Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E' UN JOLLY
Editoriale
La Sapienza Laboratori
La Sapienza Laboratori
MA I BAMBINI FANNO OH?
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
HONG KONG ON THE ROAD
Marino Midena
Marino Midena
IL FILM LO FACCIO IO
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Roberto Bianchi
Roberto Bianchi
CHI INFRANGE VINCE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
MA KE SUCCEDE?
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
IMMAGINARIO O REALE?
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
ECCE MIRACULUM
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
DA MOLTO LONTANO...
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
UNA ROCKEUSE E QUALCHE FIGLIOL PRODIGO
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
GRAFFI & GRINTA
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
SORPRENDITI
Fabio Murru
Fabio Murru
CON UNA NOTA TI SEDURRO'
Johnson Righeira
Johnson Righeira
E ORA TOCCA A VOI!
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
LASCIATI CORRODERE
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
SE LA TUA OSSESSIONE E' LA MAGIA...
Salvatore Satta
Salvatore Satta
TINTIN E BUMBUM
Paola Turci
Paola Turci
LA FORZA ATTRATTIVA DELL’IMPOSSIBILE
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
- Letti da
Marcello Nardi
Marcello Nardi
C'E' SEMPRE QUALCOSA DI NUOVO DA DIRE
Anadi Mishra
Anadi Mishra
ANIMAZIONI IN NOTTURNA
Desiree Nardone
Desiree Nardone
HURRY UP TIC TOC BIG BEN
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
L’HAPPY HOUR SI FA PSICO
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
QUANDO DAL TRASH NACQUE IL DEMENZIALE
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
PICCOLE BOMBE CALORICHE
Chiara Organtini
Chiara Organtini
NOCCIOLE!
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo III: PESSIMA NOTTE
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
SUSSULTI E PENDII
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
PRIGIONI VELENI E SESSO
Simona Marchini
Simona Marchini
SCENARI URBANI
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
SI INIZIA IN SICUREZZA E SI FINISCE A TAVOLA
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
ACQUISTI IN RETE O ACQUISTI... SENZA RETE?
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
TEST-IAMOCI UN PO'!
Juri Chechi
Juri Chechi
A VOLTE I MOSTRI SIAMO NOI
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
IDENTITA' AMBIGUE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
RIVOLUZIONE A 4 RUOTE
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
MARZO PAZZO? ALLORA FAI UNA FOLLIA!
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
BIMBO SICURO RILASSATO E DIVERTITO
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
NON TEMERE IL SUO BRAMITO
Pratiche bestiali: emozioni animali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
SE LO SPORT E' LENTO E COLTO
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
SOTTERRANEI INFERNALI
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
PRANZO A SACCO
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
SOLIDO E SANO
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
RACCOGLI L'ACQUA PIOVANA
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
VITE PIENE
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
FIORIN FIORELLO
Eva Robin's
Eva Robin's
DAL PARADISO ALL'INFERNO SENZA RITORNO
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
LA PENNA E' FEMMINA
Emma Bonino
Emma Bonino
CERVELLO TAGLIA 38?
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

- Per le donne
 Shootin' Stars
Shootin' Stars
MUJERES OF TOUTE L’EUROPE
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
L'AMERICA VISTA DALL'ITALIA
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
AAA CERCASI...
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
BAGHDAD: TERRORISTI INCONSAPEVOLI
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
QUI NON TI PUOI ANNOIARE
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
STORIE DI ORDINARIA BLOGMANIA
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
QUANDO DAL TRASH NACQUE IL DEMENZIALE
Parabola creativa degli SKIANTOS, gruppo musicale che aderì alle contestazioni del 77 cantando “mi piaccion le sbarbine”
In alcuni periodi, non si può proprio scherzare. I cantautori, nel corso degli anni ’70, rappresentano uno dei massimi picchi esponenziali della cultura “alta”: l’impegno politico legato a un certo romanticismo poetico finisce per incarnare in pieno movimenti e impeti rivoluzionari dell’epoca, facendo sì che alcune voci ‘fuori dal coro’ restino relegate nell’ambito della nicchia. Tra i cantautori, uno su tutti è Rino Gaetano, bollato per lungo tempo come autore di blande canzonette e oggi ampiamente rivalutato. In mezzo alle rivolte studentesche, nel pieno degli anni di piombo, del sequestro Moro e di una società che pare andare allo sbaraglio, direttamente dalle esperienze collettive di Bologna (dove gravitavano geni del fumetto come Pazienza e Tamburini e una intera generazione poi tragicamente travolta dagli eccessi) Roberto “Freak” Antoni darà vita agli Skiantos, successivamente riconosciuti come la prima band demenziale italiana.
Sebbene il gruppo nasca nel pieno del fermento del ’77 bolognese e mediante le stesse spinte propulsive che muovono i giovani di mezza Europa, l’obiettivo nel loro caso pare essere diametralmente opposto: il loro è un nichilismo che sfocia nel demenziale e che finisce per bersagliare il movimento stesso (ne è un esempio il singolo Io sono un autonomo, che fa infuriare gli attivisti e additare la band come qualunquista e destrorsa).
Il primo “nastro”, registrato in una sola notte con una qualità sonora scarsa e frutto di una quasi totale improvvisazione, è il manifesto di quello che sarà il gruppo nel breve periodo a venire, seppure con risultati discontinui. Inascoltable (pron.: inascolteibol) esce proprio nel 1977 per la Harpo's Bazar (etichetta che successivamente diverrà la Italian Records e che ospita un’altra band di culto, i Gaznevada, tra i primi gruppi a importare la New Wave nel nostro paese).

Il secondo disco, Monotono, resta il lavoro più apprezzato del gruppo. Altro manifesto programmatico è il singolo Largo all’avanguardia, che conferma il ricorso volutamente gratuito a bassezze in contrapposizione alle tendenze intellettuali dell’epoca ("Siete un pubblico di merda/ applaudite per inerzia"/ "Compran tutti i cantautori/ come fanno i rematori/ quando voglion fare i cori/ che profumano di fiori/ Me mi piace scoreggiare/ non mi devo vergognare").
I testi fanno un uso spesso volutamente forzato e reiterato dello slang giovanile di allora. L’ultimo lavoro prima della separazione è Kinotto, celebrato con una festa a base, neanche a dirlo, di Chinotto. Negli anni successivi, tra riappacificazioni e crisi pubblicano Pesissimo! (1980), Ti spalmo la crema (1984), In Italia non c’è gusto ad essere intelligenti (1987). La loro produzione, con cambi di formazione, prosegue a piccoli passi arrivando fino agli anni più recenti, dove il gruppo è ospite fisso della trasmissione “Colorado Cafè”.

skiantos

Vera pecca degli Skiantos è che l’impeto del gruppo è così forte da rivelarsi tutto nei primissimi lavori: come spesso accade, quando si finisce per rompere totalmente certi schemi il rischio è quello della riproposizione reiterata di sé stessi. Il gruppo sembra nascere con un meccanismo a orologeria già innescato, lo stesso che ha animato la stragrande maggioranza di alcuni movimenti d’avanguardia estremi (il Dadaismo giocava a volte sullo stesso terreno). Mente e anima inquieta del gruppo resta Freak Antoni, incompreso dispensatore di aforismi ("Sono l’unica persona che, una volta toccato il fondo, ha cominciato a scavare"), autore di libri (“I Beatles”, “In Italia non c’è gusto ad essere intelligenti”), personaggio dissociato e totalmente “indipendente” (oggi la parola è molto in voga) per un marchio di fabbrica spontaneo ed inevitabile.
Anni più tardi il gruppo Elio e le storie tese, appartenente per preparazione musicale e genialità alla scuola di Frank Zappa, porterà il genere a un livello tuttora insuperato nel nostro paese.

BAZAR CONSIGLIA
Uno dei precursori della musica demenziale è sicuramente Clem Sacco (successivamente voce solista dei “Ribelli”, dal Clan di Celentano), cantante relegato nell’oblio per anni che in tempi non sospetti, nei primi anni ’60, sfornava singoli come Oh mama, voglio l'uovo à la coque, Baciami la vena varicosa e Il deficiente. I filmati da lui interpretati e realizzati per i video juke-box vengono oggi considerati antesignani dei moderni videoclip. Le sue eccessive stravaganze, compresa una esibizione in mutande leopardate, gli costarono l’esclusione da quasi tutti i circuiti dell’ambito musicale. "Oggi son capaci tutti di infarcire le canzoni con cachi e ombrelloni” racconta il maestro Vince Tempera, suo estimatore, “il mercato accetta e anzi benedice ogni provocazione. Molta oscenità ma nessuna trasgressione. Clem è stato il primo. Ed era autentico: ha pagato la sua arte e la sua audacia con la disapprovazione dei moralisti e il veto dei codini. Senza neppure mai reclamare".

Sacco

Il suo cd In Action (etichetta On sale music) è acquistabile on line su
www.onsalemusic.it/dettagli.asp?id=141&sposta=1
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of March 2008
di Guido Dolara

CuLt - Marzo 2008


 

Trash CULT: ricicli e periferie culturali
 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node