Sfratto ZERO
Fermenti sociali: per il diritto alla dignità abitativa, x il diritto a coltivare la canapa... e per il piacere di usare la testa, ciascuno a suo modo
Ottobre 2005: anno zero “Sfratti zero”
Negli ultimi anni privatizzazioni e liberalizzazione del mercato immobiliare, pulizie etniche, occupazioni, guerre, speculazioni inumane sui disastri naturali hanno messo sotto sfratto oltre il 15% della popolazione della Terra (basti pensare a quanto è accaduto ultimamente a causa del devastante “Katrina”), ci dice l’International Alliance of Inhabitants e, mentre tra gli obiettivi delle Nazioni Unite c’è quello di “migliorare le condizioni abitative di 100 milioni di persone entro il 2020”,
le uniche prospettive possibili, a occhio e croce, sono a dir poco agghiaccianti (stime ufficiali parlano di 700 milioni di “baraccati” in più).
Per sensibilizzare e informare i “non addetti” sulla situazione attuale e i rischi reali, l’ Un-Habitat lancia le Giornate Mondiali a Sfratto Zero e per il diritto alla dignità abitativa. Il progetto viene varato il 3 Ottobre con iniziative coordinate e non violente che si susseguono nel corso di tutto il mese, promosse da enti ed entità sociali a vari livelli. La finalità di proposte in tal senso è quella di
costituire successivamente un Sistema di Allerta Solidale contro le violazioni del diritto alla casa, una sorta di network sorretto capillarmente a livello locale su tutto il territorio da parte di associazioni, movimenti e centri sociali.
Essendo impensabile “mappare” un programma generale degli eventi connessi, vi rimandiamo al sito italiano dell’I.A.I. per trovare le date e le idee dietro casa, se ancora ne avete una…
LINK:
International Alliance of Inhabitants 
http://it.habitants.org
Unione Inquilini  http://www.unioneinquilini.it

Il raccolto meneghino
Sfumiamo adesso su qualcosa di decisamente più goliardico, pur senza negarne l’alto valore di impegno sociale, ramo antipro. Il milanese Leoncavallo ci richiama infatti, come ogni anno, alla ormai tradizionale Festa del Raccolto. Immagino sappiate già che è di canapa che si parla, mica tuberi. Il modo è quello usuale della protesta estrema, clamorosa (e auto-prodotta), la diffusione della notizia, come potrete constatare da soli, quella del passaparola, i risultati immaginabili. Circa la probità dell’utilizzo del vegetale in questione chiaramente non ci esprimiamo, ma ci sentiamo comunque di consigliarvi la presenza per il 9 di questo mese, vista e considerata la presenza dei funambolici Persiana Jones a dare un’ulteriore nota scanzonata alla festa. La formazione torinese, con quasi un migliaio di date alle spalle ormai, si esibirà al Leonca, nella speranza di ricalcare in tutto e per tutto il successo dell’omologa data di tre anni fa, e fregiarsi delle stesse 8mila presenze di allora. In un’atmosfera certamente stupefacente…
LINK:
C.S. Leoncavallo 
http://www.leoncavallo.org
Persiana Jones  http://www.persianajones.com  

Un sorso del solito vino critico
Prima di passare oltre, ritagliamo il solito spazietto dedicato al lodevolissimo, e ormai in fase di attecchimento finale, Critical Wine. Certi che siate più che edotti in materia, grazie al risalto dato all’iniziativa nel corso degli ultimi mesi su queste pagine, ci limitiamo a segnalarvi alcune date:
- 2 ottobre al C.S.O.A. La Chimica di Verona
- 7 ottobre al C.S.A. Magazzino 47 di Brescia
- 16 ottobre al C.S.O.A. Forte Prenestino di Roma

LINK:
Critical Wine 
http://www.criticalwine.org
La Chimica http://www.ecn.org/porkospino
Magazzino 47
http://www.ecn.org/brescia/magazzino47 
Forte Prenestino
http://www.forteprenestino.net 

Sciacquar due note in Arno
15 ottobre la data. C.P.A. Firenze Sud il teatro. Hardcore la colonna sonora. Ignoto il perché, per lo meno a noi, del nome della rassegna: Sparacchia Fest. Piuttosto hardcore, a partire già dai nomi, sembrano essere anche le band coinvolte: Die!, The Difference, Thrash Brigade, Nativist, Summer League. Il resto lo lasciamo a voi, amanti o meno del genere, curiosi o diffidenti. Restiamo ancora un attimo però al CPA Fi-Sud per segnalare altra data, un po’ meno misteriosa della precedente, prevista per fine mese: il 29 calcheranno infatti  il palco gli Atrox, CCCPpiana formazione dai belligeranti intenti.
“Pronti a combattere quelli che ancora non hanno capito…”
LINK: C.P.A. Firenze Sud
http://www.cpafisud.org 

Un po’ di metallo pe(N)sante
Concludiamo con un po’ di monotematismo metallaro (ma impegnato) sparso qua e là pel settentrione. Direttamente dal Brasile sbarcano al Boccaccio Occupato di Monza i velocissimi Shot Cyrcus e i Descarga, gente con la testa e inkazzatissimi, tengono a sottolineare gli organizzatori. L’appuntamento è per giorno 8. Sono canadesi, invece, gli “ultrapoliticizzati black-iron” ISKRA, pronti a esibirsi, venerdì 21, al La Sede di Vigevano. Per chi ha voglia di “pogare” ragionato…
A bientot

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node