Eugenia Romanelli
Eugenia Romanelli
BAZAR E' UN JOLLY
Editoriale
La Sapienza Laboratori
La Sapienza Laboratori
MA I BAMBINI FANNO OH?
Laboratori: studenti sotto inkiesta
Roberto Pisoni
Roberto Pisoni
HONG KONG ON THE ROAD
Marino Midena
Marino Midena
IL FILM LO FACCIO IO
Visioni: tutto il visibile su schermo
- Recensioni

- Off
Roberto Bianchi
Roberto Bianchi
CHI INFRANGE VINCE
Videogiocando: identità virtuale
Caterina Gonnelli
Caterina Gonnelli
MA KE SUCCEDE?
Onde: tv per il mondo
Maria Grazia Di Mario
Maria Grazia Di Mario
IMMAGINARIO O REALE?
Sintonie: radio in più modi
Gabriella Serusi
Gabriella Serusi
ECCE MIRACULUM
Enrico Lo Verso
Enrico Lo Verso
DA MOLTO LONTANO...
Scene: teatro e danza su dal dietro il palco
- Recensioni

- Salmoni
Marcello Nardi
Marcello Nardi
UNA ROCKEUSE E QUALCHE FIGLIOL PRODIGO
Fabio Piccolino
Fabio Piccolino
GRAFFI & GRINTA
Fabrizio Gianuario
Fabrizio Gianuario
SORPRENDITI
Fabio Murru
Fabio Murru
CON UNA NOTA TI SEDURRO'
Johnson Righeira
Johnson Righeira
E ORA TOCCA A VOI!
sUonI: Musica da digerire
- Live

- Off
- Soft
- Recensioni
- ContROcanto
Ciro Bertini
Ciro Bertini
LASCIATI CORRODERE
Flavia Piccinni
Flavia Piccinni
SE LA TUA OSSESSIONE E' LA MAGIA...
Salvatore Satta
Salvatore Satta
TINTIN E BUMBUM
Paola Turci
Paola Turci
LA FORZA ATTRATTIVA DELL’IMPOSSIBILE
Leggere: cultura su carta
- Recensioni

- UnDERSIze
- Fumetti
- Letti da
Marcello Nardi
Marcello Nardi
C'E' SEMPRE QUALCOSA DI NUOVO DA DIRE
Anadi Mishra
Anadi Mishra
ANIMAZIONI IN NOTTURNA
Desiree Nardone
Desiree Nardone
HURRY UP TIC TOC BIG BEN
Claudio Coccoluto
Claudio Coccoluto
L’HAPPY HOUR SI FA PSICO
Notte: percorsi al buio
- tendenze

- off
- IN
- noTTEtempO
Emanuele Martorelli
Emanuele Martorelli
QUANDO DAL TRASH NACQUE IL DEMENZIALE
Trash CULT: ricicli e periferie culturali
Chiara Spegni
Chiara Spegni
PICCOLE BOMBE CALORICHE
Chiara Organtini
Chiara Organtini
NOCCIOLE!
Gusti: mangiare con amore
- storia

- vai!
Sergio Caucino
Sergio Caucino
Capitolo III: PESSIMA NOTTE
Httivare: il mio romanzo
Lorella Scacco
Lorella Scacco
SUSSULTI E PENDII
Alberto Gabriele Morelli
Alberto Gabriele Morelli
PRIGIONI VELENI E SESSO
Simona Marchini
Simona Marchini
SCENARI URBANI
Arti: nuovi modi di creare nuovi modi di cercare
- recensioni SUD

- musei COOl
- disparte
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
SI INIZIA IN SICUREZZA E SI FINISCE A TAVOLA
Corsi: possibilità senza margini
Vera Risi
Vera Risi
ACQUISTI IN RETE O ACQUISTI... SENZA RETE?
Life&cash: economie virtuali
Stefania Secondini
Stefania Secondini
TEST-IAMOCI UN PO'!
Juri Chechi
Juri Chechi
A VOLTE I MOSTRI SIAMO NOI
Essere: dentro e fuori
- health wellness beauty healing

- E-splorazioni
Livio Montesarchio
Livio Montesarchio
IDENTITA' AMBIGUE
Avere: oggetti oggetti oggetti
Francesco Bezzi
Francesco Bezzi
RIVOLUZIONE A 4 RUOTE
Hitech: mondi possibili
Riccarda Patelli Linari
Riccarda Patelli Linari
MARZO PAZZO? ALLORA FAI UNA FOLLIA!
Architetture&Design: forme che si esprimono
Giulia Taglienti
Giulia Taglienti
BIMBO SICURO RILASSATO E DIVERTITO
Piccoli: mondi capovolti x bambini uguali e diversi
Lorenza Somogyi
Lorenza Somogyi
NON TEMERE IL SUO BRAMITO
Pratiche bestiali: emozioni animali
Mickey Mouse
Mickey Mouse
SE LO SPORT E' LENTO E COLTO
Sport: a 360 gradi, voglia di provare
Giuliano Cangiano
Giuliano Cangiano
SOTTERRANEI INFERNALI
Fenomeni: esprimersi senza padri padroni
Pietro Romeo
Pietro Romeo
PRANZO A SACCO
Net: viaggio tra i segreti della rete
Alessandra Signorini
Alessandra Signorini
SOLIDO E SANO
Critical living: vivere scegliendo
Massimiliano Bonomo
Massimiliano Bonomo
RACCOGLI L'ACQUA PIOVANA
Ambienti: eterocentrismi
Giovanni Prattichizzo
Giovanni Prattichizzo
VITE PIENE
Divergere: abilità multiple
Alice Rinaldi
Alice Rinaldi
FIORIN FIORELLO
Eva Robin's
Eva Robin's
DAL PARADISO ALL'INFERNO SENZA RITORNO
Queer: identità di genere
- Gender

- Contaminazioni
Serena Cama
Serena Cama
LA PENNA E' FEMMINA
Emma Bonino
Emma Bonino
CERVELLO TAGLIA 38?
Tacchi Alti: espressione donna
- Con le donne

- Per le donne
 Shootin' Stars
Shootin' Stars
MUJERES OF TOUTE L’EUROPE
Noi: identità europea, il nostro nuovo mondo
Franco Andreucci
Franco Andreucci
L'AMERICA VISTA DALL'ITALIA
Loro: dal colosso USA x capirci di +
Concetta Schiariti
Concetta Schiariti
AAA CERCASI...
Migrazioni: cosa accade in silenzio
Stefano Cera
Stefano Cera
BAGHDAD: TERRORISTI INCONSAPEVOLI
Tramutare: trasformazioni evolutive
Chiara Sassoli
Chiara Sassoli
QUI NON TI PUOI ANNOIARE
Viaggi: muoversi per capire
Raffaella Milione
Raffaella Milione
STORIE DI ORDINARIA BLOGMANIA
Oroscopo: cultura stellare


Direttore Responsabile: Eugenia Romanelli
Direttore Esecutivo: Vera Risi
 
HURRY UP TIC TOC BIG BEN
Londra non dorme mai e se abiti qui, qualche ora di sonno viene inevitabilmente sottratta anche a te.
Qualunque sia la tua occupazione, sia che studi o lavori o sei qui per un week-end veloce, che oramai con le compagnie low cost se non spendi un fine settimana in una capitale europea ti senti quasi in colpa. O magari ti stai solo prendendo una pausa dalla tua vita che non sai dove va, se da qualche parte poi va. Sta di fatto che l’atmosfera nell’aria è elettrica, tutti camminano talmente tanto in fretta che pare di essere sempre indietro.

londra

Per fortuna che in questa city in movimento, covo di etnie inedite e di italiani, di cibo in scatola in ogni forma e colore e di autobus impazziti che sbucano improvvisamente dalla nebbia, c’e sempre qualcosa da fare, un posto dove andare.
Partendo dal mattino. 24 ore scandite dai luoghi e dai numeri dei bus che ti ci portano. Ricordate, appena arrivati, di fare una oyster card, con la weekly risparmiate, piuttosto che dare un pound ad ogni autista che vedete.

Con la stessa fretta con cui si va al lavoro la mattina, si va al pub quando si stacca. Non é un luogo comune quello degli inglesi e del loro amore per la bionda bevanda e al pub ci vanno tutti: penso sia il posto piu Bazar dove sono mai capitata, il posto dove vanno tutti e dove si festeggia persino qualcosa di sacro come un matrimonio. Fino alle 23:00 però. Eh sì, perché alle 11 in punto suona la campanella che annuncia l’ultima bevuta, tempo di muoversi brother, di continuare a muoversi nel formicolare (turbine? vortice?) di questa città. E’ il momento di andare a ballare. Un paio di drink hanno già il loro effetto benefico sull’umore e il resto é solo da immaginare. Bus o Taxi? Considerate che il Cab (ossia il Taxi) non è cosi expensive come si crede, quindi se siete in 4 quasi conviene.

Evitate di infognarvi con le vostre mani e dite semplicemente “Brick Lane, please”, la nuova (but still a bit dangerous) East London olimpica, concentrato di ristoranti tandoori, con tanto di catcher per strada che cerca di convincerti ad entrare, e di locali underground come il mitico 1001 (Uantauseneuan), il club93 o il The Light. Questi ultimi due, scenario negli ultimi anni del Secret Sundaze! Legendaria festa estiva itinerante dalla località tenuta segreta fino a poche ore prima.

Poco più in là c’è Shoreditch, culla dei party indipendenti della città dove una bella fetta di dj e promoter più o meno famosi animano la serata.
T Bar su tutti. Situato nell’ex Tea-Building di Londra è l’after Tea per definizione. Ingresso free, dalle 18 alle 2 il Tbar ospita ogni sera party di livello come l’appuntamento mensile con la 2020 vision di Tom Middleton, mantendo un’atmosfera totally easy, dove la selezione musicale è vastissima e il crowd impressionante, dalla disco alla garage all’hip hop (cosa insolita dalle nostre parti).
Ma attenzione perché c’e’ un bel counter all’ entrata che ricorda, secondo dopo secondo l’ora della tua ultima bevuta.

Più underground, ma sempre cool, è di sicuro l’Herbal: due piani dal solaio basso e consolle a ridosso della pista. Un must go il venerdì sera se siete fanatici della drum and bass.
Alle 2 tutto chiude, ma se non siete ancora saturi c’è sempre un full licenced (tipo l’Aquarium) che vi accoglie per continuare la serata.

Se invece siete danzerecci già di partenza evitate di fare le cavallette da un posto all’altro, che il freddo è tanto e le camminate sono lunghe, e prendete carta e penna, ecco la lista: Fabric, The end, The Cross, Turnmills, e qualche tempo fa avrei citato anche il Ministry, ma questa è un’altra storia.
Questi club reggono l’onere di essere a Londra, il cuore dell’avanguardia musicale d’Europa e del Mondo. Qui i locali hanno una programmazione fitta fitta per tutta la settimana: ogni sera un evento e una guest. Sono tutti tirati a lucido e i sound system cristallini. C’e’ il vero biz da queste parti. Le serate possono andare avanti fino alle 7 o 11 del mattino, dipende dalla guest (chiedere a Mr Richie Hawtin per conferma) e i più ostinati hanno ancora un altro afterhour che li aspetta, in questa Londra che non dorme mai e che di hours sembra averne 48 al giorno.

Café 1001 1 Dray Walk, Spitalfields, Metro Liverpool

Club 93 150 Brick Lane, Shoreditch, Metro Liverpool

Fabric 77A Charter House Street, Metro Farrington

The Cross Arches 2731 York Way, Metro King Cross

The Kea In front of the Cross

The End 18 West Central Street, Metro Holborn

Herbal 1014 Kings Land Road, Metro Old Street Station

Turnmills 63B Clerkenwell Road, Metro Farrington
 
Leggi gli arretrati
 

The Best of March 2008
di Guido Dolara

CuLt - Marzo 2008


 

- IN
 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

 

  Scopri ogni mesi i vincitori delle varie sezioni:
prosa pOEsia fumEtti inFORMazIone sTUdi vidEO fOtO

continua...


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node