E' QUI IL FESTIVAL?
Si, è ovunque. Da Torino a Milano, da Volterra a Venezia...
I contrasti di Milano - decima edizione
Poesia, grande protagonista della scena teatrale. Il verso scritto e il verbum diventano immagine teatrale, ovvero la poesia riscopre la sua essenza immaginifica e quindi spettacolare. Al teatro Out Off di Milano, un gruppo di poeti poco conosciuti in Italia ma molto apprezzati fuori dal nostro territorio, legge e interpreta sulla scena i propri versi. Un’iniziativa trasversale che si apre alla dimensione dell’ascolto e della visione, che riscopre l’idea di narrazione e di racconto orale.

Susanna Rafart
Susanna Rafart

CONTRASTI POETICI – decima edizione
a cura di Milo De Angelis
9 giugno - Spagna – Susanna Rafart, Vincente Valero,
16 giugno - Francia - Luis Mizon , Jean-Baptiste Para
Ore 21.00, ingresso libero
Teatro OUT OFF v. Mac Mahon , 16 - Milano
Info: 02.34532140; www.teatrooutoff.it

Festival delle Colline Torinesi
Il Festival delle Colline Torinesi battezza di solito l’estate teatrale. In questi lunghi 13 anni di strada, i direttori artistici hanno perorato con entusiasmo la causa del teatro di ricerca, accogliendo sempre spettacoli di qualità, inlinea con il gusto internazionale. Quest’anno – durante le 4 settimane di spettacolo – si alterneranno compagnie provenienti da quattro continenti diversi: Argentina, Francia, Spagna, Italia. Per darvi un po’ di cifre: Sono complessivamente 6 le creazioni
per il Festival, 5 gli spettacoli in prima nazionale, 3 quelli proposti per la prima volta in Regione e infine 3 al debutto torinese per un totale di 60 recite. Gli artisti provengono da 6 Paesi: oltre
all’Italia, Francia, Libano, Iran, Australia, Germania, Argentina. Non vi resta che consultare il sito e preparare la vostra valigia.

colline torinesi

FESTIVAL DELLE COLLINE TORINESI
Dal 5 al 28 giugno
Biglietti: interi € 15,00; ridotti € 10,00
Per info: Festival delle Colline Torinesi, Corso Galileo Ferraris, 266 – Torino Sedi varie
Tel. +39 011 19740291 - www.festivaldellecolline.it

Festival teatrale di Borgio Verezzi
Con l’estate inizia la transumanza teatrale. Preparatevi ad andar di qua e di là, lungo tutto lo stivale. Scarpe comode e maglioncini sono d’obbligo per chi vorrà partecipare da spettatore alle innumerevoli iniziative sparse in Italia. Difficile scegliere oggi che i Festival seri o “piacioni” si sono moltiplicati, le iniziative migliori. Vi propongo comunque un piccolo festival in crescita che, alla qualità delle scelte unisce la bellezza enigmatica dei luoghi. Il festival di Borgio Verezzi è dedicato come ogni anno ad un personaggio del teatro e si svolge nella aspra e magnifica Liguria, nel periodo che va da giugno a settembre. Quest’anno sarà la 42 esima edizione. Spulciate nel calendario dell’iniziativa al sito www.festivalverezzi.it. Troverete tutte le date, gli eventi collaterali e i costi dei biglietti.

Festival teatrale verezzi

Festival teatrale di Borgio Verezzi
Dal 5 luglio al 11 agosto
Sedi varie
Info e biglietteria: 019.610167 (da 14 giugno 2007)

VolterraTeAtro 08
“Bisogna immaginare il Festival come una grande orchestra con tanti strumenti, capace di produrre una sinfonia che è dimenticanza. Oblio dal nostro presunto essere sociale e che fa emergere altro”. Così Rudi Punzo presentava l’anno scorso la XXI edizione di Volterrateatro, festival che si tiene in luglio nei comuni splendidi della Toscana. E allora andiamo anche quest’anno a “sentirli suonare questi strumenti” che sono corpi, voci, gesti, presenze, che sono insomma gli attori. Mentre scrivo questa rubrica, il programma della XXII ed. non è ancora stato reso noto ma ci si può fidare. Volterra è ormai un’istituzione per pubblico giovane e addetti ai lavori. Si possono vedere molte prime teatrali e ci si può fare un’idea del “nuovo che avanza” in ambito scenico. Da non perdere.

volterra

VOLTERRATEATRO 08
DAL 14 AL 27 LUGLIO
Sedi varie, Volterra e dintorni, Toscana
Info e biglietti: segreteria del festival: Carte Blanche, Via Don Minzoni 49
Tel +39 0588 80392 fax +39 0588 90528
info@volterrateatro.it

Torinodanza Festival d'Autunno
Torinodanza Festival d’Autunno è un progetto firmato da Gigi Cristoforetti che quest’anno propone 8spettacoli, di cui ben sei in prima italiana, articolati tra settembre – all’interno del cartellone di MITO Settembre Musica – e novembre. Lo spirito dell’iniziativa è lodevole: Torinodanza si sforza di offrire un panorama articolato, magari incompleto ma lucido e polifonico. Insolito e accattivante è il focus dedicato al ritratto della danza fiamminga, all’interno del quale vi consiglio di non perdere le pièce di Alain Platel e Les Ballet C. de la B. , vero genio coreutico di questo millennio. Spazio anche al talento esplosivo e rigoroso di Emio Greco, italiano di Amsterdam, presente con due veri capolavori come HELL e [purgatorio] POPOPERA. Per i nuovi generi generati dalla commistione di danza e circo, Fenêtres di Mathurin Bolze, spettacolo capace di marcare definitivamente le possibilità creative di questo mix di discipline.tutto il programma sul sito www.comune.torino.it

tordanza

TORINODANZA FESTIVAL D’AUTUNNO
Dal 6 all’8 novembre
Torino, Teatro Regio, Piazza Castello
Limone Fonderie, Moncalieri, Torino
Biglietti: Teatro Regio piazza Castello 215, Torino
Settore A: 30 €; Settore B e C: 20 €
Limone Fonderie Teatrali (via Pastrengo 88, Moncalieri), Teatro Astra
(via Rosolino Pilo 6, Torino), Piccolo Regio Puccini (piazza Castello
215, Torino): Biglietto unico 15 €
Info e prenotazioni: 011 4424777

Piemonte: oh dolci giardini
Teatro a Corte 08 è il secondo manifestarsi di Teatro Europeo nella cornice delle dimore sabaude, in Piemonte. Ancora una volta, il Festival si presenta svariando tra forme diverse, cercando le proposte annidate ai confini dei generi, suscitando confronti inaspettati: uno degli obiettivi del festival è quello di cercare un dialogo con i luoghi che accolgono gli spettacoli. Oh dolci giardini è una regia pensata come un vero e proprio “teatro d’acqua”, adattato all’accurato restauro della Fontana dei Quattro Fiumi che sarà restituita ai visitatori facendola vivere come un palcoscenico. La coreografi di Paolo Mohovich per questo luogo straordinario racconta l’incontro tra la vita di campagna e quella della corte: due mondi vicini e opposti che si attraggono irresistibilmente in un gioco sensuale e onirico.
OH DOLCI GIARDINI
regia, coreografia e luci di Paolo Mohovich
danzatori: Christian Alessandria, Cristiana Casadio, Roberto Costa
Augusto, Angelo Cacciatore,
Giuseppe Canonizzo, Vincenzo Galano, Silvia Moretti, Roberta Noto, Elena
Rittatore, Miguel Soto Calatayud, Davide Valrosso
Musiche: F. Giardini, G.B. Viotti, G.F. Haendel, J. Haydn
esecuzione musicale dal vivo: Orchestra Camerata Ducale
in TEATRO A CORTE 08 Festival Il Teatro Europeo in scena nelle dimore
sabaude
30 giugno>3 agosto diretto da Beppe Navello
luogo: AGLIÈ > CASTELLO
10 e 11 luglio
ore: 21.30
info e biglietti: Tel. +39 011. 56.343.52 - info@teatroacorte.it -
www.teatroacorte.it
biglietti: da 12€ interi a 10 € ridotti

Beauty
Bellezza, corpo, movimento. Questi gli elementi del VI Festival Internazionale di Danza di Venezia, a cura di Ismael Ivo che va in scena dal 14 al 29 giugno 2008, arricchito da incontri di approfondimento ed eventi collaterali. Si tratta di un “must” per chi vuole conoscere le ultime tendenze internazionali della danza oggi ed è anche un evento mondano. Numerose le star fra i coreografi, accomunate quest’anno da una ricerca intorno al tema del bello e della bellezza nel pensiero occidentale . è previsto anche un simposio di apertura dei lavori (14 giugno, Corderie dell’Arsenale), a cui parteciperanno non soltanto danzatori e coreografi ma anche studiosi, scrittori e giornalisti. Accanto ai coreografi Frédéric Flamand, Stephen Petronio, Michela Lucenti, Ismael Ivo, ci saranno Germaine Greer (la provocatoria autrice de L’eunuco femmina), David Michalek (artista e fotografo), Loredana Lipperini (saggista, scrittrice e giornalista telematica), Jeffrey Stewart (professore di “Black Studies” all’Università della California).

aterballetto_2

BEAUTY
Ideazione di Isael Ivo
Venezia, sedi varie
Dal 14 al 29 giugno
Info e biglietteria: www.biennaledanza.org

Festival di Spoleto/Danza Birth-Day
Spazio anche alle arti coreutiche in uno dei festival più antichi e celebrati nel mondo. Spoleto si accende di colori e musica nel periodo che va dal 27 giugno al 13 luglio. Tre grandi proposte per il calendario della danza, anomale ed intriganti, vere contaminazioni linguistiche. Vi segnalo quella che più mi incuriosisce, frutto di uno studio a cavallo fra cinema e teatro. Si tratta di una tre giorni dedicata al cinema e alla danza del coreografo Jirì Kyliàn, star dell’est che qui a Spoleto
porterà il suo film Car-man e la pièce Birth-day ispirata da alcune riflessioni intorno al tema della nascita/morte e della ricorrenza del compleanno. Visionario come un quadro di Bacon,guizzante come un brano di Mozart, questo spettacolo promette molto soprattutto dal punto di vista della qualità dei ballerini.
SAN NICOLO, Spoleto
dal 7 al 9 luglio
ideazione, coreografia, installazione scenica e luci di Jirí Kylián
musica Wolfgang Amadeus Mozart
costumi Joke Visser
film-video P. & p Lataster Films
video editing Rob de Groot-Vidishot
ballerini Gioconda Barbuto,
Sabine Kupferberg, David Krügel, Gerard Lemaltre, Egon Madsen
compagnia Paradox
in collaborazione con Duetto 2000 Roma
Biglietteria Centrale: Piazza della Libertà, 10 - 06049 Spoleto
Apertura durante il Festival (27 giugno - 13 luglio)
Informazioni: Tel. +39.0743.218613 Fax +39.0743.23.40.27
e-mail: biglietteria@festivaldispoleto.com

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node