Roma - dall'11 al 19 marzo - L'ULTIMO GIORNO DI UN CONDANNATO A MORTE al Teatro dell'Orologio

"L'ULTIMO GIORNO DI UN CONDANNATO A MORTE"
di Victor Hugo
Roma - TEATRO DELL'OROLOGIO - Sala Orfeo
dall'11 al 19 MARZO - ore 21.00

Adattamento regia e interpretazioneSalvatore Martino
Assistente alla regiaLeonardo Ferrari

A partire dal primo testo letterario-poetico  che ha affrontato il tema della pena di morte nel 1832, il lavoro di Salvatore Martino intende far riflettere sul senso della pena attraverso la messa in scena dei turbamenti del protagonista che, chiuso nella cella, rivede in una dimensione onirica le terribili settimane di attesa tra la sentenza e
l'esecuzione, prima della prova senza appello, alla quale nessuno può essere preparato. L'interpretazione di Salvatore Martino ha il pathos di chi ha già portato la pièce teatrale in numerose carceri del nostro paese ed ora la propone al pubblico "libero". La musica (Sarabanda di G.F. Händel) commenta l'azione, dialoga con il protagonista, è l'altra faccia della voce che racconta.

La rappresentazione è dedicata alla campagna di Nessuno tocchi Caino che, con il voto dell'ONU sulla risoluzione per la moratoria universale delle esecuzioni capitali, ha sancito sul piano internazionale il principio che la pena di morte viola la dignità umana e che la moratoria contribuisce al miglioramento e al progressivo sviluppo dei diritti umani.

Teatro dell'Orologio
via dei Filippini 17, Roma

L'orario
dal martedì al sabato
: dalle 21 alle
22
domenica
: dalle 17 alle 18
Ingresso
Adulti
: 12 euro - Ridotti: 8 euro


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node