ZUPPA E PANBAGNATO
Divinità che scendono in terra a fare i ragazzi normali, eroi che muoiono e risorgono e supercattivi che sterminano tutti i buoni. Ce n'è per tutti i gusti...
Gesù, Buddha e tutti santi!
Che fatica andare in ufficio tutti i giorni; pensate allo stress di dover gestire situazioni e decisioni. Immaginate allora di avere un miliardo di seguaci da gestire: un vero calvario! Magari è stata questa l’idea di Nakamura Hikaru, autore di Saint Young Men, appena uscito in Giappone, i cui protagonisti sono nientemeno che Buddha (al secolo Siddhartha Gautama) e Gesù (meglio noto come Gesù di Nazareth).

La copertina del primo volume di Saint Young Men il Gesù di Saint Young Men su una rivista giapponese

Immagine 1: La copertina del primo volume di Saint Young Men

Immagine 2: il Gesù di Saint Young Men su una rivista giapponese


Le due “giovani” divinità decidono di prendersi una vacanza dalle fatiche divine e si trasferiscono a Tokyo, dove vivono come ragazzi (quasi) normali. Hiraku sbizzarrisce la sua fantasia in un tripudio di ironia e sarcasmo: Gesù gira con una maglietta con scritto “Mio padre, io e lo spirito santo”, ama camminare sull’acqua in piscina e le ragazzine lo scambiano per Johnny Depp, Buddha odia che gli artisti lo ritraggano sempre nel periodo in cui era soprappeso e si lamenta della gente che continua a toccargli il pallino sulla fronte.
Insomma un’opera canzonatoria ma apparentemente divertente, che probabilmente non vedremo in Italia per tutta una serie di motivi (niente Vaticano, il prodotto non sembra di qualità tale da suggerirne l’esportazione, inoltre questo tipo di umorismo non sempre ha successo in occidente), ma potete comprarlo su Amazon Japan www.amazon.co.jp

Uno spirito economico

La locandina del film The Spirit firmato da Frank Miller lo Spirit di Eisner
Visto che si parla di spiritualità passiamo al capitolo The Spirit. Il personaggio più celebre del maestro Will Eisner è protagonista di un lungometraggio diretto da Frank Miller che esce nelle sale italiane a dicembre. La Kappa edizioni, che cura da tempo una lussuosa versione da collezione delle storie di Spirit (Gli archivi di Spirit), pubblica da questo mese una raccolta delle storie dell’eroe degli anni 40, ad un prezzo più che accessibile ed in un solo volume. Le storie più belle dell’eroe nato, morto e resuscitato dall’oscurità, sono infatti raccolte in un volumone da 160 pagine, formato comic book, in bianco e nero, per soli 16 euro. Una spesa adeguata per avere un vero capolavoro del fumetto mondiale nella propria biblioteca. www.kappaedizioni.it

Lucca è alle porte
Dal 30 ottobre al 2 novembre riaprono le porte della mostra fumetto (e non solo) Lucca Comics&Games. Un’edizione nel segno dei mitici robottoni giapponesi per via del trentennale della loro prima apparizione televisiva italiana (Goldrake sulle reti RAI), a cominciare dal mainfesto, disegnato da Leo Ortolani. Prevedibile la solita sfilza di mostre e rassegne al Palazzo Ducale di Lucca (autori italiani, fra cui Silvia Ziche e Andrea Bruno, e non, come una personale sul polacco Grzegorz Rosinski, autore di Thorgal), poi il Lucca Project Contest che premia gli esordienti, il Lucca Music Contest per una gara musicale con tanto di giuria e premi, la sfilata Lucca Cosplay e tanti eventi speciali legati al principe della manifestazione, il grande Goldrake. Inoltre un bel concorso fotografico legato al prossimo Lucca Digital Photo Festival. www.luccacomicsandgames.com

Un fumetto ricercato
Il film Wanted è stata una delle maggiori uscite estive. Ma in realtà Wanted è un fumetto di supereroi della Top Cow… ma senza supereroi! Infatti i buoni sono stati sterminati dai supercattivi, i quali preferiscono gestire le attività criminali stando dietro le quinte, senza dare troppo nell’occhio, collaborando l’uno con l’altro in un enorme organizzazione criminale, piuttosto che tentare improbabili rapine. A questa organizzazione si unisce Wesley, un ragazzo che scopre di avere un potere speciale: la capacità di uccidere. Il potere non gli pone problemi morali e Wesley spesso si ritrova ad uccidere per puro svago.
Un veloce riassunto del plot utile anche a chi ha visto il film, visto che col fumetto ha davvero poco a che fare. Là dove nel film i superuomini uccidono solo chi se lo merita per condurre l’umanità verso il bene, il fumetto mostra un gruppo di gente senza scrupoli, che usa il potere al solo scopo di arricchirsi; se al cinema il protagonista è logorato da continui dilemmi morali sull’uso del potere, visto come una disgrazia e un peso, sulla carta il potere viene glorificato ed esaltato come il mezzo con cui ottenere tutto ciò che si vuole.
Alla fine il film appiattisce la riflessione morale originale, riducendo una implicita critica all’uso del potere ad un moralista discorso sulle responsabilità. La graphic novel, firmata da Mark Millar e J.G. Jones (edita in Italia da Panini Comics www.paninicomics.it) invece è fortemente consigliata.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node