Prendersi il tempo
Per sé, per gli altri, per una mostra di sculture in molteplici materiali, o per una realizzata solo con pirite, per qualche scatto dedicato a un Brasile mai visto, o per indagare i risvolti oscuri dell’infanzia. E magari prendersi una notte intera, pe
Panorama Bologna

Il nuovo video di ZimmerFrei è un autoritratto vivente della città di Bologna in cui risaltano uomini e donne che sanno prendersi tempo, che piegano il tempo ad altre velocità. Il gruppo bolognese, formato da Anna de Manincor, Anna Rispoli e Massimo Carozzi, ha registrato il tempo mediante una telecamera che gira come un orologio su un perno fisso, lungo un set circolare che ruota senza sosta alla velocità della lancetta dei minuti, coinvolgendo tutte le persone che si trovavano a passare in quel luogo della città. Il girato è stato poi velocizzato per 20 volte, ottenendo così un intero giorno solare compresso in un video di 30 minuti. Come scrive il gruppo, “il ritratto avviene letteralmente impressionando il tempo”.

Quadriportico di Palazzo Re Enzo, piazza Maggiore, Bologna, fino all’11 settembre

Parco della natura: gli artisti lavorano piriti sul luogo

Ben 22 artisti di fama internazionale si confrontano con la particolare area del Parco Minerario Naturalistico, situato in Maremma, sul terrazzamento di pietra generato dalla frana nel punto dove prima sorgeva una miniera di pirite. Qui anticamente, falda per falda, si coltivava la pirite, mentre ora gli artisti lavorano sul luogo, scoprendo, spianando e aggiungendo, dialogando con la storia e la natura. Alcune delle opere realizzate andranno a formare la prima parte di un Parco della Scultura. Tra gli artisti invitati: Lucilla Catania, Andrea Cusumano, Herbert Fritsch, Barbara Huber, Kurt Matt, Cornelia Stauffer, Judith Moser.

Parco Minerario Naturalistico, Gavorrano, Maremma, orario: mart – dom 10 – 19,fino al 9 ottobre

Dalla Tate, ecco a voi Stephen Cox

La mostra inaugura un nuovo spazio espositivo di Bari, e precisamente quello del complesso “San Francesco alla Scarpa”. Stephen Cox è uno tra gli scultori oggi più conosciuti, di recente celebrato dalle due mostre alla Tate e alla National Gallery di Londra. L’artista britannico utilizza diversi materiali per realizzare le sue opere: pietra, marmo e granito. La sua poetica si è sempre incentrata sul recupero della memoria sfidando di continuo il dialogo col passato.

San Francesco alla Scarpa, via Pier l’Eremita 25/b, Bari, orari: lun – ven 9 – 13, info: 0805285230, www.artipuglia.it,ingresso gratuito, fino al 26 settembre

Brazil mai visto

Sono le fotografie di Ralph Gibson a raccontare i luoghi e le persone di uno dei più suggestivi Paesi sudamericani, il Brasile. Nei suoi scatti le città, il mare o la foresta brasiliani si caricano di forti contrasti riuscendo così a collocarli in una dimensione atemporale. Nato a Los Angeles nel 1939, Gibson è da oltre quarant’anni che si dedica alla fotografia. Ha collaborato anche con fotografi comeRobert Frank e Dorothea Lange. La mostra di Bologna è la prima personale dedicata da un museo italiano al fotografo americano e si colloca come evento collaterale della seconda edizione di Artelibro - Festival del Libro d’Arte, in programma a Bologna dal 22 al 26 settembre.

Villa delle Rose, via Saragozza 228-230, Bologna,  info: tel 051502859, ufficiostampagam@comune.bologna.it, dal 24 settembre al 23 ottobre

Minyonies ad Alghero

Il titolo della mostra è una parola del dialetto di Alghero che significa infanzia e che evoca per intuizione onomatopeica una moltitudine di bambini, un gruppo di ragazzi in movimento come quello che irrompe dalle scuole alla fine delle lezioni. I due curatori, Giuliana Altea e Maria Luisa Frisa, hanno così invitato un gruppo di artisti che conducono una riflessione sull’infanzia. I lavori della mostra rivelano da un lato un rinnovato interesse per la sfera domestica e i sentimenti familiari, nei quali cercare rifugio da un presente sempre più difficile, dall’altro indagano i risvolti oscuri di questa età, come la solitudine, il disagio, il senso di esclusione, i turbamenti. Tra gli artisti che vi partecipano: Botto & Bruno, Paolo Fabiani, Greta Frau, Marcello Maloberti, Antonio Marras, Marina Paris, Luigi Toccafondo, Sandra Tomboloni.

Scuola Elementare Sacro Cuore, via Vittorio Emanuele, Alghero, fino al 30 settembre

La notte bianca

Sarà la notte di sabato 17 settembre ad accogliere i numerosi e diversi eventi culturalidella terza edizione della “notte bianca”, ideata e realizzata dalComune di Roma e dalla Camera di Commercio di Roma, in collaborazione col Ministero per Beni e le Attività Culturali. Dalle ore 20 fino alle ore 8 del giorno successivo musei e gallerie aprono le loro porte. Per conoscere il programma di tutte le iniziative culturali si consulti il sito internet: www.lanottebianca.it

 
Link www.lanottebianca.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node