Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR BRACHICARDICO
Editoriale
Antonella Andriuolo
Antonella Andriuolo
FITNESS BUSINESS
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
IL FASCINO DELL'INSPIEGABILE
Marino Midena
Marino Midena
SCHERMI ATTIVI
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Flavia Narducci
Flavia Narducci
PROSSIMO “VIDEO-FUTURO”
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
TUTTO IN UNA SCATOLA
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
OPEN MIND & FREE SPACE
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
E' QUI IL FESTIVAL?
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
L'ARTISTA SONO IO
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
SCOSSE SONORE
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
TUTTO DAL VIVO
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
IN COMUNE LA MUSICA
Fabio Murru
Fabio Murru
COPERTINE AD ARTE
Johnson Righeira
Johnson Righeira
6 CORDE...
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
LEGGETE LA PRIMA PAGINA TUTTA D'UN FIATO
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
UN ESORDIO DOPPIO
Salvatore Satta
Salvatore Satta
CAPOLAVORI
Paola Turci
Paola Turci
CHI MUORE CI INSEGNA A VIVERE
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
- Letti da
Marcello Nardi
Marcello Nardi
RIMESCOLAMENTI E LEGGENDE
Anadi Mishra
Anadi Mishra
CHIARI DI LUNA FRIZZANTI
Lorenzo Tiezzi
Lorenzo Tiezzi
TROPICI A MILANO E LUSSO A EIVISSA
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
PINK SUMMER
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
REMO REMOTTI E L'ANDERGRAUND
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
IL CIBO DEI DIAVOLI
Chiara Organtini
Chiara Organtini
AGLIO!
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo VI: ZUPPA DI PESCE E BANANE
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
ROTTURE
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
MERAVIGLIATI
Eva Buiatti
Eva Buiatti
MA COS'E' CHE CUCINI STASERA?
Simona Marchini
Simona Marchini
CORPO E ARCHITETTURA
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- mangiare e creare
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
CORSI MANUALI E... DA MANUALE!
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
CINA SEMPRE + VICINA
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
UNA VITA A COLORI
Juri Chechi
Juri Chechi
TERAPIA ESTIVA
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
COSE CURIOSE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Marco del Bene
Marco del Bene
LA GRANDE SFIDA
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
CITTA' CREATIVE
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
TUTTI AL MARE!
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
UNGULATI: FRAGILI E AUSTERI
Pratiche bestiali: emozioni animali
Alice Paesetto
Alice Paesetto
IDENTITA' DI GENERE E SPORT
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
TEMPI DURI?
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
SACRO WEB
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
TUTTI INSIEME APPASSIONATAMENTE
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
FESTIVAL FESTIVAL...
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
SOGNI E CANZONETTE
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
L'ALFETTA GIRA TUTTE LE CITTÀ
Eva Robin's
Eva Robin's
MAGICA LANZAROTE
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
DIRITTO AL VOTO E... ALLA CELLULITE!
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

 Shootin' Stars
Shootin' Stars
SUONI D'EUROPA
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
CANDIDATI AFFACCENDATI
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
FAR TORNARE SEMPLICI LE COSE SEMPLICI
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
LA CRISI IRACHENA DEL 2003
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
AMSTERDAM, LIBERI NEL BENESSERE
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
SPAZI DI LIBERTA'
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
RIMESCOLAMENTI E LEGGENDE
Dal mito della Street Parade al "peso massimo" dell'elettronica mondiale. Magari passando per qualche festival dalle raffinate commistioni...
STREET PARADE – ZURIGO, SVIZZERA
La madre di tutti i rave, Grande Potnia della techno di massa, massificata lungo le strade che circondano il lago del posto più pacifico del mondo, ovvero Zurigo – Svizzera, la Street Parade è l’evento dove la folla si fa massa uniforme, quasi una corrente lattea e atomica nel battito perpetuo. Duevirgolaquattro chilometri di strada per un milione di persone, il tutto diviso per tonnellate e tonnellate di db riversati dalle Lovemobiles, gli autobus ambulanti che come in un immenso carnevale di Rio pompano battiti per dieci ore. Da 15 anni Street Parade sta alla techno come Italia-Germania 4-3 sta al calcio. 15 anni accomunati dal filo rosso dell’amore, della libertà sessuale, del superamento pacifico di ogni inibizione attraverso il movimento del corpo.
Creata quasi dal nulla nel 1992 da Marek Krynski, uno studente svizzero capace di raccogliere 1000 persone per un evento stravagante, già al secondo anno annoverava 10.000 ravers. In poco tempo è diventato la parade, con una sua radio, una sua compilation e l’interesse di tutti maggiori media svizzeri e tedeschi. Oggi è un’industria che svonvolge il paese della del formaggio, della cioccolata e delle vacche richiamate con lo yodel. Oggi è superamento dell’inibizione e superamento dei limiti angusti ed autoreferenziali del rave party; la Street Parade è diventata evento. Tanto che a volte ci si può perfino scordare che stiamo parlando di una techno parade. Ve lo ricordiamo allora: Street Parade è un rave fatto parade.
9.08 Zurigo, Svizzera

DANCITY
Il festival della sostenibilità elettronica riscopre il 100% del riciclaggio, arte millenaria come poche. Tanto che ci sarebbe da dire che l’arte stessa in Occidente nasce dal più famoso degli imitatori. Quel tale di nome Omero che grazie al tema dell’imitazione, detta anche riciclaggio, ci conduce ad oggi, al coraggio del rimescolamento senza negare le proprie origini. DanCity è questo. Rimescolamento di ambienti e stimolazioni, dal duo avantfolkelectrojazz di Jan Bang e Sidsel Endresen, alle voci aediche dei tappeti danesi di nome Efterklang, a un tanghista redento e pentito da tutto, se non dal suo strumento come Francesco Tristano, passando per l’IDM poppata di Apparat e l’elettronica hip-hoppiana di Chateau Flight. Tante voci, tanti racconti. Elettronica sostenibile, rifiutata, discaricata. Gemma d’imitazione.
24,25,26.07 Foligno (PE)

SOULWAX
Capostipiti sfacciati di una generazione che ha finalmente rinnegato il peccato originale consumato alla fine del precedente millennio. Che ha smesso di separare gli stadi dalle discoteche e ricominciato a mescolare perversamente ed istintivamente nella stessa pentola pop e dance. Una ricetta commerciale di alchimica voglia, una ricetta della pasta asciutta al pomodoro –scontata, ovvia, perfino vista ed ovviamente rivista- ma in un tempo in cui ce ne eravamo quasi dimenticati il gusto. I Soulwax allora prendono il pop, il rock, l’alternative e la dance e li masticano, come fanno gli eschimesi che si passano il boccone fra di loro, per poi regalarne hit commerciali dal sapore genuinamente (sic!) sincero. Dategli in pasto qualunque cosa e la remixeranno: LCD Soundsystem, Klaxons, Gorillaz, Daft Punk. Sfacciati. Fin troppo per non essere rinnegati dal popolo della dance, loro, scherzo del destino –o della gastromusicologia. Nouvelle cuisine dei due chef del peccato, venuti dalla poco culinaria terra belga, rispondenti all’anagrafe ai nomi di David e Stephen Dewaele ed ai moniker di Flying Dewaele Brothers e 2 Many DJs. Passano fra le cucine dei teatri a quelle dei disco club, e da oltre dieci anni fra critiche e clamori deliziano i palati danceroli di mezzo mondo. Sono un po’ come McDonald. A nessuno piace. Ma tutti ci vanno.
17.08 Space Ibiza, Spagna

CARL COX
Mike Tyson e Don King in un solo corpo, se possibile e se umanamente concesso dalle restrittive leggi della fisica, Carl Cox è il peso massimo dell’elettronica mondiale. Produttore invidiabile e macchina sforna live micidiali come pochi. Re del ring della house e dell’hardcore ha vissuto attraverso mille leggende urbane, dai leggendari mix tra tre piastre in contemporanea, l’Angelo dell’Amore è stato nominato The Best DJ degli ultimi 25 anni. Un peso piuma non lo è nel mondo dei DJ, ma la sua capacità di attrarre folle oceaniche è degna di una superstar dei piatti.
18.06 Tenax, Firenze
20.06 Magazzini Outdoor, Milano
21.06 Beach Party, Napoli
11.07 Circo Loco Palazzo dei Congressi, Roma
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of June 2008
di Guido Dolara


 

Notte: percorsi al buio
- tendenze

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node