CRIMINI E FALLI
Quando un museo è capace di inorridire, sorprendere, far ridere e stupire!
Roma: Museo di Criminologia
Amanti del canale Crime? Per una volta guardate la realtà e non CSI!
Il museo illustra l’evoluzione del crimine e l’uso degli inquitanti strumenti di repressione, la storia dell’istituzione carceraria e alcuni episodi della recente cronaca nera che maggiormente hanno colpito l’opinione pubblica. Potrete destreggiarvi tra gogne, collari inchiodati, asce da decapitazione e la terribile Vergine di Norimberga! (vd.foto). Nella sala dedicata ai “bagni penali” potrete vedere le catene utilizzate, a seconda del peso, per punire i condannati ai lavori forzati, e in quella delle “ghigliottine” l’esemplare che venne innalzato a p.zza del Popolo a Roma e utilizzata dal carnefice dello Stato pontificio fino al 1869. Il percorso prosegue al secondo piano dove sono esposte le divise delle guardie carcerarie, oggetti realizzati in terracotta dai carcerati nell'800, camice di forza etc…

vergine di norimberga

Roma - Via del Gonfalone 29. Tel. 0668300234
ORARI: aperto 9.00-13.00 lunedì, mercoledì, venerdì e sabato, 12.30-18.00 martedì e giovedì, chiuso domenica
Ingresso euro 2,00

Museo della Pipa vicino Varese
Fanatici di Sherlock Holmes? Oppure pensate che ” …E poi, e poi se un uomo sa di fumo /Ma sì, ma sì è veramente un uomo…”, come cantava Mina?

Pipa tirolese

Questo museo conserva in 10 sale circa 30.000 pipe di varie epoche, provenienti da tutto il mondo. Tra i pezzi più interessanti le pipe in radica tirolesi (vd.Foto) e quelle del centro America, le pipe barocche e quelle precolombiane. Inoltre, una documentazione sui metodi di lavorazione artigianale con le macchine e gli attrezzi per la realizzazione delle pipe. Infine è esposta una raccolta di manifesti, fotografie, cartoline, libri e riviste irresistibili!
Gavirate (VA)- Via del Chiostro 1. Tel. 0332743334
ORARI: aperto a richiesta
ingresso gratuito

Modena: Museo della Figurina
Il Museo della Figurina è nato dalla appassionata opera collezionistica di Giuseppe Panini (ricordate i vostri album?). Nel corso degli anni egli ha raccolto centinaia di migliaia di piccole stampe a colori La raccolta riunisce accanto alle figurine propriamente dette, materiali affini per tecnica e funzione: piccole stampe antiche, scatole di fiammiferi, bolli chiudilettera, carta moneta, menu, calendarietti, album pubblicati dalle ditte per raccogliere le serie o creati per passatempo dai collezionisti seguendo solamente il proprio gusto estetico e la propria fantasia e molti altri materiali ancora. Imperdibile la mostra “Mondo Calcio. Campionati e campioni della storia del calcio in figurina”: 18 campionati del mondo, 12 campionati europei, due coppe d'Africa, due coppe America e cinque champions league: tutto questo, e molto altro ancora! Protagonista della rassegna, la storia dello sport più famoso del mondo e delle sue competizioni internazionali, i mondiali in Uruguay del 1930 fino ad oggi, rivissuta attraverso album, figurine e altre memorabilia.(vd. Foto).

Figurine Panini

Corso Canalgrande, 103 41100 Modena. Tel: 059-2033090 Fax: 059-2033087
Orari: dal martedì al venerdì 10,30-13 e 15-18
sabato domenica e festivi 10,30-18. Ingresso gratuito

Museo del pene: vale un viaggio in Islanda!
Decisamente un museo fuori dell'ordinario...
Si sente parlare, magari non troppo spesso, dei musei erotici ove trovare tutto ciò che può ricordarci il sesso e l'erotismo, con le posizioni o gli "strumenti" più impensati... Ma un museo completamente dedicato all'organo sessuale maschile... non si sente molto spesso! Infatti, l'"Iceland Phallological Museum" è unico al mondo!
Si trova in Islanda ed è stato fondato nel 1997 dal signor Sigurdur Hjartos. Si possono ammirare, fra i vari scaffali, molte specie di peni appartenenti a mammiferi marini e terrestri, fra cui quelli di foche, balene, squali...
Il museo è aperto al pubblico come un qualsiasi museo, e oltre alle opere per così dire "naturali", vi sono anche delle opere d'arte che ritraggono peni di tutte le razze, con una sezione dedicata, nientemeno che, ai souvenir da comprare e sfoggiare in salotto...!

Museo del pene

Un'altra pillola molto curiosa: il museo mancava, fino a poco tempo fa, di un pene del genere umano... Effettivamente trovarne uno risultava molto difficile, ma un esploratore "don giovanni" di 86 anni, il Sig. Pàll Arason nel suo testamento ha specificato che dopo la sua morte il suo pene, completo di scroto, dovrà essere asportato (dal suo medico di fiducia) e donato al museo fallologico, per essere esposto assieme agli altri organi maschili, a perfetto completamento della raccolta. (foto museo del pene)
Iceland Phallological Museum
Laugavegur 24 Reykjavík
Tel.: (+354) 561 6663/566 8668
Fax: (+354) 552 6466 www.phallus.is
Orari: sett-apr da mar e sab ore 14-17
Magg-ago:da mar a sab ore 14-17
Ingresso:3,50 euro

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node