PER BAMBINI CURIOSI
Che non sanno resistere al fascino incomprensibile della Rete...
Profondo web
Il mio hard disk lampeggia indaffarato in faccende da hard disk che nessuno di noi umani può comprendere, mentre munito del mio web detector salto qua e là tra località turistiche e incontaminate della rete sprofondando nei suoi labirinti…bella faccenda quella del “tour web operator” se non fosse per l’infiammazione del mio nervo sciatico che, mentre siedo sulla mia tanto adorata quanto pacchiana poltrona Luigi XVI, mi ricorda di nuovo che sto invecchiando.
Il mese di maggio dalla finestra si oppone però alla senilità segnalatami dagli acciacchi… i suoi raggi solari suonano ancora “Giù la testa”di Morricone.
Il mio spirito è rimasto quello di un bambino. Un bambino curioso…
…come voi.

Me lo compri papà?!!

i want one of those

“Tu sei ciò che hai” cominciavano a sussurrarmi i pubblicitari anni ‘80, tra un cartone e l’altro dei miei pomeriggi da Italia Uno, fornendo liquido amniotico al mio embrionale concetto di proprietà privata.
“Me lo compri papà”?! Interrogavo imperativamente verso i baffi rassicuranti di un omone che spesso mi prendeva in braccio per ricondurmi alla ragione naturale.
I suoi aliti però non potevano di certo competere con la cultura tirannica del prodotto in serie… ed è per questo che sono qui, a distanza di anni, a desiderare ancora quanto può farmi credere di essere unico. Ho affinato le mie ricerche tartufando i luoghi meno frequentati della merce e ho trovato estasi e riposo tra le pagine di www.iwantoneofthose.com. Roba buona per noi drogati di possesso “alternativo” e non: t-shirt digitali munite di equalizzatore, incomprensibili orologi binari, sveglie motorizzate da rincorrere di primo mattino, posaceneri che tossiscono, si alternano a oggetti decisamente più tradizionali in questo paradiso terreste dell’acquisto superfluo.

Jesus VS Satan

bible fight

Quando dall’alto del suo metro e 90sette centimetri il mio compagno di classe Michele suggeriva a tutti noi di disertare in massa le aule del terrore formativo scuotendo la testa dal profondo del corridoio, un dubbio amletico attanagliava la mia mente: farmi interrogare dalla parrucchiera di italiano e dal nazista di latino o annoiarmi in sala giochi assieme a gente che produceva adrenalina al contatto coi vari Tekken, Street fighter e Mario Bros??
L’indecisione binaria lasciava sempre spazio ad una terza opzione, la migliore: prendere il motorino e tornare a casa, da solo. Certo è che se la Chiesa avesse permesso alla mafia di produrre un videogioco come “Bible fight”, la mia adolescenza sarebbe stata decisamente meno solitaria.
Per gustare questa ironica e geniale trasposizione video ludica delle Sacre Scritture recatevi su www.adultswim.com/games/biblefight e magari quando scoprirete le combinazioni di tasti necessarie a far muovere Noè con disinvoltura datemi un colpo di telefono…

Non tutti i coinquilini vengono per nuocere

giallozafferano

Un tour esotico fra gli integralismi culinari di un coinquilino decisamente troppo chef per le mie consuetudini, mi ha cambiato la vita. Via i risotti liofilizzati, la carne in gelatina e i sofficini taroccati dalla Sma. La cucina ignorante dello studente universitario pigro ha lasciato repentinamente il posto al metodo cartesiano di chi nel corso degli anni, si è premurato di evitare colazioni a base di cordon bleu al microonde.
Ed eccomi qui, in un mondo dove l’improvvisazione gastronomica è bandita, pronto ad esplorare tutte le risorse web che possano fornire adeguate fondamenta per questa neonata passione. Ho scovato il mio cemento tra le pagine di www.giallozafferano.it dove, con criterio maniacale e ottima competenza, qualcuno ha pensato bene di suddividere in comode categorie le ricette. Nulla a che vedere con il lavoro cattolico per casalinghe frustrate di una certa Suor Germana.
La storia della gastronomia è servita e adesso…Bon appètit!!

Imperdibile IUTUBB

youtube

Per rinfrancar lo spirito di ogni fanatico youtubbista, ecco una consulenza per la verità non proprio specialistica ma di sicuro effetto pubblico. Nessuno di voi si pentirà di copia-incollare www.youtube.com/watch?v=AhletdqgBUk sul proprio browser e aspettare i secondi necessari al caricamento del video in questione. Una sensitiva risponde agli interrogativi telefonici di un uomo alle prese con comuni vicissitudini amorose, fino a quando un grossolano e goliardico episodio accende un finale che, come i calci piazzati di Maradona, vale da solo il prezzo del biglietto. Nulla dico e niente so. Il buon siciliano omertoso che vive dentro di me non vuole rovinarvi la festa.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node