PARTIRE X ARRIVARE DOVE?
Si parte dalle idee, dai sentimenti, dai pensieri. E si arriva molto lontano...
PAROLE DI COLORE
Il libro di Esoh Elamè “Non chiamatemi uomo di colore”, edito dalla Emi, tratta alcune questioni che gli immigrati africani devono affrontare ogni giorno, ma che hanno radici lontane. Il saggio contribuisce a favorire il dialogo interculturale attraverso la comunicazione verbale, proponendo un processo di decostruzione dei “rifiuti verbali” e dei condizionamenti ideologici.
“Non chiamatemi uomo di colore” è un testo sul razzismo che si esprime con le parole, attraverso quelle “etichette” che diventano abituali nella comunicazione quotidiana come “marocchini”, usata in modo generico per riferirsi a tutti gli immigrati non comunitari provenienti dai paesi poveri o “vu cumprà” per i venditori ambulanti abusivi, cariche di violenza e misconoscimento.
Si parte dal termine “negro”, che deriva dallo spagnolo ed è riferito al colore della pelle. La parola ha assunto un significato dispregiativo con il “traffico degli schiavi” per poi entrare nel vocabolario comune in Occidente.
L'autore è un bantu del Camerun ed insegna alla Cà Foscari di Venezia. Svolge un intenso lavoro di ricerca anche presso altre istituzioni universitarie europee. Attraverso la decostruzione del razzismo linguistico è possibile, secondo l’autore, passare da una società multiculturale ad una interculturale.
Info:

Uomo di colore copertina
Esoh Elamè, Non chiamatemi uomo di colore, Emi, 2007
www.emi.it

PERCORSI DI LUCE
Entrerà in funzione da giugno Percorsi di Luce, progetto ideato e finanziato da Lions Club Bari Host, Regione Puglia, Ferrotranviaria Spa (Bari Nord), Ferrovie Appulo Lucane Srl e Rete Ferroviaria Italiana Spa (gruppo Fs).
Il protocollo prevede l’ampliamento e il completamento del programma «percorsi di luce», destinato ai non vedenti: saranno infatti installate una serie di piastrelle e mattoni tattili (i LOGES) alle uscite, nei sottopassaggi e lungo i marciapiedi delle stazioni centrali di Bari, destinate a percorsi per non vedenti, che si raccorderanno con il percorso nel centro di Bari, anche questo da realizzarsi.
Il sentiero sarà lungo sei chilometri.
Info:
www.regione.puglia.it

I SENTIERI DEL MARE

barca a vela

al via un percorso formativo di navigazione a vela per non vedenti
Parte da Firenze, il primo in Italia, il progetto TAM TAM (Tutti Al Mare Tutti Al Mare), un percorso formativo teorico e pratico di avviamento alla navigazione a vela per persone non vedenti, non udenti e con sindrome di down. L'iniziativa offrirà la possibilità di uscite in mare, su piccoli cabinati, e di sperimentare manovre di base necessarie per la conduzione di un'imbarcazione.
L’integrazione di teoria e pratica nel gestire una barca in mare costituirà un valido contributo nel superare le proprie paure e rinforzare l’autostima dei soggetti coinvolti. Per ciascun dei 24 destinatari è previsto un percorso di 85 ore complessive, tra attività d'aula e attività pratiche. Gli iscritti potranno apprendere come è fatta una barca a vela, come il vento spinge la vela e la simulazione con un modellino. Seguiranno la conoscenza degli elementi di meteorologia marina: i venti, la loro origine, le loro caratteristiche. Poi seguiranno delle ore di lezione sui fondamenti di arte marinaresca (nodo piano, nodo parlato, nodo savoia, gassa d'amante), sulla sicurezza in mare: vestiario, dotazioni di sicurezza e le nozioni di primo soccorso, le uscite in mare con derive e le uscite in mare con cabinati a vela. Le 50 ore di uscite in mare verranno effettuate nei giorni di sabato e domenica, appena il mare lo permetterà, partendo dal porto di Livorno.
In tal senso, la conoscenza del mare diventa una metafora dell'esperienza di condurre se stessi attraverso la navigazione della vita.
Info:
Lega Navale di Firenze, via Giovanni da Cascia, 5 telefono 055/3245082

CITTADINI ITALIANI SI DIVENTA!!!

cittadiniamoci 1 cittadiniamoci 2

L'Associazione Italo-Romena Fratia, in collaborazione con altre realtà territoriali, ha sviluppato un programma al fine di preparare i futuri cittadini italiani al conseguimento della cittadinanza e a diventare protagonisti del proprio processo di integrazione e realizzazione sociale.
L'iniziativa, denominata CITTADINIAMOCI, è realizzata nell'ambito del Bando "Immigrati nuovi cittadini", che ha preso il via grazie ad un protocollo d'Intesa tra la Compagnia di S.Paolo e la Città di Torino in materia di immigrazione, integrazione e interculturalità.
L'iniziativa è rivolta a cittadini in possesso del permesso o della carta di soggiorno e di una sufficiente conoscenza della lingua italiana. Il corso, della durata di 100 ore, è gratuito e si rivolge a stranieri con permesso di soggiorno che vivono da 5 anni sul territorio
Info:
011-2359090
e-mail: info@fratia.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node