Padova - dal 5 aprile al 31 maggio - APRILE FOTOGRAFIA 08 - PAESAGGI/PAESAGGI 2 - Galleria Sottopasso della Stua, Scuderie di Palazzo Moroni e Galleria Cavour

Padova - Aprile Fotografia 08
passaggi / paesaggi 2


Davide Bramante
Diagonale d´Oriente
Inaugurazione sabato 5 aprile ore 17.00
Galleria Sottopasso della Stua, Largo Europa
, fino al 31 maggio

Alexandre Marchi
Paesaggi urbani: transiti e differenze

Inaugurazione sabato 5 aprile ore 18.00
Scuderie di Palazzo Moroni, via del Municipio 1
, fino al 30 aprile

Passaggi a Nord Est
Enzo e Raffaello Bassotto, Gianantonio Battistella, Gianni Berengo
Gardin, Enrico Bossan, Giuseppe Bruno, Luca Campigotto, Diego Cinello,
Elio Ciol, Mario De Biasi, Sergio Del Pero, Cesare Gerolimetto, Guido
Guidi, Mario Lasalandra, Paolo Monti, Orsenigo Chemollo, Fulvio Roiter,
Roberto Salbitani, Renzo Saviolo, Mario Sillani Djerrahian, Adriano
Tomba, Giovanni Umicini, Italo Zannier, Marco Zanta

Inaugurazione sabato 5 aprile ore 19.00
Galleria Cavour
, fino al 18 maggio


Davide Bramante - Diagonale d´Oriente
7 aprile - 31 maggio
, Galleria del Sottopasso della Stua (Largo Europa)


La mostra, promossa in collaborazione con Studio La Città di Verona e curata da Enrico Gusella, presenta 10 foto di medio e grande formato scattate lungo un viaggio in Italia della durata di un mese che, dalla città di Siracusa, termina a Padova sviluppandosi lungo un´immaginaria diagonale in risalita.La mostra Diagonale d´Oriente prende il titolo dalla linea che l´artista ha tracciato sul suo atlante geografico, regalatogli dai genitori una trentina d´anni fa. La geografia politica nazionale suscita nell´artista, affezionatissimo a questo strumento in grado di farlo viaggiare e sognare, il desiderio di tracciare su di esso rotte e traiettorie di itinerari fantastici, alcuni già vissuti, altri ancora da realizzare. Le città e i luoghi attraversati da questa diagonale seguono l´ordine del percorso: Siracusa, Augusta, L´Etna, Ischia, Urbino, S. Marino, Ravenna, Comacchio, Padova. Il viaggio è come una rotta aerea che congiunge due città collocate nell'area orientale della penisola italiana, due città ricche di storia e cultura millenarie separate da oltre 1000 km di territorio ma, allo stesso tempo, messe in comunicazione da 30 giorni di esplorazione.

Alexandre Marchi - Paesaggi Urbani: transiti e differenze
6 - 30 Aprile, Scuderie di palazzo Moroni, via del Municipio 1

La personale del fotografo francese Alexandre Marchi, promossa in collaborazione con la Biennale Internationale de L´Image di Nancy e curata da Enrico Gusella, presenta una selezione di circa 50 fotografie a colori dedicate alla rappresentazione della dimensione urbana e dell´individuo in rapporto ad essa. Si potrà apprezzare una ricca serie di immagini tratte dai luoghi più suggestivi così come si sono impressi nella mente dell´artista. Più giovane tra i fotografi dell´intera rassegna (è nato a Essey-lès-Nancy nel 1975), Marchi si inserisce perfettamente in questo Festival che ha nel paesaggio il suo fulcro. Non è un fotografo poeta, bensì un fotoreporter, con l´istinto del cacciatore e un senso dell´humour originalissimo, con il quale riesce a far vibrare quello che immortala. Piacere estetico e dovere d´informazione si sovrappongono in lui come un unico dictat. La familiarità con i luoghi fotografati, lo porta a cercare il punto di osservazione privilegiato, la posizione in grado di restituire, integra, la bellezza del luogo. Mai casuali, le sue fotografie sono frutto di ricerca e osservazione continua, verso una resa sincera e fedele del paesaggio.


Passaggi a Nord Est
Enzo e Raffaello Bassotto, Gianantonio Battistella, Gianni Berengo
Gardin, Enrico Bossan, Giuseppe Bruno, Luca Campigotto, Diego Cinello,
Elio Ciol, Mario De Biasi, Sergio Del Pero, Cesare Gerolimetto, Guido
Guidi, Mario Lasalandra, Paolo Monti, Orsenigo_Chemollo, Fulvio Roiter,
Roberto Salbitani, Renzo Saviolo, Mario Sillani Djerrahian, Adriano
Tomba, Giovanni Umicini, Italo Zannier, Marco Zanta
6 aprile - 18 maggio
, Galleria Cavour

Di stampo squisitamente italiano, la mostra gode della cura scientifica di Italo Zannier ed Enrico Gusella che hanno selezionato ben 25 fotografi dal ricco panorama di artisti nazionali. L´esposizione si struttura secondo due sezioni, una di fotografi storici quali Gianni Berengo Gardin, Giuseppe Bruno, Elio Ciol, Mario De Biasi, Sergio Del Pero, Guido Guidi, Mario Lasalandra, Paolo Monti, Fulvio Roiter, Mario Sillani Djerrahian e Italo Zannier che hanno contribuito allo sviluppo di un certo tipo di fotografia nell´area nordestina e un´altra,
contemporanea, con fotografie di Enzo e Raffaello Bassotto, Gianantonio Battistella, Enrico Bossan, Luca Campigotto, Diego Cinello, Cesare Gerolimetto, Guido Guidi, Orsenigo Chemollo, Roberto Salbitani, Renzo Saviolo, Adriano Tomba, Giovanni Umicini, Italo Zannier e Marco Zanta. L´eterogeneità è indubbiamente la caratteristica principale di questa mostra. I fotografi scelti appartengono infatti a generazioni diverse, hanno seguito formazioni differenti e, di conseguenza, sono approdati alla fotografia secondo percorsi assai complessi e articolati.

Per informazioni
Centro Nazionale di Fotografia
Tel. +39 (0)49 8204518/4525/4531
cnf@comune.padova.it
http://www.cnf.padovanet.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node