Roma - 28 e 29 maggio - GENERAZIONE SCENARIO al Teatro Valle

Roma, Teatro Valle
mercoledì 28 e giovedì 29 maggio

GENERAZIONE SCENARIO

h.18.30
pathosformel
| Bologna
LA TIMIDEZZA DELLE OSSA
segnalazione speciale Premio Scenario 2007

h.20.30
Teatrialchemici
| Palermo
DESIDERANZA
segnalazione speciale Premio Scenario 2007

h.22.00
Babilonia Teatri
| Verona
MADE IN ITALY
vincitore Premio Scenario 2007


Venti anni di lavoro per tessere una rete di strutture ed operatori su tutto il territorio nazionale capace di filtrare la creatività emergente, di sostenerla e darle visibilità; undici edizioni di un riconoscimento che investe su progetti e non su lavori finiti, per coglierne possibili sviluppi e scommettere su elementi di rischio, con ostinazione e coraggio; venti anni di Premio Scenario, dunque, che accompagna ora sul palco del Teatro Valle di Roma il gruppo vincitore e i due segnalati dell’ultima edizione (28 e 29 maggio).
Tre spettacoli diversi per lingua e tematiche compongono la GENERAZIONE SCENARIO, che parla del nostro quotidiano muovendo da due regioni distanti, ma fortemente e storicamente teatrali, da nord a sud, in terre che sono concentrato delle nostre contraddizioni, di perversi antichi valori e nuovi consumistici credo.
È di Verona Babilonia Teatri, gruppo vincitore di Scenario con MADE IN ITALY, che come sintetizza la motivazione della giuria è «un prodotto dozzinale e tragicamente umoristico, raccontato in uno spettacolo apprezzabile per compiutezza, in cui la comicità non è ottenuta dal meccanismo televisivo della barzelletta, ma dalla durata dell'elenco e dalle impercettibili ma fortissime variazioni, grazie a una sensibilità per le virtù e le potenzialità della parola che si fa maestria del contrappunto musicale … Un lavoro dove si infrangono con sagacia e leggerezza tabù e divieti, per rilanciare anche il teatro oltre gli schemi e i conformismi».
Ha sede a Bologna, ma si origina sempre dal NordEst, da Venezia, la purissima ricerca formale dei pathosformel, segnalati per LA TIMIDEZZA DELLE OSSA: un telo bianco e incorniciato divide completamente lo spazio,  il corpo in scena da chi è venuto a vederlo, «un medium espressivo elastico e inviolabile che separa e assorbe l'azione rivelandone (anche metaforicamente) l'ossatura, per raccontare di una lotta per l'esistenza che coniuga il corporeo e l'incorporeo e svela la scena come luogo ancestrale del conflitto fra percezione e illusione, in un crescendo di tensione sapientemente orchestrato su una campionatura di suoni quotidiani dalle risonanze primordiali».
Sono Siciliani, e vengono da una Palermo in continuo prolifico fermento teatrale, Teatrialchemici segnalati per DESIDERANZA, spietato ed affascinante dramma famigliare che racconta di «un sud che mescola religione e superstizione, amore e violenza, esterni assolati e interni vischiosi, dove la malattia è destino e la libertà è un sogno da lanciare nel vuoto, in un crescendo distruttivo di dolore e abbandono magistralmente scritto e magistralmente interpretato sulla scena».
Artisti veramente giovani, con i loro particolari stili, già definiti e ancora in crescita, chiamati ora a confrontarsi con le platee, al confronto con il pubblico, per conquistarsi, come tanti altri prima di loro, uno spazio da protagonisti del nostro presente teatrale.


prenotazione e biglietti
biglietto giornaliero posto unico € 5
botteghino teatro Valle 06.68803794

info 800 011 616
www.teatrovalle.itwww.enteteatrale.it

SCENARIO 2007

Da sempre impegnata ad ascoltare la voce delle giovani generazioni e a coglierne i nuovi linguaggi, le nuove idee, i nuovi progetti e visioni di teatro, l’Associazione Scenario, diretta da Cristina Valenti (Direttore Artistico) e Stefano Cipiciani (Presidente), promuove dal 1987 l’omonimo premio biennale.
Nei suoi vent’anni di vita ha scoperto sul territorio nazionale nuove creatività, nate dal rapporto dinamico tra le nuove generazioni e le arti sceniche, dal teatro d’attore alla performance, alla danza ed ha contribuito a far emergere artisti, che sono diventati o si stanno rivelando tra i più interessanti della scena italiana contemporanea, per citarne alcuni: Habillé d’Eau, Berardi-Colella, Francesca Proia, Scena Verticale, Gigi Gherzi, Teatro dei Sassi, Alma Rosè, Erbamil, Teatro delle Ariette, Davide Enia, M’Arte Movimenti d’Arte, Emma Dante.
Il Premio Scenario si rivolge a giovani al di sotto dei 35 anni e seleziona progetti originali e inediti destinati alla scena.
Le diverse fasi del premio, che si sviluppa nel corso di due anni attraverso il lavoro dei soci dell’Associazione Scenario e dei giurati esterni, si rivolgono volutamente a progetti e non a lavori finiti, nell’intenzione di coglierne i possibili sviluppi e anche di scommettere sugli elementi di rischio, ostinazione, coraggio.
L’Undicesima Edizione del Premio Scenario ha ammesso 300 progetti - valutati da 12 commissioni di zona - 52 dei quali presentati nelle due tappe di selezione di Milano e dell’Aquila. Infine 12 i progetti finalisti sono stati ospitati al Santarcangelo International Festival of the Arts lo scorso luglio, dove sono stati designati il vincitore e i segnalati. Fra questi ultimi figurava anche Ilir. Gli albanesi si occupano dei pomodori, di Gjergji Tushaj e Andrea Bovaia (Parma), progetto che non è potuto giungere a compimento.

www.associazionescenario.it



AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node