di incontri alla Casa Internazionale delle Donne. Nasce così questo progetto espositivo, a cura di Laura Iamurri, che vede la partecipazione di Lucilla Catania, Marilù Eustachio, Daniela Monaci, Elisa Montessori, Cloti Ricciardi e Silvia Stucky. Insieme alle fotografie di Francesca Woodman, scomparsa nel 1981, le artiste interpretano con le loro opere le possibilità diverse dell’autoritratto negli spazi del museo romano attraverso i propri linguaggi espressivi che vanno dalla pittura alla fotografia, dalla scultura al video. L’autoritrarsi verrà esercitato così nel confronto e nelle interferenze con lo spazio della parola nel racconto autobiografico; nelle implicazioni anche operative della relazione con il proprio corpo; nell’utilizzo dello scatto fotografico come mezzo per isolare e fissare un frammento di realtà; nell’istantaneità autoriflessiva del video; nei giochi di ruolo potenzialmente infiniti durante le performance.
MUSEO HENDRIK C.ANDERSEN, via P.S. Mancini 20, Roma, info: tel. 06/322 98 328 e-mail: cmichelli@arti.beniculturali.it; fino al 20 gennaio

A Macerata NIENTE è troppo strano x essere vero
Cristiano Berti, alla sua seconda mostra in questo spazio, espone 3 nuovi lavori sul rapporto tra realtà e rappresentazione. L’artista torinese, classe 1967, propone tre opere capaci di trovare nella realtà la dimensione poetica della citazione di Saul Bellow che titola la mostra. Ricordiamo l’opera fotografica che gioca con il panorama di Ancona e il video “Silent Nights” che racconta una sorta di epifania tecnologica su una terrazza di Torino.
Fuorizona artecontemporanea, via Padre Matteo Ricci 74 / 76, Macerata, info: tel/fax: 0733 230818 – 333 9535026, www.fuorizona.org, orario: martedi – sabato 16:00 / 20:00, fino al 15 novembre

Corigliano Calabro: 7 Ouverture
7 gli artisti protagonisti, 7 gli universi differenti che si incontrano in questa mostra legati da un unico comune denominatore: l’arte. Dal realismo virtuoso di Cristina Blanch alla pitto-scultura di Maurizio Cariati con i suoi volti su juta estroflessa, dal sarcasmo di Gianni Cella alla capacità di far trasparire da immagini filmiche sentimenti ed emozioni reali di Gavino Ganau; dall’iperrealismo di Mario Loprete al surrealismo di Andrea Riga per finire con il bio-gioco di forme, colori e materia di Vittorio Valente. Overture è un appuntamento espositivo ricco per diversità creativa e classe artistica.
Loft gallery arte contemporanea, Via Margherita 47, 87064 Corigliano Calabro, Info: tel. 0983.83703 cell. 347.5948491, Orari d’apertura: lun 17-20 - mar-sab 10-13; 17-20 , www.loftgallery.it; fino al 25 novembre

One more time a Napoli
Si tratta della prima personale napoletana di Concetta Modica, artista di origine siciliana che porta avanti da anni una ricerca di scomposizione e trasformazione su oggetti prelevati dal quotidiano. Il lavoro che dà il titolo alla mostra è ospitato nell’ultima stanza della galleria.Si tratta della proiezione sul pavimento di un video, One more time, in cui i ciottoli, che di solito vengono gettati ripetutamente per guardarne le evoluzioni sulla superficie dell’acqua, si vedono qui composti per formare figure geometriche e scritte, al suono incessante del ticchettio di un orologio.

Concetta Modica : Paradoxa5
Concetta Modica : Paradoxa5

Umberto Di Marino Arte Contemporanea
, Via Alabardieri 1, 80121, Napoli, Orario: lunedì ore 16:00 / 20:00, martedì – sabato ore 10:30 / 13:30 e 16:00 / 20:00, info: Tel. +39 081 0609318 Fax +39 081 2142623, www.galleriaumbertodimarino.com, fino al 4 dicembre 2007

Catania: eco viSionario

Paolo Radi : Vuoto Immaginato
Paolo Radi : Vuoto Immaginato

La galleria presenta una mostra di Paolo Radi (Roma 1966), uno degli artisti italiani più interessanti delle ultime generazioni, vincitore del Premio Giovani/Scultura dell’Accademia di San Luca nel 2002. Come scrive Lorenzo Canova in catalogo, "la poetica di Paolo Radi appartiene di diritto a quella linea progettuale dell’arte italiana dove l’opera entra in rapporto diretto e costruttivo con uno spazio ricodificato dalla relazione tra una struttura che supera i limiti bidimensionali del quadro e l’ambiente che la contiene". L’artista fa emergere in modo fluttuante delle forme dal bianco del perspex trasparente creando una particolare relazione percettiva con lo spettatore fatta di implicazioni psicologiche e metaforiche.
L.I.B.R.A. Arte Contemporanea, Via Giacomo Leopardi 138 , 95127 Catania, info: tel. 095 373783, http//: www.libraarte.it, e-mail: info@libraarte.it, orari: martedì – sabato 9:00 / 13:00 – 16:00 / 20:00 – fino al 15 novembre

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node