SGUARDI CONCORDI
Quelli che si incontrano, si scoprono, si conoscono e si esplorano. Senza ostacoli nè barriere...
Lo sguardo dell'altro
Sono le azioni che contano è il titolo del concorso fotografico indetto dal Cesvov (Centro di servizi per il volontariato della provincia di Varese) con lo scopo di immortalare i gesti che sono compiuti verso gli altri ogni giorno, davanti ai nostri occhi, e dare loro visibilità attraverso una mostra.
L’invito a inviare fotografie che possano rientrare nello slogan “sono le azioni che contano”, è rivolto a tutti coloro che, residenti in provincia di Varese, amano la fotografia e che non sono però fotografi professionisti.
Tutto ciò che occorre è essere in grado di cogliere le molteplici azioni di solidarietà ed altruismo. Si devono  inviare 3 scatti, realizzati indifferentemente a colori o in bianco e nero, seguendo le indicazioni contenute nel bando in merito alla normativa che riguarda il trattamento delle immagini.

concorso fotografico

Le foto vanno essere consegnate a mano o inviate (nel caso di invio farà fede il timbro postale) entro il 15 ottobre prossimo (salvo proroghe di scadenza pubblicate sul sito www.cesvov.it) al Cesvov (via Brambilla, 15 21100 Varese). Tutte le foto pervenute saranno sottoposte al giudizio di una apposita commissione che provvederà ad assegnare tre premi da consegnare durante l’inaugurazione di una mostra fotografica dedicata al volontariato che si svolgerà nel mese di gennaio del 2009.
Info:
tel. 0332 293001
varese@cesvov.it

Dietro la maschera
La storia si svolge in un unico giorno, dalla mattina al tramonto, su una spiaggia libera frequentata da naturisti e persone in cerca di sesso. Una staccionata di legno separa il bagnasciuga dalle dune, dove regna un silenzio quasi irreale. È lì che avvengono gli incontri, come quello tra Salvatore e Daniela. Attraverso i loro sguardi, si vuole fotografare la bellezza di un giorno d’estate, e la scoperta di un altro essere umano. Questa è essenzialmente la trama del film “Un altro Pianeta” girato in 5 giorni in una spiaggia di Ostia a costo zero e diretto da Stefano Tummolini.
Attraverso i dialoghi brillanti e divertenti senza mai cadere nel patetico o nel grottesco, questo film riesce nell’intento di far immedesimare il pubblico nei personaggi o, comunque, nella comune difficoltà di mostrare subito quello che siamo veramente denunciando le tante maschere che indossiamo nel relazionarci con qualcuno.

unaltropianeta

Info:
www.cinema.it
dal 6 settembre al cinema

Camminando camminando
Inventato da un'azienda israeliana, il prototipo di scheletro meccanico "ReWalk" è in fase di sperimentazione negli Stati Uniti: la speranza è che un domani milioni di paraplegici di tutto il mondo possano camminare di nuovo. La vendita avverrà non prima del 2010

reWalk-exoskeleton

L’ideatore del progetto è Amit Goffer, ingegnere quadriplegico. "ReWalk" permette alla persona con disabilità di salire e scendere le scale, alzarsi, sedersi, camminare. Tutto grazie ad un telecomando e ad una tutta che, aderendo perfettamente la corpo, percepisce i movimenti che i sensori attivano e mantiene la camminata. Nello specifico, una gamba motorizzata, con dei sensori da applicare sul corpo e una scatola di controllo computerizzata. L’unico elemento da tenere sotto controllo è il prezzo: oggi si aggira attorno ai 20mila dollari. Potrebbe però diminuire dal momento della messa in vendita.
Info: www.argomedtec.com/

Berlino, città senza muri

Berlino

Berlino si conferma la capitale per i non vedenti. Dal mese di settembre un’audio-guida, studiata appositamente per i ciechi, li accompagnerà nei luoghi di maggiore interesse della metropoli, come il teatro dell’Opera, la Filarmonica e la Porta di Brandeburgo. Autrice dell’iniziativa è l’associazione culturale Foerderband.
Questa guida contiene anche interviste e registrazioni che consentono di poter fruire di “escursioni virtuali” anche per tutti quelli che hanno difficoltà motorie.
La capitale tedesca non è nuova a queste iniziative. Infatti nei suoi luoghi sono già presenti un ristorante, un bancomat e un servizio ferroviario per persone cieche o ipovedenti. Proprio per realizzare quest’ultimo le ferrovie tedesche (Deutsche Bahn) hanno investito, dal mese scorso, 425 milioni di euro per l’acquisto di 180 treni speciali, dove tutto a bordo è stato pensato per i passeggeri non vedenti e disabili in generale.
Info: www.berlinoguida.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node