NOCCIOLE!
Come palline, leggere, divertenti. Potresti giocarci, potresti gustarle: in fondo sono solo Peanuts! Noccioline!
Nord
Dove regna solo la tradizione
Daniel’s al Pesco Fiorito

Corso Canale 28, Alba (CN) 0173 441977
Aperto mai di domenica
Spesa media 35 – 45 euro
È incredibile come una terra che ha dato i natali a dei poco simpatici regnanti, riesca sempre a mantenere uno straordinario rapporto con il proprio territorio. Non c’è spazio per il rancore su è giù per queste colline, oltre il generoso Tanaro, ricorda Mauro Penna, chef di Daniel’s al Pesco Fiorito. Accogliente e alla mano, ma elegante e raffinato allo stesso tempo, il locale offre una succulenta selezione di piatti albesi e langaroli: carrè d’agnello al pepe verde e nocciole e crema cassonade con salsa al cioccolato e sminuzzata di nocciola

Centro
Oh mia bella Madunina!
Madonnina del Pescatore

Lungomare Italia 1, Marzocco di Senigallia (AN) 071 698257
Aperto no lunedì
Spesa media 75 – 85 euro
All’arrivo, e non stupisce vederla, una gentile Madonnina. Quasi una “captatio benevolentiae”, un ringraziamento per quel suo dono al mare, e che il mare ancora regala alla tavola. Anzi alla “Tavola” di Moreno Cedroni, chef della Madonnina al Pescatore. Locale curatissimo, due stelle Michelin, e un apprezzamento universale. Impedibili nel menù: paccheri di Gragnano con seppia, totano, salsiccia, erbe, fonduta al limone e polvere di nocciola marchigiana.

risto madonnina del pescatore-senigallia-tematico 2 risto madonnina del pescatore senigallia-tematico

Sud
Quando il Caso c’azzecca!
Ribo

Cda Malecoste 7, Guglionesi (CB) 0875 680655
Aperto no domenica sera e lunedì
Spesa media 40 – 50 euro
Certo che Dio li fa e poi il Caso li accoppia. Uno l’antitesi dell’altro. Lui, un verace comunista, con l’immagine del Che ritagliata sul grembiule da chef, lei, attaccata alla tradizione di famiglia quasi destrorsa, oltre ogni ragionevole moderatismo. Insieme, però, sono riusciti a fare tante cose, e a farle bene. Prima tra tutte il Ribo, incrocio simbolico tra i loro due nomi Bobo e Rita. Delizioso ristorantino adagiato sulle dolci colline alle porte di Campobasso, il Ribo è un’autentica scelta d’amore per il palato, ma anche per lo spirito. Sublime il carpaccio di tonno su letto di ananas, salsa di peperoni e riduzione di balsamico e nocciole tritate.

I Magnifici 7 di BaZar

Design
Giallozucca

Via Corte dei Fogliari 4, Mantova 0376 222817 www.giallozucca.it
Aperto no lunedì e martedì
Tipo di cucina nazionale
Specialità del locale zuppetta di zucchine caviale di salmone, ricotta romana e bruschetta integrale
Spesa media 30 – 40 euro
Dolci homemade
Vino 150 etichette
Piatti dietetici no
Numero coperti 80
Carte di credito tutte
Musica di sottofondo
Servizi per disabili si
Illuminazione piccoli lampadari
Sala Fumatori no
Particolarità lista delle acque minerali

Tradizionale
Trattoria da Chiara

Via Corridoni 44/a Mantova 0376 223568
Aperto no martedì
Tipo di cucina regionale
Specialità del locale pennette con anitra selvatica
Spesa media 25 – 35 euro
Dolci homemade
Vino 100 etichette
Piatti dietetici vegetariani
Numero coperti 100
Carte di credito tutte
Musica no
Servizi per disabili si
Illuminazione lampadari
Sala Fumatori no
Particolarità paste fatte a mano e pizza napoletana DOC

Natural
Le Ariette
Via Rio Marcatore 2781, Loc. Acqua Salata, Castello di Serravalle, (BO) 051 6704373
Aperto no lunedì
Tipo di cucina regionale biologica
Specialità del locale pasticcio di tagliatelle ai profumi del bosco
Spesa media 20 – 30 euro
Dolci homemade
Vino della casa o da aziende biologiche (no solfiti)
Piatti dietetici per intolleranti ai conservanti
Numero coperti 40
Carte di credito solo bancomat
Musica di sottofondo
Servizi per disabili si
Illuminazione faretti
Sala Fumatori no
Particolarità si produce pane solo con lievito madre

New Entry
La Lampara
Via Marina Corricella 88, Procida (NA) 081 8960609
Aperto
no lunedì
Tipo di cucina regionale
Specialità del locale pasta e fagioli con cozze e pesto
Spesa media 35 – 45 euro
Dolci homemade
Vino 120 etichette
Piatti dietetici no
Numero coperti 60
Carte di credito tutte
Musica napoletana
Servizi per disabili si
Illuminazione lampadari
Sala Fumatori no
Particolarità il locale affaccia sulla splendida terrazza di Marina di Corricella

Etnico
Dionisio

Via San Gallo 16r, Firenze 055 217882
Aperto no lunedì
Tipo di cucina greca
Specialità del locale variazione di mussaka con pesto versiliese
Spesa media 25 – 35 euro
Dolci al cucchiaio
Vino 40 etichette greche
Piatti dietetici no
Numero coperti 80
Carte di credito tutte
Musica di sottofondo, greca
Servizi per disabili si
Illuminazione lampadari
Sala Fumatori no
Particolarità camerieri greci che improvvisano un sirtaki ai tavoli

Enoteca
Il Portichetto

Via Roma 178, Caraglio (Cuneo) 0171 817575
Aperto no sabato a pranzo, domenica sera e lunedì
Tipo di cucina regionale
Specialità del locale tajarin con Castelmagno e pere Madernassa
Spesa media 30 – 45 euro
Dolci homemade
Vino 270 etichette
Piatti dietetici no
Numero coperti 60
Carte di credito tutte
Musica no
Servizi per disabili si
Illuminazione faretti
Sala Fumatori no
Particolarità grande attenzione al tartufo nero della Valle Grana

BaZar all’estero
Media Luna

65 bis Rue Amédée Pichot, Arles
+ 33 04 90182896
È proprio vero. Non esiste un concetto di Sud coincidente unicamente con quello di sud geografico. Il sud è ovunque: dove si sente l’odore del mare, dove avverti il calore della gente, dove si intrecciano culture ed atmosfere diverse.
Ad Arles il Sud guarda a ovest. Per dir meglio: è un sud indefinito, senza più riferimenti, eccetto quello di una cucina mediterranea con accenti spagnoli, fatta di sapori forti eppur delicati. Il ristorante Media Luna è il “luogo” di questa sintesi: all’esterno le mura medievali di Fontvieille, all’interno una dimora aristocratica del XVI secolo. Tapas all’arlesienne e filet mignon marinè aux herbes de Provence, con salsa Romesco.

Eat & Go
American bistrot fiorentino

Lungo le rive dell’Arno un angolo di America: Targa Bistrot. In quella che un tempo era un’antica salumeria, ora spopola uno dei bistrot-ristò più apprezzati: alta cucina italiana e accoglienza da american bar, moderno, funzionale, veloce. Lodevoli i salumi Polesani di seppie calamari e polpo su crema di basilico e zafferano, e il pensiero biscottato al cioccolato.
Targa Bistrot Fiorentino, Lungarno Colombo 7, Firenze 055 677377 – www.targabistrot.net

Gastrotendenza
Complice il poco tempo per lo svago che ci porta a scegliere tra una passeggiata o una serata al ristorante, il fatto che se si vuol andar a teatro o al cinema durante la settimana si deve pur far i conti con la necessità di un pasto veloce, magari sfizioso e intelligente, ma pur sempre all’insegna della praticità, perché non si può più attendere seduti a un tavolo (l’aspettativa per la scoperta viene svilita e il tutto diventa un’occasione solo per riempir lo stomaco); ebbene dinnanzi a così lodevoli presupposti, ecco spuntare l’ultima tentazione gastronomica: il neo-bistrot. Frutto della mente di una nutrita schiera di giovani ristoratori, consapevoli dell’esigenze del mercato e della propria generazione, che ha modellato, re-inventato e infine “spinto” l’idea del “long happy hour”, più curato nella scelta gastronomica e più invitante nella location, il neo-bistrot è identificabile come il nuovo modello di consumo fuori casa.
Innanzitutto è un consumo più intelligente perché privilegia qualità e prezzi contenuti, declinandoli, in certi casi, a livelli davvero incomparabili, come La Regalade di Parigi, il primo che 10 anni fa diede vita alla “nouvelle tendance”. In secondo luogo perché la location costituisce in molti casi uno dei principali motivi di selezione degli avveduti avventori: l’isolamento dal contesto-città, come il caso di Invilllà a Milano (una bellissima villa dove poter gustare cocktail, finger food, un pasto a piatto unico passeggiando a piedi nudi nel dehor), rende il neo-bistrot un locale di intrattenimento, e poi perché diversissima e sempre in fieri è la carta, caratterizzata da scelte di gran gourmet, come da Le Bistrot a Roma, a cavallo tra cucina francese, natural e fusion.
La Regalade, 49 Avenue Jean-Moulin (14° Arr.), Paris +33 1 45456858
Invilllà, Via Petaso 11, Milano 02 48702743
Le Bistrot, Via delle Sette Chiese 160, Roma 06 5128991

Il vino del mese
A ciascuno il proprio ruolo

L’immagine che meglio rappresenta la Cavit, una grande cooperativa trentina composta da tante piccole realtà artigianali (circa 4500 viticoltori associati e il 65% della produzione vinicola trentina su 7000 ha), è quella della vite che produce grappoli sani solo se le radici e le altre parti della pianta svolgono il proprio ruolo. Una filosofia, o diremo meglio, un approccio, dinamico e concreto. Con questo slancio è nato il Tentino DOC Lagrein Dunkel, al 100% Lagrein, tipico uvaggio della zona del Lago di Garda.
Rosso rubino, il Lagrein è di grande struttura e presenta un perfetto equilibrio tra tannini e acidità, che per un rosso trentino è sintesi molto apprezzata. Pluripremiato dai francesi de Les Cittadelles du Vin, 2004 e 2006, il Lagrein è una scoperta e una promessa nel panorama trentino.
Info: Cavit, Via del Ponte di Ravina 31, Trento 0461 381711 – www.cavit.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node