AAA CERCASI...
Cercasi case e scuole x bambini da salvare. Cercasi volontari di lunga durata. Cercasi spettatori per una mostra molto speciale. Cercasi lettori per un libro sulla diversità
La libertà per oltre 5000 bambini

kamaiya

E’ questa la campagna che sta seguendo ActionAid in Nepal. Per quasi 40 anni, migliaia di famiglie di etnia Tharu hanno subito una sorta di schiavitù chiamata “Kamaiya” che, nel 2000, grazie all’impegno di Actionaid è stata abolita. Ma i problemi non sono finiti, perché i Tharu, ancora, vivono nella paura della fame, delle malattie e della schiavitù. E i bambini, ovviamente, sono i più esposti. C’è bisogno, anche, di te per aiutare i piccoli nepalesi ad avere una casa dove abitare, perché tanti di loro vivono in baracche di plastica senza servizi igienici e acqua potabile. E sono sempre loro a essere costretti a lavorare per mantenere la propria famiglia, quindi l’analfabetismo è dilagante. Blocchiamo questo circuito vizioso con il sostegno alla costruzione di 5 scuole, per permettere ai bambini di imparare a leggere e scrivere. E’ l’unica vera “arma” per difendere i loro diritti e il loro futuro. Fai anche tu questo grande dono, collegandoti al sito www.actionaid.it

Qualche buona notizia con tanto di risultato


somalia - centro sfollati - unicef

Se leggi lo “Humanitarian Action Report 2008” dell’Unicef scopri che l’Italia è il 6° donatore al Mondo tra i Comitati Nazionali Unicef per le cosiddette “risorse tecniche”. Si tratta dei fondi di emergenza che negli uffici Unicef possono essere utilizzati in modo flessibile, e senza vincoli particolari, da destinare agli interventi ritenutiti prioritari nelle emergenze. E’, ancora, l’Italia che nel 2006 ha sostenuto un progetto di raccolta fondi per l’emergenza in Sudan, mentre per il 2008 ha nuovi programmi. Ha lanciato il sostegno per l’Iraq, per Haiti e per il Territorio Palestinese Occupato con specifici progetti di ricostruzione e sviluppo. Se vuoi scoprire i tanti Paesi aiutati da Unicef Italia vai al suo elenco nel sito www.unicef.it

Vuoi? 
Per un volontariato internazionale di lunga durata, i “Volontari nel mondo – Focsiv” ti stanno cercando attraverso la propria banca dati InformarVI, che gestisce la ricerca di risorse umane per attività di cooperazione internazionale nei Paesi del Sud del Mondo e per iniziative delle Ong in Italia. A oggi sono stati impiegati oltre 14.000 volontari internazionali che, per almeno due anni, hanno prestato servizio nelle emergenze dei più poveri. Inserendoti nella Banca Dati Volontari Internazionali sarai a disposizione del Sevizio Selezione e Preselezione dei candidati Volontari Internazionali della Federazione, realizzato con l’Associazione nazionale “Rete Volontari Rientrati”. Potrai essere segnalato e, quindi, contattato dalle Ong che cercano personale per i progetti di cooperazione. Tra le professionalità richieste serve un volontario per l’attività di Funzionario Ambientale per l’Etiopia. Mentre in Angola cercano un Biologo di Laboratorio. Ci sono tante professionalità, e tanti Paesi da aiutare, scoprili su www.focsiv.org/informarvi/violint_cercasi.php

Gli occhi dei bambini raccontano attraverso la mostra “Dopo l’onda, oltre la strada”

io ci sono diritto al futuro

Inserita nella campagna nazionale per i diritti dei minori “Io ci sono. Diritto al futuro”, ha l’obiettivo di raccontare seguendo gli sguardi e le parole di chi ha vissuto quei momenti di violenza. Colombia e Sri Lanka, due paesi, diversi tra loro eppure uguali, lontani per culture e società, dove, però, i bambini hanno dovuto lottare per riappropriarsi della loro infanzia. Saranno, quindi, esposti i dipinti, gli scritti e i disegni dei ragazzi di Cartagena de Indias e Hikkaduwa. Inaugurata a Roma, dal Cisp-Sviluppo dei Popoli, la mostra si sposta in tutta Italia con diverse tappe. Giunge a Napoli dal 3 al 9 marzo, quindi a Reggio Calabria negli stessi giorni con parte dei disegni, e poi si ferma a Milano dal 31 marzo al 9 aprile per concludere a Matera dal 14 al 20 aprile. Per gli orari vai su www.cisp-ngo.org

“Suggestioni Mediterranee”: leggilo!

suggestioni mediterranee

E’ il libro di Cinzia Merletti che racconta le atmosfere e i suoni dell’area mediterranea, dal Sud Europa al Nord Africa, all’Asia Mediorientale, attraverso le parole e la musica di brani sacri e profani. La musica è il collante nelle diversità, e diventa lo strumento per conoscersi e per conoscere l' "altro" che parla un’altra lingua, che professa una diversa religione o che pratica "incomprensibili" abitudini quotidiane. Il libro è un viaggio lungo le origini della musica e delle usanze mediterranee che accomunano i vari popoli che si affacciano sulle sponde del Mediterraneo. Edito a fine Febbraio 2008 - MMC Edizioni. Per saperne di più: www.mmcedizioni.it.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node