la nuova vaNità è maschile
STATISTICHE, STUDI, CURIOSITA' E TENDENZE…

E’un rapporto più maturo e meno timido quello tra l’uomo e il suo corpo. Non sono più i tempi della virilità selvaggia e rude, quando il “naturale” era dominio dell’uomo e gli espedienti estetici peculiarità del genere femminile. La donna ha sempre seguito regole, formali o meno, per apparire, per essere socialmente accettata. Adesso anche l’uomo si conforma ai canoni dominanti, imposti e diffusi sempre più spesso dai media, segue i trend e cura, coccola il proprio corpo.

Per piacere o per piacersi?
Un profondo cambiamento culturale
L’uomo e la bellezza: binomio che non nasce più da improvvisazione e casualità, ma che sta assumendo la fisionomia di fenomeno sempre più diffuso, consapevole e, perché no, anche emancipato. L’uomo oggi si cura senza complessi, e non si vergogna di frequentare centri estetici e palestre.

Evitando di cadere nell’annoso dibattito sulla decadenza morale dei nostri tempi, sull’avere che predomina l’essere e sull’immoralità dilagante, non si può non constatare che, in effetti, assume sempre più importanza l’aspetto esteriore. La nostra società impone la competizione a tutti i costi: o sei nel gioco o sei fuori. Il confronto è sempre più una questione fisica, non più solo professionale e sessuale; “essere a posto” conta sul luogo di lavoro dove presentarsi in un certo modo è una buona carta da visita, ma è cruciale ancor di più nella vita in società. La donna lo ha scoperto da tempo e si
è adeguata. L’uomo ha iniziato da poco e cammina ancora a passi incerti e lenti (ma non troppo).

Mi rifaccio. Cosa?
Uno studio ci risponde coi numeri…
La chirurgia estetica non è + un’esclusiva femminile, vi ricorrono uomini di tutte le età per rimettere a nuovo parti del corpo che, per un motivo l'altro, necessitano di un ritocchino per tornare al loro “splendore”. Nasi troppo grandi, maniglie dell'amore, rughe e borse sotto gli occhi. Un rimedio c’è…

Avere un aspetto curato e giovanile è diventato una necessità per chi svolge lavori a contatto con il pubblico e questo ha causato un aumento delle richieste di interventi, già in forte crescita, per esigenze professionali oltre che edonistiche. 22 interventi su 100 vengono praticati sugli uomini, segno di una tendenza che sta dilagando anche tra i rappresentanti del cosiddetto “sesso forte”. Gli studi dei chirurghi estetici sono costantemente affollati da uomini che chiedono di diventare più giovani e belli. Classificare questo tipo di pazienti è pressoché impossibile. L’età, la classe sociale, la motivazione che spingono al cambiamento chirurgico sono varianti troppo diversificate tra loro per poter tracciare un identikit dell’uomo che ricorre alla chirurgia estetica. Si basa su un target ben delineato ma offre interessanti indicazioni lo studio effettuato dall’Osservatorio Alviero Martini su 500 uomini, manager e imprenditori, di età compresa fra i 30 e i 65 anni. Il 56% degli uomini intervistati fra i 50 e i 58 anni, si è già rivolto a un chirurgo plastico o lo farà a breve. Tra i 59 e i 65 anni la percentuale è del 39%, si scende al 24% nella fascia d'età compresa fra i 34 e i 40 anni, e al 21% tra i 25 e i 33 anni. L'intervento più richiesto è l'autotrapianto di capelli (29 per cento); a seguire, la lipoaspirazione dei fianchi o dell’addome (22 per cento), la rinoplastica (18 per cento), il lifting al viso (12 per cento), la lipoaspirazione al collo (10 per cento) la blefaroplastica (5 per cento).
(Studio condotto dall’Osservatorio Alviero Martini nel 2006)

Le differenze fisiche tra uomo e donna sono numerose e consistono principalmente nello spessore cutaneo, nella distribuzione di peli e capelli, nella configurazione fisica e localizzazione dell'adipe: ciò richiede spesso di adottare tecniche operatorie e procedure chirurgiche differenti. E’ possibile suddividere gli interventi di chirurgia estetica maschile in due distinti filoni: da un lato ci sono gli interventi che correggono i segni del tempo dall’altro lato invece ci sono gli interventi che eliminano un difetto costituzionale come un naso irregolare o le orecchie a sventola.

Contro i segni del tempo
- Per un uomo lo sguardo è un’arma di seduzione, qualunque sia l’età, ma è anche la parte più sensibile all’invecchiamento.  Le donne sono soggette maggiormente a un rilassamento dei tessuti del viso, nei soggetti maschili, a risentirne, invece, sono soprattutto le palpebre che tendono ad appesantirsi e assumere un aspetto ad effetto “caduta libera”. La blefaroplastica, intervento che corregge questo difetto, utilizza tecniche poco invasive, viene effettuato in regime di day hospital e richiede massimo 2-3 giorni di convalescenza. Anche le sopracciglia tendo ad appesantire gli occhi rendendo cupo e triste lo sguardo, a tale fine la tecnica di lifting endoscopico con minime incisioni al di sopra della linea dei capelli solleva la fronte eliminando così questo effetto.
- L' aspetto maschile ideale è rappresentato da spalle e torace larghi, con addome piatto e fianchi stretti. Con il passare degli anni, tuttavia, anche negli uomini si sviluppa la tendenza ad accumulare grasso in alcune aree del corpo, in particolare in corrispondenza della vita, dell'addome, del collo e del mento. Nei casi di depositi adiposi resistenti a diete ed esercizio è possibile ricorrere alla liposuzione, che dà in genere ottimi risultati, anche in considerazione del fatto che la pelle maschile mantiene la sua elasticità e il suo aspetto tonico più a lungo di quella femminile.

Ah le rughe! Tormento e incubo di tanti “enni”che, per vederle scomparire dal loro volto farebbero di tutto, davvero di tutto. Le sostanze più utilizzate vengono iniettate nella pelle attraverso punture a cui ci si sottopone periodicamente per rinnovare l’efficacia.
Peelings
Sono delle soluzioni chimiche che consentono di migliorare e levigare la cute del volto rimuovendo gli strati più superficiali. A seconda dello strato dell'epidermide su cui agiscono, i peelings si distinguono in superficiali, intermedi o profondi. Quelli del primo tipo consentono di eliminare le rughe meno profonde, restituire elasticità alla cute, rimuovere piccole macchie della pelle e migliorare gli esiti da acne. I peelings intermedi permettono di eliminare le rughe meno superficiali del volto e di rimuovere le macchie della cute e piccole cheratosi. I peelings profondi derivati del fenolo, usati a varie concentrazioni, cancellano le rughe più profonde del volto, rinnovano completamente la pelle, rimuovono le lesioni precancerose e riducono le cicatrici e i segni dell’acne.
Dermoabrasione
E' un trattamento che consente di migliorare le irregolarità della pelle eliminando lo strato più superficiale della cute e donandole un aspetto più levigato e regolare. Con la dermoabrasione è possibile correggere anche le cicatrici e le rughe intorno alle labbra e migliorare gli esiti da acne, anche se nessun trattamento potrà eliminarle del tutto.
Acido ialuronico
E' un materiale di riempimento utilizzato in medicina estetica per la correzione delle rughe e  per contrastare i tessuti molli.  L'effetto dura dai 2 ai 12 mesi, trascorsi i quali è consigliabile ripetere il trattamento. Il collagene, sostanza dalle caratteristiche simili all’acido ialuronico, è indicato per la correzione di inestetismi di varia natura ma ha un’efficacia di minore durata.
Tossina botulinica
E' un farmaco che permette di inibire temporaneamente l'azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. La tossina botulinica è indicata per il trattamento delle rughe dinamiche della parte superiore del volto, anche se il farmaco è stato approvato unicamente per il trattamento delle rughe glabellari (cioè delle rughe che si formano tra le sopracciglia). La tossina botulinica può essere utilizzata anche per ridurre l'eccessiva sudorazione.

Solo per uomini
Molti interventi chirurgici sono richiesti da entrambi i sessi e praticati senza differenze significative. Vi sono però delle operazioni esclusive, effettuate solo su uomini. Il trapianto di capelli è uno di questi. La calvizie colpisce prevalentemente gli uomini maturi ma può accadere che i primi segnali si presentino precocemente. Le reazioni all’insorgere di questa patologia possono essere diverse: alcuni la affrontano con serenità e non ne hanno vergogna; altri la vivono con angoscia e senso di impotenza. Oggi è possibile intervenire, e sempre più uomini lo fanno. Il trattamento consiste nel trasferire una certa quantità di bulbi piliferi, provenienti dal paziente stesso, da una regione all'altra del cuoio capelluto. L’intervento viene effettuato in anestesia locale, è assolutamente indolore e nell’arco di 48 ore il paziente può tornare a svolgere qualsiasi tipo di attività. Il risultato conseguito è naturale, duraturo e ripetibile.

Il petto gonfio, come se ci fossero due seni: tutta colpa della ghiandola mammaria che, nella fase di sviluppo non si atrofizza ma si ingrossa. E’ questa la ginecomastia distinta dalla pseudoginecomastia che si presenta, invece, quando il rigonfiamento è causato da un’eccessiva presenza di tessuto adiposo in corrispondenza delle mammelle. Secondo recenti ricerche circa il 30% della popolazione maschile soffrirebbe di ginecomastia o di pseudoginecomastia. Lo sviluppo anomalo del seno in un uomo può essere causato, o comunque “accentuato”, dagli estrogeni contenuti in alcuni alimenti e in alcuni farmaci e dal rilassamento del muscolo stesso dovuto all’interruzione di attività agonistica. Non esistono cure farmacologiche risolutive a questo problema: l’unico modo per restituire un torace virile è la chirurgia. Le tecniche impiegate dipendono dalla natura del problema ma, in tutti i casi, vengono eseguiti in regime di day hospital.  Se si tratta di ginecomastia il processo chirurgico prevede l’aspirazione della mammella, nel caso in cui vi sia solo un eccesso adiposo si effettua una lipoaspirazione localizzata.

Strano ma vero…
Credeteci pure, l’ultima frontiera sembra essere rappresentata dall’aumento del volume dei polpacci. I pazienti tipo sono culturisti che alla continua e estenuante ricerca della perfezione corporea si arrendono davanti a un polpaccio che, nonostante la dieta e l’esercizio quotidiano, si ostina a rimanere piccolo. Negli ultimi anni sono stati introdotte anche protesi pettorali per migliorare le dimensioni e la definizione di vari muscoli.

Tutti i costi
I prezzi sono indicativi, variano in relazione all’ampiezza e alle condizioni della zona da trattare, nonché alle strutture in cui si effettua l’intervento.

Acido ialuronico  € 300/400
Blefaroplastica    € 2.500/3.000
Dermoabrasione  € 1.000/3.500    
Ginecomastia  € 3.000/4.000
Lifting endoscopico   € 4.500/6.000
Liposuzione  € 4.000/8.000
Trapianto di capelli  € 4.000/5.000
Protesi di polpacci   € 4.000/5.000
Protesi pettorali   € 7.000/8.000

Narcisi alla riscossa
Non c’è che dire, “fa strano” pensare che un uomo vada a letto con una maschera d’argilla sul volto e dopo aver spalmato sul corpo creme e lozioni di tutti i tipi. Ebbene, strano o meno, questa è la realtà, o quasi. Superato lo stereotipo del maschio tutto d’un pezzo e rigorosamente acqua e sapone si passa alla fase del narcisismo dilagante.  Qualcosa è cambiato, è innegabile: esplode il mercato della cosmetica maschile e assume una connotazione del tutto nuova il concetto di virilità e di bellezza. Aziende  rinomate sono scese in campo offrendo prodotti innovativi, creando linee ad hoc tutte rigorosamente for men. Qualche esempio? Possono bastare alcuni nomi: L’Oréal, Clarins, Collistar, Nivea. Gli esperti sostengono che nell’ambito della cosmesi il settore maschile sarà quello a sviluppo più rapido nei prossimi anni…(informazione tratta dal sito www.lapelle.it). E i segnali ci sono tutti: secondo l’Unipro, l’associazione confindustriale del settore della bellezza, solo nel 2005 le vendita di alcuni prodotti maschili sono aumentate del 20%. Conferma il trend l’edizione 2006 di Cosmoprof, classico palcoscenico delle nuove tendenze dedicati al beauty, che ha focalizzato le sue attenzioni sull' esistenza di un mercato ampio e stratificato di prodotti di bellezza maschili. Le più elementari leggi dell’economia ci insegnano che l’aumento della domanda genera quello dell’offerta e così è anche in questo caso. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità: antiocchiaie, contorno rughe, creme autoabbronzanti, maschere, profumi, trattamenti per le mani e gel. Dalla cima dei capelli alla punta dei piedi non c'è millimetro del corpo maschile che non abbia la sua cura trattante, rivitalizzante, idratante, specifica. Supermarket, farmacie, negozi online e tradizionali profumerie, tutti si vestono a nuovo dedicando sempre più spazi e reparti e riempiendo le vetrine con le novità del momento. E l’uomo si compiace di questo interesse crescente, si sente compreso, curato e amato, perché, in fondo, comincia ad amarsi e curarsi come mai prima d’ora era stato capace di fare.

In vetrina
Ha vinto il Gran Premio Marketing Innovazione 2007 come miglior prodotto dell’anno. L’Oréal Men Expert Stop Rughe utilizza il Boswelox, principio attivo che riduce le microcontrazioni della pelle, più volgarmente conosciute come rughe d’espressione. Garantisce effetti visibili sin dalla prima applicazione. Della stessa linea: Gel fresco rimodellante speciale maniglie dell’amore € 26,60
VISO
Actif Hydratant. Biotherm. “Quando la pelle tira è disidratata. Questa emulsione fissa l'acqua negli strati superiori dell'epidermide. Il suo forte coefficiente di idratazione procura una sensazione di benessere immediato”. € 34,80
Gel anti-brillance. Clarins. Opacizza le zone grasse e idrata quelle più secche, donando al viso un aspetto più disteso e “uniforme”. € 33
Soin des levres. Clarins.  Caldo e freddo mettono a dura prova le labbra che, proprio perché esposte a mille intemperie, devono essere protette e riparate. Ci pensa Soin des levres, un trattamento dalla tripla efficacia: lenitiva, riparatrice  eprotettiva. € 11
Gel esfoliante viso. Collistar. Pulisce in profondità e libera la pelle da impurità e cellule morte, prevenendo la formazione di punti neri e peli incarniti. Elimina le impurità del viso. € 19
Lifting tensore viso e collo. Collistar. Trattamento anti-età mirato e intensivo, che garantisce a viso e collo un immediato effetto lifting e una progressiva azione rassodante e rimodellante. € 44
Contorno occhi antirughe. Collistar. Garantisce al contorno occhi un’efficace azione idratante e protettiva, potenzia il tono e l’elasticità dei tessuti palpebrali. € 23,80
Relax mask. Lancốme. In soli 10 minuti questa maschera apporta confort e morbidezza alla pelle. Efficace azione lenitiva ed emoliente. € 42
Crema Q10 rivitalizzante. Nivea. A base di Vitamina E, Provitamina B5 e con uno speciale sistema di Filtri UVA e UVB, riduce i segni d’espressione e protegge dal precoce invecchiamento provocato dai raggi solari. € 9,60
CORPO
Gel addominali scolpiti. Bioetyc.
Estratto di peperoncino dolce, caffè verde e foglie di mate: una formula che favorisce la riduzione degli eccessi lipidici localizzati. Fianchi e addome si scolpiscono, conquistando una forma perfetta.
Abdosculpt. Biotherm. E’ il trattamento ideale per aiutare a rimettere in forma il proprio corpo: un gesto quotidiano di tonicità che rassoda la pelle. La sua formula contiene un vero e proprio concentrato di attivi vegetali, per favorire l’eliminazione dei grassi e tonificare la pelle. € 36
Pre-sport snellente tonificante Collistar. Per potenziare l’effetto snellente e tonificante dell’attività fisica. “Una micro-emulsione che si applica in pochi istanti e viene prontamente assorbita, agisce in modo mirato sulle cellule adipose stimolando la lipolisi. Fresco, leggero e non grasso, il prodotto è water resistant: quindi adatto anche al mare e in piscina ed efficace anche in caso di abbondante sudorazione”. €26
Slim tonic gel Collistar. Freschissimo e di immediato assorbimento, il prodotto si basa sul complesso snellente Slimming Complex.  Basta un semplice gesto quotidiano per tenere sotto controllo la linea. € 28

Erbor-isterici: maschi all’insegna della natura
L’uomo fa il suo trionfale ingresso anche in erboristeria, patria del naturale per antonomasia. I prodotti più acquistati in questi paradisi della bellezza sono gli integratori che favoriscono rinnovamento cellulare, idratazione e circolazione periferica. Per le sue specificità la pelle maschile ha bisogno di sali minerali e oligoelementi come il rame, lo zinco, il magnesio. Da preferire dunque integratori ricchi di minerali e vitamine, con proprietà stimolanti del sistema linfatico ed epidermico come l’olio di enothera in perle, il polline, la melata, l’equiseto in compresse, le tavolette di argilla, il succo di mirtillo, l’olio essenziale di limone.

Make up 4 men
Lo dice la parole stessa: “trucco” o make up, che dir si voglia, è la costruzione di un’immagine diversa attraverso artifici di differente natura. E’ l’alterazione più o meno visibile della propria “apparenza”. Oggi si tende a premiare lo stile acqua e sapone (il trucco c’è ma non si vede) ma non dobbiamo farci trarre in inganno. A differenza del passato, anche recente, sono disponibili prodotti che hanno un’effetto correttivo mantenendo la naturalezza del volto. Banditi i rossetti dai colori accessi, gli ombretti troppo scuri e i fondotinta cioccolato. L’imperativo è non alterare i propri colori, mantenere un’aspetto curato e semplice ma nel contempo eliminare tutti i piccoli segni e le imperfezioni della pelle. Questo vale soprattutto per gli uomini che rappresentano i nuovi consumatori, un universo in crescita, come confermano le più recenti ricerche(informazione tratta dal sito www.adversus.it). Il make up maschile, fino a poco tempo fa guardato con sospetto, è oramai diventato un ambito caratterizzato da un'offerta vivace e variegata. Fra le soluzioni predilette dagli uomini vi sono i fondotinta, autoabbronzanti e creme per la cura delle labbra. Il trucco maschile, rispetto a quello femminile, non deve avere un eccessivo risalto, ma piuttosto dare un effetto di freschezza sulla pelle. Per un impeccabile make up il maschio di oggi non può fare a meno di un beauty case ben fornito. Non possono mancare: correttore, fondotinta, matita per occhi, mascara effetto volume ma trasparente, rossetto e lucidalabbra di colore rosato.

Il regno del benessere…
Cosa c’è di meglio di una sauna e un massaggio dopo una faticosa giornata di lavoro, tra una riunione e un’altra? E, ancora meglio, cosa c’è di più rigenerante di un soggiorno in una beauty farm in cui l’unica fatica è trasferirsi da una stanza all’altra per sottoporsi ai vari trattamenti? L’uomo sembra aver scoperto questi luoghi di benessere e relax. E’ in costante aumento l’affluenza maschile ai centri benessere diffusi su tutto il territorio nazionale. Non occorre spostarsi, il centro che fa per te potrebbe essere vicino.
My Dolomiti Wellness Hotel
What a feeling: tre giorni di benessere per gli uomini più esigenti. Comprende: trattamento viso, manicure, pedicure, peeling, massaggio sul lettino ad acqua fluttuante e massaggio all’olio aromatico. Prezzo 343 euro.
Relax face: trattamento viso, 69 euro
QMS Classic Anti-aging. 90 euro
Face & Hand. 110 euro.
Indirizzo: via Valiares 44. San Vigilio di Marebbe (BZ). Tel 0474 501036
Il Garberhof, a Malles provincia di Bolzano, ha messo a punto due proposte: “Giornata antistress” e “Sport & Vital”. Per informazioni e prenotazioni tel  0473.831399

La stampa per te!
Tanti i periodici pensati per gli uomini. Trattano i temi più cari all’universo maschile: motori, lavoro, economia, salute, sesso, hi-tech, moda, alimentazione e…belle donne! Ce n’è per tutti i gusti. Per i veri lettori e per i curiosi alla ricerca delle ultime tendenza. Ecco una lista esaustiva, speriamo…
For Men. Cairo Editore
Class.  Class Editori
Monsieur. Class Editori
Gentleman. Class Editori
Gq. Conde Nast
L’Uomo Vogue. Conde Nast
Maxim. Magnum Editore
Men’s Health. Mondadori
Fox Uomo. Publikompass
Max. Rcs Editori
Style Magazine. Rcs Periodici


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node