BATTITO D'ALI
È primavera, sono oramai sbocciati i fiori. E se facciamo una passeggiata in un parco, fra una margherita e qualche Non ti scordar di me possiamo catturare con lo sguardo qualche batter d’ali di farfalla
La farfalla simbolo di fragilità e libertà. Di bellezza e delicatezza, ma non solo. È uno egli animali più tatuati (www.disegnipertatuaggi.com), ma è anche un icona usata e abusata da sempre. Ricordate la farfalla sul volto di Jodie Foster nel manifesto de Il silenzio degli innocenti?
E per i più romantici, quale fanciulla non ha sperato di essere la farfalla della splendida L’elefante e la farfalla di Michele Zarrillo…
(www.italianissima.net/testi/lelfar.htmhttp://www.italianissima.net/testi/lelfar.htm)
Una farfalla è la protagonista della copertina di Parnassius, sedicesimo album di Francesco Guccini che prende il nome della omonima farfalla presente nell'Appennino tosco-emiliano e descritta per la prima volta nel 1992 da Giovanni Sala che ha voluto dedicarla "per gratitudine" al cantautore modenese.

Farfalla - Foto di - Valerio De Cecio
Fotografia di Valerio De Cecio

Poesia ma anche scienza?
Così minuta, delicata, eppure… grazie alle farfalle e ad altri insetti i fiori proliferano e la natura si mescola miracolosamente profumando la terra, malgrado le nostre orripilanti emissioni di gas...

Forse in pochi, poi, conoscono il cosiddetto EFFETTO FARFALLA (http://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_farfalla). Si dice infatti che il minimo battito d’ali di una farfalla sia in grado di provocare un uragano dall’altra parte del mondo. L’Effetto farfalla è una locuzione che racchiude in sé la nozione maggiormente tecnica di dipendenza sensibile alle condizioni iniziali, presente nella teoria del caos. L'idea è che piccole variazioni nelle condizioni iniziali producano grandi variazioni nel comportamento a lungo termine di un sistema.
Un nome ispirato, sembra, da uno dei più celebri racconti fantascientifici di Ray Bradbury, Rumore di tuono del 1952, in cui si immagina che nel futuro, grazie ad una macchina del tempo, vengono organizzati dei safari temporali per turisti. In una remota epoca preistorica un escursionista del futuro calpesta una farfalla e questo fatto provoca una catena di allucinanti conseguenze per la storia umana.

E x conoscere meglio le nostre coloratissime amiche?
A MONTEGROTTO TERME (vicino ad Abano) esiste una CASA DELLE FARFALLE, nata da un'idea dell'entomologo naturalista Enzo Moretto nell’ambito della campagna europea per la conservazione delle farfalle e del loro ambiente Ciao Farfalla: bellissimi giardini esotici dove giornalmente si corteggiano, si nutrono sui fiori e si riproducono, oltre 400 tra le più belle farfalle del mondo.
All'interno della Casa delle Farfalle si possono vedere tutti gli stadi di sviluppo delle farfalle: uovo, bruco, crisalide e farfalla. Si possono osservare le differenze tra le farfalle diurne e le notturne, dette falene.
Un incontro dal vivo che permette di osservare il comportamento delle farfalle e di eseguire studi di etologia. Direttamente nell’habitat di ogni singola specie, ricostruito appositamente per ospitare le nostre piccole amiche.
www.casadellefarfalle.it/ita/index.php

Esiste una CASA DELLE FARFALLE anche a CERVIA (Via Jelenia Gora 67/d) che, dal 1° al 4 maggio propone un FARFALLE &CO, una vera e propria una full immersion nel mondo di insetti e animali esotici promossa da uno dei centri più innovativi all’avanguardia per l’educazione ambientale: 500 mq di serra che ospitano il volo di centinaia di farfalle tropicali.

Farfalle, ma anche bachi da seta
Al FILATOIO di CARAGLIO, nel cuore del Piemonte, fino al 15 giugno è in programma una mostra a cura di Vittorio Marchis: NON TUTTI I BRUCHI DIVENTANO FARFALLE. STORIE DI FILI DI SETA. Il complesso sistema dell’allevamento dei bachi da seta che ha reso ricco il Piemonte sin dalla fine del XVII secolo. Documenti storici e reperti di cultura materiale legati alla produzione serica, dalla coltura del gelso, all’allevamento del baco da seta sino alla trattura del filo di seta grezzo.
infoline 0171 618260

Un assaggio di letteratura
Farfalla come simbolo di fragilità. A questa delicata creatura Piero Citati ha dedicato il titolo di uno dei suoi romanzi forse più riusciti La morte della farfalla che, edito da Mondadori, racconta la storia d’amore fra Zelda Sayre e Francis Scott Fitzgerald. Zelda Sayre nasce nell'aprile dell'anno 1900. Nel luglio del 1918, a una festa da ballo in cui è contesa da cavalieri come la più corteggiata fanciulla d'Alabama, conosce un giovane ufficiale, Fitzgerald appunto. È un amore totale, geloso e tormentato fin da principio. I due si sposeranno nel 1924, pochi giorni dopo la pubblicazione del suo primo romanzo di successo. Ma la vita di questa coppia baciata dalla bellezza e dal successo è segnata dall'ombra lunga della follia di Zelda, e da quella della disperata insoddisfazione di Fitzgerald.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node