FITNESS BUSINESS
Sport, moda, palestre: di tutto un po’, per scandagliare e conoscere l’impero del corpo.
Nessun gioco di parole, semplicemente la realtà di molte palestre e centri benessere che hanno fatto della cura del corpo un’attività prospera e redditizia. Design accurato, sale relax, saune e piscine dall’aspetto avveniristico, tapis roulant, bagni cromoterapeutici e massaggi, che mettono subito lo sportivo, o aspirante tale, a proprio agio, servendosi delle tecniche più innovative del settore.
Se ancora immaginate la palestra come un luogo di fatica, in cui minacciose e interminabili schiere di cyclette sembrano sfidarvi a duello, fino all’ultima goccia di sudore, risparmiate pure l’ultima pedalata e tenetevi pronti a cambiare idea: si affaccia il concetto di uno sport legato al lusso, al piacere di ritrovarsi, non necessariamente dedicato a un pubblico ristretto. Convenzioni, tessere, abbonamenti, possono agevolare colui che desidera tornare in forma, conducendolo per mano verso un ritrovato benessere psico-fisico. Un’esperienza multisensoriale, giurano gli appassionati, assolutamente totalizzante. Intanto il dogma del palestrato avanza inarrestabile e spiana la strada attraverso un linguaggio a lui consono, fatto di allungare, definire, tonificare, potenziare, scolpire. Cosa rimane allora dell’homme-nature? State a vedere…

Soddisfatti o rimborsati, la garanzia di essere belli… forse
Sembra roba da televendita ma non è così. Niente padelle, né materassi, né fotocamere. Per i moderni San Tommaso, che prima di comprare vogliono toccare con mano la qualità del prodotto, iniziamo con una buona notizia: anche nei centri sportivi è possibile provare (gratuitamente) il servizio, giudicarlo e, solo successivamente, effettuare una scelta. www.guidapalestre.com è, infatti, il primo motore di ricerca che permette l’accesso ai dati di circa 6000 gym center italiani. Dopo essersi registrato, l’utente può usufruire di una sorta di passaporto speciale (Free Pass) che gli consente di godere di una giornata di prova offerta da tutti i club che aderiscono al programma. Ma i benefici del benessere non finiscono qui. In questi posti, dai poteri magnetici e affascinanti, fulcro di inevitabile attrazione per gli estimatori del genere, parallelamente al persistere di certi oggetti che noi tutti conosciamo, quali panche, pesetti, balaustre, vogatori e via dicendo, troviamo, a disposizione della nostra salute, strumenti ben più sofisticati. “Quel ragazzo è la nostra unica speranza”, diceva Obi-Wan Kenobi. Trasportato dal lontano futuro di Star Wars, tra Jedi e asteroidi, sorriderebbe, forse, Luke Skywalker vedendo con quanto impegno e ostinazione donne, giovani e meno giovani, utilizzino laser&co (www.pittimedical.com/tappeti_ruotanti.php ne inserisce un ampio elenco) un tempo finalizzate a nobili intenti, quali la difesa della galassia e dell’intera ecumene, da forze oscure e maligne. Ma, con mirabile prontezza, si sentirebbe certamente ribattere che chi ha mai stabilito che contrastare la buccia d’arancia e altri odiosi inestetismi cutanei non sia un altrettanto nobile fine? Che la forza sia con noi.

So beautiful, so cool. Le discipline (sportive) che vanno di moda
Ebbene sì, anche gli sport seguono un trend. Se volete essere al passo con i tempi, sappiate allora che non esiste un corso per tutte le stagioni ma che, al contrario, il mondo del fitness è attentissimo alle new entry. A far da barometro, segnando il buono e il cattivo tempo, star e divi maniaci del fisico che lanciano corsi ginnici importati dall’oriente e sconosciuti ai più. Veronica Ciccone, alias Madonna, è ad esempio accanita sostenitrice del gyrotonic, misterioso macchinario che consentirebbe al nostro corpo di “sciogliersi”, incrementando la sua elasticità e favorendo una ginnastica dolce, adatta per la correzione di inappropriati atteggiamenti posturali. Praticato solo nei centri certificati (consultabili su www.gyrotonic.it), si basa sull’utilizzo di due attrezzi, la Pulley Tower e il Jumping. Costantemente seguiti da un personal trainer, si può indirizzare la propria energia verso due scopi differenti: tramite lo streching, armonizzare il corpo liberandolo dai nodi di tensione oppure, in alternativa, decidere di rinforzare la muscolatura.
Un’altra attività, che sembra aver catalizzato gli sforzi di un buon numero di seguaci, è il metodo pilates. Il pilates (info su www.enjoypilates.it, www.studio-pilates.it e www.truepilates.it) ha effetti profondi sulla silhouette e permette, tramite esercizi mirati, di modificare una particolare zona. Un’unica avvertenza: per avere risultati significativi, le parole d’ordine devono essere pazienza e costanza.
Per completare il terzetto, è impossibile infine non citare il power yoga, risultato di una versione dinamica dello yoga comune. Gli effetti sono energizzanti e si estendono nell’arco dell’intera giornata (www.poweryogaitalia.it dà notizie di stage e workshop in tutta Italia). E, a proposito mete insolite…

Dall’Oriente con furore

immagine 2 Andriuolo

Alla luce di queste considerazioni, appare chiaro dunque che il gusto per l’esotico abbia ormai invaso anche le palestre nostrane; numerosi i corsi che tendono, attraverso un approccio mooolto, moolto zen, a divulgare uno stile di vita che guardi maggiormente all’anima, nel tentativo di coniugare gli aspetti materiali del quotidiano con quelli più intimistici e spirituali. Meno ostentazione, meno esibizionismo. Non è questa la ricetta della felicità. Dalle arti marziali, alle pratiche di meditazione e di controllo del proprio corpo, fino a giungere alle danze allegoriche, tipiche di queste culture, la cui coreografia è studiata nei minimi dettagli, attraverso una semantica antropologica ben precisa. www.disciplineorientali.it nasce proprio dalla volontà di informare su queste attività. Periodi di tirocinio per imparare le complesse movenze della danza del drago e del leone, orari ed indirizzi per avvicinarsi al karate e al kung fu-Tai chi chuan. Della serie: metti la cera, togli la cera.

Dal trampolino al catwalk: lo sport diventa griffato
In concomitanza delle prossime Olimpiadi di Pechino, in un clima alimentato più dalle polemiche che da altro, sono sfuggite notizie certamente secondarie ma indubbiamente interessanti per scandagliare con efficacia il mondo dell’agonismo, cogliendolo nel suo aspetto più frivolo e anticonvenzionale: il connubio moda-sport. Abbastanza nota la partnership che ha legato il nome della pattinatrice Carolina Kostner a quello della maison Roberto Cavalli. Lustrini, paillette e stoffe plissè per librarsi sulla pista ghiacciata (foto disponibili sul sito ufficiale della campionessa, www.carolina-kostner.it). Ma lo stilista toscano non è l’unico ad essersi cimentato nell’impresa. Seppure con altre modalità, anche la rivista al femminile Donna Moderna ha apportato un contributo significativo.

immagine 4 Andriuolo

Tra tuffi, salti, fioretti, bilancieri ed archi, venticinque campionesse hanno indossato le nuove collezioni primavera/estate 2008 dei più celebri estri partenopei (fotogallery su www.donnamoderna.com).
Ancora discusso, invece, il body-laser Speedo, costume ideato per l’atleta Massimiliano Rosolino e contraddistinto da una striscia di neoprene che, a detta della commissione, potrebbe avvantaggiarlo nella competizione…uomo siluro?!

Tutta mia la città
Un deserto che conosciamo bene, è vero ma, molto spesso, ne ignoriamo le potenzialità; ecco come si può trasformare l’urban habitat, nella migliore delle palestre, con buona pace delle vostre finanze.

Jogging: la classica corsa in città. “Correre fa bene all’apparato cardiovascolare e fa dimagrire”, afferma Manuela Rossi, trainer. “Per rendere light il running, bisogna ricorrere a piccoli trucchi, come crearsi una compilation per darsi la carica”. Per scegliere la giusta soundtrack del vostro allenamento www.jogtunes.com e www.sightjogging.it .
Urban golf: sport elitario? Non declinato così. L’attività più inamidata di tutti i tempi cambia scenario, diventando very street. “Si gioca in città e al posto delle buche ci sono degli obiettivi da colpire: un palo, un tombino… Questa new wave del golf sta riscuotendo oggi grande successo”, dice Mauro De Marco, presidente della Beach Golf Sport Association. Info su www.wegolf.it, www.amiciludici.it, www.naturalborngolfers.com, www.19mtrou.com.
Street Basket: nato nei quartieri bassi degli States, sembra preannunciarsi come piatto forte dell’estate. Vantaggi? Allunga i muscoli, tonifica e diverte (www.streetbasket.it ).
Clownerie: parlando di divertimento, bisogna certamente citare la clownerie, ovvero un mix di ginnastica acrobatica, giocoleria e teatro. “Ci si muove molto, con benefica ricaduta sulla tonicità muscolare e sull’agilità delle articolazioni. E poi: vedere la gente ridere regala davvero sensazioni meravigliose”. Parola di Roberto Leopardi, della Federazione Nazionale Arti di Strada (www.fnas.it ).
Parkour: la metropoli diventa una palestra di cemento dove poter fare attività fisica superando gli ostacoli con capriole, salti e arrampicate. Dice David Querci, dell’Associazione Parkour Italia: “E’ uno sport faticoso e completo. Tonifica l’intero corpo” ( www.apki.it ).
Kickbike: arriva l’era del monopattino, in uno sport che unisce bici e jogging. “Si usa una bike senza sella, con la ruota posteriore più piccola, che si spinge coma un monopattino: il movimento tonifica gambe e braccia e migliora la coordinazione”, spiega Giuseppe Pignocco, organizzatore della gara nazionale Avis Monopattino (www.avismonopattino.it ).
Capoeira: commistione di danza e lotta, per ballare combattendo e combattere ballando. Caratterizzata da dinamismo e potenza scenografica, che coinvolgono immediatamente chi la pratica. Per tornei, gare ed informazioni dettagliate, www.capoeira.it.

VideoallenandoSI. Il futuro del training è in pixel
Stufe di vedere il vostro partner arenarsi tra divano e poltrona? Stanche di dover rimuginare con amaro rimpianto, dicendo a voi stesse eppur si muoveva? Non rinunciate. Con i videogame si inaugura un nuovo modo di fare sport: le console di ultima generazione permettono, infatti, un’interazione senza fili tra il giocatore e lo schermo tv. Tennis, boxe, baseball, golf, alcuni dei giochi disponibili. E’ principalmente un allenamento di coordinazione, ma è anche una buona attività motoria. Grazie alle torsioni del tronco, alla reattività degli arti inferiori e superiori, lo sport-tech coinvolge gran parte della muscolatura, addominali compresi. Considerando una media di circa 20minuti al giorno, si può dare davvero un taglio alla sedentarietà. Il Trainer Paolo Pissavini, dà il suo parere da insider per mettersi in gioco: “si possono indossare polsiere o cavigliere da 1 kg mentre si gioca o, meglio, intensificare lo sforzo con bande elastiche fissate ai polsi”. Non sarà proprio come una passeggiata all’aria aperta ma, almeno, si bruciano un po’ di calorie. Garantito.

I week-end warriors, ovvero quelli della domenica. Acido-acida, acido-acida…acido lattico!
Trattasi di quel composto chimico identificato con il nome di acido carbossilico e che si traduce in un totale indolenzimento delle fasce muscolari, sottoposte a stress eccessivo. La rincorsa alla perfetta forma fisica ci ha piuttosto omologato. Per questo, nel fine settimana, stormi di persone con un solo esule pensiero, migrano in palestra ben oltre il vespero. A chi afferma ancora con orgoglio l’abusato “l’importante è essere belli dentro”, i coraggiosi del fine settimana rispondono con l’altrettanto abusato “anche l’occhio vuole la sua parte”. Essere o non essere? Correre o non correre? E, soprattutto, involucro o contenuto? Tutti e due, la risposta. Perché, come diceva Ligabue, chi si accontenta gode così-così, e questa è la società del tutto, incentivata dal massimo standard e dal macroscopico. Per cui, inutile negarlo, l’immagine conta. Eccome. Ma il nemico del nostro tempo è…il tempo, pertanto non tutti hanno la disponibilità di costruirsi la propria “confezione”. In America il fenomeno è diffusissimo e si manifesta con estenuanti sedute in palestra (anche di sei ore consecutive) con gravi danni per l’organismo. E così dal dramma shakespeariano si passa allora alla machiavellica domanda: davvero il fine giustifica i mezzi?

SPA-risco in una SPA

immagine 3 Andriuolo

Meta bramata di moltissime donne, evoca scenari paradisiaci in cui, distaccandosi dai rimi frenetici della città, si scopre una dimensione più umana e rassicurante. Un tariffario per ogni esigenza che non rinuncia mai alla qualità, la promessa (mantenuta) di alcuni hotel che offrono alla loro clientela pacchetti completi a meno di 350 euro. Qualche esempio? Sulle Dolomiti, immersi nella pace della Val Gardena, l’Adler Spa & Sport Resort dispone di hammam e talassoterapia. Spostandoci nella campagna toscana, tra olivi secolari ed architettura dal sapore rustico e accogliente, potremo soggiornare presso il Villasanpaolo Hotel e, scendendo ancora giù per lo Stivale, assaporare l’estate presso il Grand Hotel Excelsior Vittoria: una finestra sul Golfo di Napoli a prezzi accessibili. Se, al contrario, proprio non vi va di mettere il naso fuori di casa, risolvete così: fate venire la spa da voi. Come? Su www.spawelness.com tutti gli accessori indispensabili per fare della vostra abitazione un tempio del rilassamento. Una pausa obbligata per rintracciare il nostro angolo di paradiso, per raggingere la condizione di nirvana e, soprattutto, per smetterla di pensare almeno per una volta: corro, ergo sum.

immagine 5 Andriuolo

Hotel Adler Dolomiti
, Ortisei Val Gardena. Tel. 0471 775 001
Villasapaolo hotel, strada provinciale per Certaldo San Gimignano (Siena) - Tel 0577 955100
Grand Hotel Excelsior Vittoria, piazza Tasso, 34 Sorrento (Napoli)
Numero Verde 800 890053

Ci vuole un fisico bestiale, kit drenante

immagine 1 Andriuolo

Il vostro sport preferito è sfogliare le pagine di riviste/libri/quotidiani/tomi di varia natura? Siete assetati di conoscenza sportiva? Lettori onnivori? Su www.libridisport.biz/catalog è possibile reperire e acquistare tutte le letture inerenti il tema. Dal pattinaggio allo sci, dal calcio alla pallavolo, manuali di approfondimento per tutte le necessità, sia che vogliate fare bella figura con i vostri amici (enunciando a memoria gli esiti delle partite di scacchi degli ultimi cinquant’anni), sia per mero piacere personale. Per chi non ama tanto la pratica ma impazzisce per la teoria.
www.olimpiadi.it/home.html fornisce informazioni sui progetti attuali e sulle manifestazioni passate; Storia delle Olimpiadi, biografie degli atleti, news e competition. Per guardare il presente con un occhio rivolto al passato.
www.riminiwellness.com è invece l’appuntamento per professionisti e curiosi, valido sponsor per le tecniche più sperimentali. Da qui è partita, lo scorso anno, la lanciatissima attività aerobica fatta a ritmo di musical in cui i visitatori, bravi e meno agili, si destreggiavano fra un singing in the rain e piroette alla John Travolta. Se avete perso le date del 2008, non disperate: le pagine web sono ricche di notizie per rendervi più facile l’iscrizione in palestra. A settembre, puntate sull’originalità.

“Business is a combination of war and sport”
(Andre Maurois, scrittore francese)

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node