Roma, Teatro Ghione- dal 9 al 21 febbraio- DANTE LEGGE ALBERTAZZI

TEATRO GHIONE

Dal 9 al 21 febbraio 2010

Giorgio Albertazzi

in

DANTE LEGGE ALBERTAZZI

con

Ilaria Genatiempo

Armando Sciommeri – percussioni

Costumi: Graziella Pera

Luci: Marco Palmieri

"Immagino, o forse più esattamente ricordo, l'incontro con il Poeta, anche lui fiorentino, dalle parti di Piazza della Signoria. In quell’occasione mi ha svelato una serie di segreti soprattutto riguardo al suo rapporto con l’eros e con la donna angelicata. Parte della confidenza sono alcuni canti della Divina Commedia, dall'Inferno al Paradiso"

Giorgio Albertazzi

                                                                                                         Albertazzi "canta" la Divina Commedia, raccontandoci di Dante, un Dante nuovo, familiare, uomo. Ci racconta di Francesca da Rimini, secondo Albertazzi, il vero amore del Poeta fiorentino, del suo rapporto complicato con Beatrice, della passione per l’ardore alla conoscenza di Ulisse, senza mancare di citare aneddoti divertenti su Dante di Flaiano e altri.

E attraverso Dante Albertazzi ci racconta di sé, dei suoi amori, dei suoi incontri, di quella professoressa del liceo, che forse è stata la sirena che lo ha ammaliato d’amore per la poesia. E poi i versi di Eliot e ancora tutto quanto è necessario per conoscere fino in fondo il suo rapporto con Dante e, magari, un po’ di Dante stesso.

Lo spettacolo ha raccolto ovunque consensi profondi e entusiasti, per la sua vivacità e intensità. L’attore fiorentino non si risparmia, come sempre, per la gioia del pubblico e, sicuramente, la sua.

Da ricordare tra le ultime LECTURAE DANTIS la cerimonia inaugurale delle Olimpiadi di Torino 2006, l’incontro alla Società Dante Alighieri di Ginevra e la lettura-evento dalla Torre degli Asinelli di Bologna, di fronte ad un pubblico di oltre ventimila persone.

"Dante incontra Albertazzi", certo, ormai lo sanno tutti che sono contemporaneo di Dante!

A parte la boutade, ho intitolato così  questo show-conferenza per indicare che lo spettacolo non è tanto "dizione" o "lettura" dei versi; delle prose o della filosofia dantesca, quanto un tentativo di scoprire Dante nella cultura, nelle opinioni, nella cronaca della sua vita e nella storia del suo tempi ~ Un modo per dargli del " tu " al divino Alighieri, ma anche per scovare i suo vizi e i suoi tic, insomma toglierlo dalla didascalia didattica.

Intanto: Dante si può "dire" come si dicono (ancora oggi) o si dicevano i poeti in trattoria? E ridargli quel misterioso afflato del suo eros?

Ognuno lo legge per sé: i clericali, i marxisti, i gramsciani, i fascisti. E la lingua ? Che lingua è quella di Dante? Si dice che Dante inventa una lingua e che Joyce ne disfa un'altra.

L'aspetto più moderno di Dante è il suo viaggio nel linguaggio (è lui che lo inventa, che lo deduce dalle lingue nordeuropee - l'Accademia della Crusca col suo vocabolario viene tre secoli dopo circa). Quella di Dante è una lingua-filtro, eterogenea tessuta di cento innesti e integrazioni, dall'arabo al tedesco 'Non è li fiorentino più di quanto non sia il napoletano", dice Beckett. T.S. Eliot dice che Dante è il più universale fra i poeti di lingua moderna. C'è più "varietà" in Shakespeare - sostiene sempre Eliot - ma c'è più "universalità" in Dante. Il volgare di Dante è Europa.

Borges lo legge da cieco, nel senso che se lo ripete a memoria, e gli sembra di cogliere l'eterno. E questo significa, forse, che l'eterno esiste. "Questa elegante speranza rallegra la mia solitudine", dice il vecchio Borges ottantaduenne.



Teatro Ghione

Via delle Fornaci 37  Tel. 066372294 info@teatroghione.it -

Orario botteghino: dal martedì al sabato 10,30 –13,00 e 16,00 –19,00

Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 - domenica ore 17,00



 

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node