SI DIREBBERO MAGIE...
E invece sono semplici rimedi o idee per... stare bene con se stessi, con l'ambiente, con gli altri e... CONTRO GLI ALTRI!
Un sorso d’arte
I primi nomi che vengono in mente sono quelli di Oscar Wilde, Ernest Hemingway, Charles Baudelaire. E poi tutti gli artisti romantici, decadenti, dannati, che hanno riempito pagine di immagini fantasiose e surreali. Li aiutava l’assenzio, dicevano.

Preparing_absinthe
Il metodo classico, la preparazione

Magari ora voi lavorate in ufficio, studiate, siete casalinghe o semplicemente non vi fate da mangiare vendendo arte; però non è detto che non dobbiate provare i piaceri della fatina verde! L’azienda Artemisia collection ha lanciato sul mercato 3 autentici elisir a base di assenzio, per tutti i gusti, lavorati assolutamente in modo artigianale secondo le tradizioni francesi e svizzere. Inoltre, per chi non è proprio un amante dei forti liquori ma va pazzo per le piccole dolcezze, Artemisia propone anche dei cioccolatini al cacao piccante contenenti i principi attivi dell’assenzio tradizionale.
Se non resistete al fascino e all’ebbrezza di rivivere la straordinaria atmosfera dei caffè parigini…www.artemisiacollection.com

L’albero status symbol

babytree

Il tema ecologico è sempre più presente nelle nostre giornate, e il confine tra vera sensibilizzazione ai problemi ambientali e mera speculazione economica è molto sottile. A questo proposito merita attenzione questa piantina commercializzata col nome di Babytree: un vero e proprio mini-albero contenuto in una capsula trasparente poco ingombrante (5X2 cm) che, dotata di un sistema di aggancio, vi accompagna ovunque. Potete appenderlo come accessorio in auto per uno stile + ecologico, o farlo diventare un originale portachiavi. Babytree può rimanere nella capsula per moltissimo tempo, chiede solo di essere innaffiato una volta al mese. Quando diventerà troppo grande potrà essere trasferito in un vaso di terracotta per cominciare la sua seconda vita.
E se il piccolo albero diventasse un simbolo di chi si impegna nel suo piccolo a mantenere il suo mondo pulito? A noi l’idea è piaciuta…
(www.babytree.it, a 7.5 euro l’uno)

Musica a manovella

eco1

È così: pensiamo a una carica a manovella e ci viene da ridere. Ci vengono in mente i primi inaffidabili prototipi di automobile, in panne sul ciglio della strada, e il guidatore grondante sudore per provare a ridare la carica al motore. Oppure pensiamo ai carillon, come quelli dei nostri nonni: che tenerezza! Ma noi ormai abbiamo le batterie al litio, le attacchiamo alla corrente ed ecco di nuovo l’energia. E quando l’elettricità non c’è? Mettete un lungo viaggio. Mettete che davvero vi troviate su un’isola deserta. Ora la manovella non è più così comica! Infatti ci faranno affari. Trevor Baylis è l’inventore di questo Eco Media player che suona le vostre canzoni preferite, legge video e tutto il resto…e si ricarica con una piccola manovella: un minuto di carica darà energia sufficiente per 40 minuti di funzionamento. E voi non sarete mai più senza la vostra musica. Semplice e geniale!
Quando è la corrente a far ridere…
(www.acquistiverdi.it, a 190 euro)

La pubblicità digeribile
La pubblicità ha il dono dell’ubiquità. È dappertutto. Nuove frontiere vengono abbattute ogni giorno da pubblicitari cervellotici che un giorno, lo vogliate o no, riusciranno a farvi venire il desiderio di comprare anche durante il sonno. Per ora sono arrivati a sponsorizzare il vostro dessert! Si tratta dei Logolini, pasticcini e torte personalizzabili con il logo o con un qualsiasi messaggio promozionale che rappresenti voi o la vostra azienda. Stampati con colori alimentari e disponibili in eleganti confezioni, questi Logolini rappresentano l’ultima innovazione in termini promozionali.
Stiamo cominciando a mangiare la pubblicità. Roba da matti!
(Per consultare catalogo e prezzario: http://italia.logolini.com)

Guerra al vicino insopportabile!
Questo dispositivo è tanto crudele quanto geniale, ed è perfetto se volete vendicarvi del vostro vicino antipatico e rumoroso. Entrate con una scusa in casa sua e piazzate il gadget in un posto ben nascosto. Fatto? Bene: finché ci sarà luce non succederà un bel niente. A quando cala il buio e in casa spengono le luci per andare a dormire, comincia il divertimento: la scatolina comincia ad emettere suoni simili al gocciolare di un rubinetto o al latrare di un cane (a seconda delle versioni). A quel punto la vostra vittima si sveglierà e accenderà la luce per cercare la fonte del rumore. Ma con la luce accesa l’infernale scatolina rimarrà in silenzio. Allora lui tornerà a spegnere la luce e…
Consigliato a tutti quelli che hanno avuto dodici anni. E vorrebbero riaverli!:)
(A 6.99 Euro. www.redferret.net)

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node