STORIE DI ORDINARIA BLOGMANIA
Spazi liberi, democratici, ironici, fantasiosi, immaginari o autocritici...
Valebest e i suoi magici cLick
valebest.blogspot.com


20inattesadellaltamarea
In attesa dell' alta marea : Valentina Bestetti

Se è proprio vero che molti blogger riempiono le loro stanze virtuali con passioni, la maggior parte delle volte riguardanti l’arte, allora quello della 24enne Valebest sembra non faccia nemmeno una “piega”. Di origine milanese, Valentina Bestetti fa la fotografa e, tra meno di due mesi, risulterà iscritta all’albo dei pubblicisti. Perché nonostante il fatto che la sua passione non abbia un’età precisa, lei stessa afferma che “è da circa sei anni che rincorro emozioni da immortalare con la dovuta professionalità nelle mie fotografie”. E non sono pochi i successi che ValeBest conserva gelosamente, sia nel blog che nell’esperienza, come ad esempio “il vanto di essere stata scelta tra le 30 migliori foto, su un totale di circa 7000, selezionate nel 2006 dalla rivista National Geographic”. Allegra, dinamica, ma soprattutto determinata: questi gli ingredienti per coltivare con costanza “una passione che è sempre stata dentro di me, fin da piccola”.

La shakespeariana penna di Briciolanellatte (bricolanellatte.splinder.com)
Gentilezza d'animo mista a sorprendente determinazione maschile: questa è la penna del "sheakpeariano" blogger Briciolanellatte. Un misterioso uomo dalle mille scoperte e dalle mani di fata, le stesse che fanno del suo blog un mondo parallelo entro cui poter rifugiare i pensieri più nobili. Una stanza di racconti, di personaggi sempre diversi, capitati - per caso o magari per pura Provvidenza - nel posto giusto al momento giusto. Perchè le storie racchiuse nel suo blog - come lui stesso racconta - "trattano principalmente della vita di provincia: di quello che accade nei paesini dove l’esistenza sembra essere più semplice (per quanto i problemi ci siano anche lì) e più vicina e attenta ai valori umani e sociali". Inoltre, grazie al “Corso di scrittura creativa per blog letterari” scaricabile gratuitamente dal blog, Briciolanellatte svela ai curiosi tutti i segreti di una corretta scrittura per comunicare con stile nel mondo della blogosfera.

testata

Ma la vita del blogger è davvero tutta fiorellini? Alessandro Bonino e le sue perplessità in eiochemipensavo.diludovico.it
“Quando ho aperto il blog, nel 2004, facevo il bancario e mi ero appena trasferito in città. Ho pensato così di alleviare le mie sofferenze scrivendo: è per questo che inizialmente il titolo del mio blog era ‘e io che mi pensavo che la vita del bancario erano tutti fiorellini’. Quando ho lasciato il lavoro in banca, ho cambiato il titolo facendolo diventare ‘E io che mi pensavo che la vita del blogger erano tutti fiorellini’, ampliando così gli orizzonti”. Quello del cunese Alessandro Bonino non è certo un blog povero di idee e di ironiche riflessioni, dal tono rilassato che rimanda a una insolita atmosfera da osteria. Certamente virtuale, ma ricca di assidui ed affezionati frequentatori: quelli che lo stesso blogger, con affetto ed orgoglio, definisce come un numeroso pubblico di “pazzi”. Alessandro Bonino è anche co-autore, insieme a Stefano Andreoli, del dissacrante libro “Sempre cara mi fu quest’ernia al colon”, edito da Mondatori, 2007.

libro e autore

“SHANGRI LA”: la base virtuale nata dagli studenti del corso di comunicazione di crisi all'Università per stranieri di Perugia
(www.faustobiloslavo.com/blog.php)
Può capitare spesso di chiedersi “chissà perché Tizio o Cayo ha messo su un blog?”. Certamente ognuno avrà i suoi buoni motivi, ma la cosa davvero interessante è domandarsi invece cosa e chi ci sia dietro una simile idea. Per esempio, prendiamo come ingredienti delle idee propositive, un pugnetto di studenti universitari, un bravo docente e un pizzico di testimonianza raccontata da un reporter di guerra. Procedimento: unire in un’aula dell’Università per Stranieri di Perugia l’amore per l’insegnamento del Professor Francesco Barontini, gli studenti del suo corso di “Comunicazione di Crisi” e l’intervento di Fausto Biloslavo, noto giornalista di guerra. Mescolare le loro idee con una forte carica di rispetto reciproco, voglia di crescere e abbondante e genuina comunicazione. Per finire: impreziosire il tutto con una bella dose di uguaglianza e democrazia. Il risultato? Il blog “Shangri La”, una terra virtuale, metaforica e serena, concepita per chiunque abbia curiosità e voglia di imparare e comprendere come gestire ogni crisi (comunicativa), a partire da quella più dura e spietata: la guerra.

gliocchidellaguerra

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node