Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E' UN JOLLY
Editoriale
La Sapienza Laboratori
La Sapienza Laboratori
MA I BAMBINI FANNO OH?
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
HONG KONG ON THE ROAD
Marino Midena
Marino Midena
IL FILM LO FACCIO IO
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Roberto Bianchi
Roberto Bianchi
CHI INFRANGE VINCE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
MA KE SUCCEDE?
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
IMMAGINARIO O REALE?
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
ECCE MIRACULUM
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
DA MOLTO LONTANO...
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
UNA ROCKEUSE E QUALCHE FIGLIOL PRODIGO
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
GRAFFI & GRINTA
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
SORPRENDITI
Fabio Murru
Fabio Murru
CON UNA NOTA TI SEDURRO'
Johnson Righeira
Johnson Righeira
E ORA TOCCA A VOI!
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
LASCIATI CORRODERE
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
SE LA TUA OSSESSIONE E' LA MAGIA...
Salvatore Satta
Salvatore Satta
TINTIN E BUMBUM
Paola Turci
Paola Turci
LA FORZA ATTRATTIVA DELL’IMPOSSIBILE
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
- Letti da
Marcello Nardi
Marcello Nardi
C'E' SEMPRE QUALCOSA DI NUOVO DA DIRE
Anadi Mishra
Anadi Mishra
ANIMAZIONI IN NOTTURNA
Desiree Nardone
Desiree Nardone
HURRY UP TIC TOC BIG BEN
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
L’HAPPY HOUR SI FA PSICO
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
QUANDO DAL TRASH NACQUE IL DEMENZIALE
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
PICCOLE BOMBE CALORICHE
Chiara Organtini
Chiara Organtini
NOCCIOLE!
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo III: PESSIMA NOTTE
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
SUSSULTI E PENDII
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
PRIGIONI VELENI E SESSO
Simona Marchini
Simona Marchini
SCENARI URBANI
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
SI INIZIA IN SICUREZZA E SI FINISCE A TAVOLA
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
ACQUISTI IN RETE O ACQUISTI... SENZA RETE?
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
TEST-IAMOCI UN PO'!
Juri Chechi
Juri Chechi
A VOLTE I MOSTRI SIAMO NOI
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
IDENTITA' AMBIGUE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
RIVOLUZIONE A 4 RUOTE
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
MARZO PAZZO? ALLORA FAI UNA FOLLIA!
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
BIMBO SICURO RILASSATO E DIVERTITO
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
NON TEMERE IL SUO BRAMITO
Pratiche bestiali: emozioni animali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
SE LO SPORT E' LENTO E COLTO
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
SOTTERRANEI INFERNALI
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
PRANZO A SACCO
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
SOLIDO E SANO
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
RACCOGLI L'ACQUA PIOVANA
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
VITE PIENE
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
FIORIN FIORELLO
Eva Robin's
Eva Robin's
DAL PARADISO ALL'INFERNO SENZA RITORNO
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
LA PENNA E' FEMMINA
Emma Bonino
Emma Bonino
CERVELLO TAGLIA 38?
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

- Per le donne
 Shootin' Stars
Shootin' Stars
MUJERES OF TOUTE L’EUROPE
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
L'AMERICA VISTA DALL'ITALIA
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
AAA CERCASI...
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
BAGHDAD: TERRORISTI INCONSAPEVOLI
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
QUI NON TI PUOI ANNOIARE
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
STORIE DI ORDINARIA BLOGMANIA
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
QUI NON TI PUOI ANNOIARE
Anche se non lo diresti affatto del Ruanda. Eppure, soprattutto quando cala la sera, tra luci di sofisticati locali, cibo e divertissement, c'è un gran bel da fare...
Kigali, volto urbano del paese dalle mille colline
Il Ruanda, tra i più piccoli paesi d’Africa, rimane incastonato con i suoi interminabili rilievi, come una scheggia lussureggiante nel cuore del continente nero. La sua capitale è l’immagine di una nazione in preda ai cambiamenti

bandiera cartina

Dopo tutto, c’è vita!
Potrebbe risultare difficile immaginare che il luogo che meno di 15anni fa è stato teatro di uno dei più cruenti massacri della storia recente possa presentarsi oggi come una metropoli dinamica proiettata verso il futuro, ma tant’è, andare per credere.
Distesa in lunghezza a circa 1.500 metri di altitudine su un letto di colline prese d’assalto da un’edilizia sempre più vorace e moderna, Kigali, che nel 2007 ha festeggiato il centenario della sua fondazione, pare voler approfittare al massimo di una situazione politica attualmente stabile. Convinta di non perdere il rapido dello sviluppo economico, mostra di vivere un periodo di forte rinnovamento. A simbolo di questo nuovo ordine, basti notare i nuovi grattacieli, quasi sempre sedi di banche pronte a fare del Ruanda la Svizzera dei Grandi Laghi, che stanno spuntando come funghi, cambiando profondamente la skyline cittadina. C’è chi, drizzando il dito stupito verso una collina di fronte, giura di non riconoscere alcune zone della città, dopo solo qualche mese di assenza.
Non stupisca allora che qui, pur non essendo propriamente una meta turistica, per gli abitanti locali, soprattutto giovani, e per i numerosi occidentali di stanza a Kigali per lavoro, non ci sia pericolo di annoiarsi, soprattutto quando cala la sera e si accendono le luci di sofisticati locali piazzati su terrazze panoramiche e di frenetiche discoteche aperte fino all’alba. Per di più, il pericolo sembra non esserci neanche in fatto di criminalità, facendone un vanto tra le capitali africane.

Cibo et divertissement
A Kigali, spesso i luoghi dove poter mangiare e intrattenersi al suono di musiche live o mixate all’East-African style, si confondono in un’unica soluzione. Ecco una selezione Bazar…

Republika Lounge (Rue de l’Akanyaru), situato nel quartiere “bianco” di Kiyovu, questo locale decorato in stile african-chic offre la possibilità di bere un cocktail e mangiare degli stuzzichini locali comodamente seduti sui divanetti di una delle più belle terrazze cittadine, in compagnia di una clientela giovane e modaiola. Ordinate i diversi tipi di brochettes (spiedini) tra i quali si consiglia lo zingalo (squisito! Ma chiedete con che cosa è fatto solo dopo averlo mangiato!).

New Cadillac, (quartiere kimihurura), probabilmente la + frequentata delle discoteche cittadine. Attorno alla grande pista da ballo circolare che durante i week-end registra il pienone, divanetti relax e sala giochi con biliardi! Uscendo e accanto all’entrata, una sala ristoro rimane aperta per i nottambuli.

Hotel des Milles Collines (Avenue de la Republique, www.millecollines.net), reso famoso dal film Hotel Ruanda, la cui storia vi è ambientata (anche se in realtà le scene sono state girate in Sud Africa) è una delle soluzioni più costose per dormire in città. Aperto comunque a tutti, si consiglia di andarci il martedì e il giovedì tra le 18.30 e le 19.30 quando, oltre ad approfittare dell’happy hour, si può ascoltare giovani e promettenti artisti locali suonare al bar a bordo piscina.

Karibu (Avenue de la Paix) ottimo indirizzo per mangiare a qualsiasi ora, fino a tarda sera, approfittando di un generoso buffet di cucina locale ad un (piccolo) prezzo fisso.

Dormire
La scelta è ampia anche per quanto riguarda i pernottamenti, oscillando dalle spartane ma pulite stanze dei vari centri d’accoglienza per religiosi, ma aperti ai viaggiatori (dove si può dormire per l’equivalente di circa 5 euro) ai lussuosi hotel con prezzi da capogiro. Una scelta che si situa nel giusto mezzo potrebbe essere lo Sky Hotel (Avenue de la Justice), prezzo tra i 15 e 20 euro. Gode tra l’altro di un’ottima posizione con vista sul popolare e movimentato quartiere musulmano di Nyamirambo, che merita sicuramente una visita.

Da conoscere, per capire
Vietato passare da Kigali senza visitare il Memoriale sul Genocidio (www.kigalimemorialcentre.org). Anche se il Ruanda e la sua gente sono concordi nel voler guardare avanti, ciò non significa dimenticare il passato. Allestito con l’aiuto di una fondazione ebraica americana, il memoriale fornisce un punto di vista didattico nel tentativo di spiegare i tragici eventi che insanguinarono il paese nel 1994. Al piano superiore una sezione è dedicata a tutti i genocidi della storia. Il staff poliglotta può fornire informazioni dettagliate anche sugli altri luoghi della memoria presenti nel paese.

Natura e dintorni
Attualmente il turismo in Ruanda è quasi elusivamente ad appannaggio dei gorilla di montagna, resi celebri (e salvi) grazie alle gesta di Dian Fossey (www.gorillafund.org), e che vivendo protetti nel magnifico quadro del Parco Nazionale dei Vulcani attirano ogni giorno decine di turisti pronti a sborsare delle cifre importanti per avvicinarli. Ma tutto il paese offre paesaggi mozzafiato, ed una buona alternativa per seguire le tracce di altre specie di primati è addentrarsi nella foresta di Nyungwe, una delle ultime foreste primarie di montagna rimaste in Africa. I viaggiatori indipendenti possono rivolgersi per informazioni direttamente alla influente agenzia nazionale di turismo ruandese, l’ORTPN (1, boulevard de la Revolution, www.rwandatourism.com). Altrimenti, volendosi affidare ad un tour operator, si consiglia per disponibilità e simpatia la Silverbacks Adventures (Avenue des Milles Collines, www.silverbacksadventures.com)
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of March 2008
di Guido Dolara

CuLt - Marzo 2008


 

Viaggi: muoversi per capire
 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node