Roma - 4 marzo - VIAGGIO NEL CINEMA - Spazio Zip

SCORRIBANDE NOTTURNE: Viaggio nel Cinema
Spazio Zip
Martedì 4 Marzo, ore 20:30

Un tram che si chiama desiderio di Elia Kazan
Con Kim Hunter, Karl Malden, Vivien Leigh, Marlon Brando.
Genere Drammatico, b/n 122 minuti. - Produzione USA 1951.

Blanche DuBois sfoga nell'alcool la disperazione per la morte del marito, perde il suo lavoro di insegnante per aver tentato di sedurre un suo allievo diciassettenne, e si rifugia in un albergo malfamato. La speranza di potersi lasciare un passato di miserie alle spalle, la induce a trasferirsi da sua sorella a New Orlens...

Il film è tratto da un dramma in undici scene di Tennessee Williams (messo in scena dallo stesso E. Kazan nel 1947 con gli stessi interpreti principali e Jessica Tandy nella parte di Blanche). Kazan usa la cinepresa come un microscopio che penetra nella psicologia dei personaggi, esibisce i corpi, i loro sudori e i loro odori, e si affida completamente alla violenza della parola per suggerire le pulsioni di morte che dominano il testo. 9 nomination agli Oscar e 3 statuette per V. Leigh, K. Hunter, K. Malden; quella del migliore attore toccò, invece che a M. Brando, a Humphrey Bogart di La regina d'Africa. Rieditato nel 1993 con i 4 minuti a suo tempo censurati. Rifatto 2 volte per la TV.

Nodo alla Gola di Alfred Hitchcock
Con James Stewart, Farley Granger, John Dall, Cedric Hardwicke, Costance
Collier
, Douglas Dick, Edith Evanson, Dick Hogan, Joan Chandler.
Genere Thriller, colore 80 minuti. Produzione USA 1948.

Due giovani studenti,Brandon e Philip, uccidono il loro amico David, strangolandolo con una corda, e nascondono il suo corpo in una cassa sulla quale imbandiscono la tavola per un party. Sta per iniziare una singolare festa, a cui sono invitati anche il padre del ragazzo ucciso e la sua ragazza Janet. Brandon ha invitato anche il suo ex professore Rupert Cadell, perché esponga durante la serata le sue teorie sull'omicidio come privilegio riservato a pochi eletti.

È famoso per il suo virtuosismo tecnico: fu girato in piani-sequenza di 10 minuti l'uno, in modo che sembri costituito da una sola inquadratura. Ben mimetizzati, gli stacchi sono sette. Non è un virtuosismo fine a se stesso: Hitchcock vuole trasformare, illudendoli, gli spettatori in coprotagonisti. Ispirato a un caso di cronaca nera (il delitto Leopold-Loeb) e tratto da un lavoro teatrale (1929) di Patrick Hamilton, adattato da Arthur Laurents,  è il primo film a colori di A. Hitchcock, per la prima volta anche produttore. Distribuito anche come Cocktail per un cadavere.


Inoltre verranno proiettati a "luci accese" prima e dopo le proiezioni cortometraggi di Buster Keaton, Charlie Chaplin, Harold Loyd, Melies, Lumiere, Edison, Lynch, Scorsese ed altri maestri del cinema , e inoltre il telefilm di Hitchcock "Alfred Hitchcock presenta", "Viaggio nel cinema Americano" di Martin Scorsese, "Histoire(s) du cinèma" di Jean Luc Godard.

Le proiezioni inizieranno alle 20:30, tra la prima e la seconda
proiezione ci sarà un intervallo di 30 minuti circa e i film saranno
introdotti dal critico cinematografico Alessandro Cappabianca.

Ingresso gratuito

ASSOCIAZIONE CULTURALE SEMINTESTA

Programma completo su http://www.semintesta.it

SPAZIO ZIP, VIA MAMIANI, 6
Tel. 0697245570


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node