vuOti e oMbre
centri urbani che si svuOTano di significati, edifici che vengono virtualmente sfoNdati e ombre che diventano moVenti della raPPresentazione

Roma: IL TEATRO DI ANDREA AQUILANTIteatro

In questa mostra Andrea Aquilanti propone un modo inedito di fruire l’opera d’arte attraverso una analisi della percezione visiva. L’artista propone una installazione che attua uno “sfondamento virtuale” di 3 arcate di uno degli edifici industriali del Teatro India. Qui lo spettatore si troverà sovraccaricato da informazioni visive simili e allo stesso tempo del tutto diverse, grazie ai media del disegno e del video, che metteranno in moto ambedue gli emisferi cerebrali. Il confronto con lo spazio architettonico ha portato l’artista anche a un confronto con la storia della scenografia teatrale. Nel catalogo i testi del curatore Alessandra Maria Sette, di Marco Lodoli e di Marco Izzolino. La mostra è stata prodotta e organizzata da The Gallery Apart, in collaborazione con il Teatro di Roma e Not Gallery di Napoli.

Teatro India, Via Luigi Pierantoni, 6 , ROMA, Ingresso libero, orari: dal martedì al sabato dalle ore 17,00 alle ore 21,00, info: 06-6875445, http://www.teatrodiroma.net/teatroIndia.asp, dal 4 al 28 ottobre

roma: STATO DI FAmiGLIA

stato di famiglia

Si tratta della mostra d’esordio di Stato di Famiglia, un duo che indaga già da qualche tempo il tema e il valore del ‘doppio’, del riflesso e, in particolare, quando si sviluppa attraverso il medium che incarna meglio la duplicazione del reale: la fotografia. Come scrive Emanuela Nobile Mino, " tale percorso sfocia oggi in una serie di lavori che abbinano a una meticolosa esecuzione fotografica un ancor più diligente lavoro manuale operato sulle immagini, sollecitando nello spettatore una duplice intuizione procurando, parallelamente, la possibilità di un'ambivalente lettura della medesima realtà rappresentata". Il sodalizio artistico è formato da Sylvio Giardina e Raffaele Granato, entrambi nati nel ’67 e residenti a Roma.

Trois Studio, Via Cavour 108, Roma, orari: dalle 16 alle 21; la mattina su appuntamento,  Per informazioni: +39 06 45426951 – 3trois@gmail.com, dal 26 al 29 ottobre

Pescara: IL VUoTO AL CEntRO

E’ la centralissima Via Roma a costituire l’asse di unione dei vari luoghi che interessano la mostra curata da Emanuela De Cecco e Tullio Ponziani. La via principale su cui prima si articolava la vita sociale ed economica della città ha ormai perso questa connotazione per essere sostituita dai quartieri periferici con i loro centri commerciali. Via Roma diventa così la metafora per riflettere su come il centro si sia svuotato, in termini non solo urbanistici ma anche sociologici. Come scrivono i curatori, "ma siamo sicuri che la perdita di importanza della centralità sia un fattore negativo? Non sarà forse una visione, culturalmente connotata, propria di chi attribuiva valore e traeva sicurezza dall’identificazione con dei modelli forti di riferimento? E se fosse invece la strada per fare emergere altre voci, altri sguardi, altre modalità di azione che inevitabilmente non possono provare nostalgia per la crisi di qualcosa in cui non si sono mai riconosciuti? E ancora, inoltre, quanto il nostro sguardo verso il vuoto è anch’esso connotato?". Tra gli artisti che ci invitano a riflettere su questa problematica ci sono Gea Casolaro, Enzo Umbaca, Valentno Diego, Cesare Viel. Ognuno può partecipare alla discussione inviando il proprio contributo al sito www.ilvuotoalcentro.it .

Montesilvano (Pescara), vari luoghi in città, Infopoint presso piazza Diaz dalle ore 17 alle ore 20, responsabile Cassandra Della Rovere,  www.ilvuotoalcentro.it, Info: tel. 085 4481220 349 3999037 artenovaservizi@tin.it, fino al 16 ottobre

palermo: explosion#8/Sweets

explosion-loredana longo

E’ da lungo tempo che Loredana Longo si dedica all’estetica della distruzione attraverso una ricerca non solo artistica ma anche morale. L’artista dialoga con gli eventi distruttivi della contemporaneità e scarica la propria tensione nei suoi progetti ‘explosion’. Così la casa che salta in aria, devastando luoghi e simboli di rassicurante continuità, viene a identificarsi per l’artista con il proprio corpo. Un suicidio dunque non troppo velato, che parla un linguaggio contemporaneo, superando il tempo della body performance.

Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, Via Garraffello 25, Palermo, info:+39 091 332482, +39 091 326393, +39 339 8464500, mailto:fpartecontemporanea@tin.it, http://www.fpac.it/, fino al 19 ottobre

 

Siena: D’OMbRA

La mostra si focalizza non sul noto contrasto luce-ombra, chiaro-scuro, legato ai fenomeni della percezione visiva, ma su quelle opere dove l'ombra risulta il movente e il significante primo della rappresentazione, cioè dove l'ombra resta intimamente partecipe della struttura psicologica umana alludendo all'altro lato della personalità e a quanto di oscuro ed enigmatico si cela in essa. Questa è il ‘concept’ della mostra curata da Lea Vergine e che vede la partecipazione di artisti come Mario Airò, Christian Boltanski, Fabrizio Corneli, Gino De Dominicis, Alberto Garutti, Jana Sterback, William Wegman, Francesca Woodman.

Palazzo delle Papesse, via di Città 126, Siena, Info:T +39 0577 22071, F +39 0577 42039, www.papesse.org, orari: mart – dom ore 11 – 19, dal 14 ottobre fino al 7 gennaio 2007

 

 

 

 


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node