AFFRESCHI SOCIALI
Spettacoli che svelano inferni sociali, che superano il confine tra sogno e realtà, o che dipingono affreschi sociali carichi di contaminazioni e di meltin'pot. E dipanano i fili di qualche enigma irrisolto...
Milano: il ritorno al deserto
Intrighi familiari e scontri sociali fra storia e mito, sogno e realtà. Sono questi i temi principali toccati dalla pièce portata in scena, per la prima volta in Italia, da Andrea Adriatico e i suoi Teatri di Vita. Dovendo sintetizzare al massimo il plot, si potrebbe dire che la storia narra in un crescendo drammatico e torbido gli eventi, gli scontri, i desideri e le nevrosi di una famiglia borghese intesa come luogo dell’inferno sociale. Fa da sfondo a questa intricata e sordida vicenda familiare, il conflitto franco-algerino durante il quale persero la vita numerosi immigrati maghrebini, come dimostra l'attentato contro il caffè Saì'fi organizzato dai notabili della cittadina. Andrea Adriatico prende spunto da uno fra i più imponenti e sottili testi di Bernard-Marie Koltès, drammaturgo geniale morto nell’89 di Aids. Vale la pena dire che Il ritorno al deserto è stato considerato uno dei 10 migliori spettacoli della stagione italiana 2006/2007.
IL RITORNO AL DESERTO
di Bernard-Marie Koltès
Teatri di vita
uno spettacolo di Andrea Adriatico
con Francesca Mazza, Maurizio Cardillo
Ali Baidoun, Nunzio Calogero, Gianluca Enria, Andrea Fugare, Maria Grazia Ghetti,
Sarà Kaufman, Angela Malfitano, Marco Matarazzo, Fabrizio Molducci, Stefano Toffanin
traduzione Luca Scarlini, costumi Andrea Cinelli, scenografia Maurizio Bovi
Dal 13 al 20 novembre
Teatro OUT OFF v. Mac Mahon, 16 - Milano
Informazioni: 02.34532140 - da lunedì a venerdì, dalle ore 10 alle 20
Biglietti: 16 Euro - costo prevendita e prenotazione 1,50 /1,00 Euro
info@teatrooutoff.it; www.teatrooutoff.it

Torino: Angels in America
Interessante lavoro a 4 mani, angels in America è tratto da un bestseller del teatro americano di cui è autore Tony Kushner, apprezzato non soltanto dentro i confini nazionali. La cornice temporale è quella dei ruggenti anni '80; lo scenario quello della Grande Mela, contraddistinto da un melting pot razziale e culturale. Neri, ebrei, mormoni, omossessuali dichiarati e nascosti, eterosessuali e quantaltro possa contribuire a un grande affresco sociale in un’America contraddittoria e confusa, febbricitante e frizzante. Come nel testo, anche nella pièce teatrale viene dibattuto il problema della formazione dell’identità di una nazione in crescita costante e in crisi permanente. Da non perdere. La regia è di Elio de Capitani e Ferdinando Bruni.
ANGELS IN AMERICA
di Tony Kushner
uno spettacolo di Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
con: Elio De Capitani, Ida Marinelli, Elena Russo Arman, Cristina Crippa, Cristian Maria Giammarini, Edoardo Ribatto, Fabrizio Matteini,Umberto Petranca
scene: Carlo Sala
costumi: Ferdinando Bruni
luci: Nando Frigerio
video: Francesco
Limone Fonderie Teatrali Moncalieri/ Sala grande, Torino
Dal 20/11/2007 al 25/11/2007
Biglietti: da 19 a 16 €
Info e prenotazioni: 011 537312; 800 235333
www.teatrostabiletorino.it

Teatro Festival Parma, XXV edizione
Consigliamo di fare una puntatina al festival dei teatri a Parma dove, a cavallo fra ottobre e novembre, si svolge puntualmente da 20cinque anni questa importante kermesse di livello internazionale, in grado di radunare sotto lo stesso cielo più di 200 artisti. L’attitudine alla quale il Festival non ha mai voluto rinunciare è una prassi di lavoro pionieristico, di ricerca, di anticipazione mai incline alla facile tentazione di appoggiarsi e affidarsi a mode passeggere. L’apertura di questa XXV edizione è affidata a Wo du nicht bist (Dove tu non sei), la nuova creazione di teatro musicale della compagnia berlinese Nico and the Navigators. Altri nomi importanti sono quelli di Angela Winkler, grande e carismatica attrice tedesca, che con Ein abend mit Angela Winkler. Gedichte und Lieder (Una serata con Angela Winkler – Poesie e canzoni) presenta un recital di canzoni e poesie tratte, fra gli altri, da Brecht/Weill/Eisler, Else Lasker-Schüler, Ingeborg Bachmann e Shakespeare, trasformandosi, grazie alla sua funambolica versatilità interpretativa, in personaggi sempre nuovi. L’Italia è rappresentata dal regista Massimiliano Civica, al quale Teatro Festival Parma ha affidato la regia del testo shakespeariano Il Mercante di Venezia. Tutto il programma sul sito.
TEATRO FESTIVAL PARMA
XXV EDIZIONE
Dal 26 ottobre al 3 novembre 2007
Teatro Due, Viale Basetti Francesco, 12/A Parma
info e prenotazioni: 0521 208088; www.teatrodue.org
con il sostegno del Comune di Parma, della Fondazione Monte di Parma, del Ministero per i Beni e le Attività Cultura li, della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Parma.

ROMA: CALDERON
Attraverso un meccanismo misterioso, il ribaltamento de La vita sogno? di Calderon de la Barca e una struttura composita, multimediale, in cui si combinano linguaggi diversi. Calderon racconta una storia: Rosaura si sveglia in luoghi, in vite che non riconosce, che non le appartengono. Intorno a lei una società che predispone e le impone il reinserimento. Il testo è un enigma. L’enigma del corpo individuale, organico, l’enigma del rapporto tra sogno e realtà, l’enigma di un teatro che si compone di sequenze in cui il corpo è in lotta con se stesso e con le parole che ne delimitano e ne succhiano i confini fisici, il luogo in cui la parola combatte col corpo e in cui il corpo invoca una parola nuova per esprimersi. Un teatro che nella biografia di Pasolini coincide con una svolta esistenziale.
CALDERON
Nuova drammaturgia contemporanea
Calderòn da Pier Paolo Pasolini
Ideazione e regia di Roberta Nicolai
Con: Michele Baronio, Tamara Bartolini, Marzia Ercolani, Francesca Farcomeni, Leonardo Maddalena, Enea Tomei
Dal 6 all’11 novembre 2007
Teatro Il Vascello, Via G.Carini 78 a Monteverde Vecchio, Roma
Info e prenotazioni: 06 5881021
Biglietti: intero 15 €, ridotto 12 €

E poi... Les Bancs Publics e Trilogia in Rosso
Il TeatroVascello di Roma propone al pubblico due spettacoli di danza contemporanea di qualità. Les Bancs publics e Trilogia in Rosso curati nell’adattamento coreografico dalla giovane e talentuosa Francesca Selva. Complicato da raccontare il filo rosso che lega nella stessa serata le performance. Si tratta di visioni sulla scena, di appassionati inseguimenti emotivi, di evoluzioni interiori che prendono forma di corpi danzanti. In Les Bancs publics, oggetti quotidiani come le panchine diventano rifugi segreti o testimoni di qualunque attesa, di destini di follia ordinaria. Panchine come saggi indulgenti che subiscono un graffito, un ricordo inciso che diventa assurda memoria di amori passeggeri o di silenzi esistenziali. In Triologia in Rosso, tre immagini, dominate dal colore rosso vengono attraversate da un pericolo impercettibile, da una indefinibile inquietudine. Tre storie di amore, sangue e solitudine macchiate di rosso terreno. Tre storie sospese nel tempo, come se non ci fosse un domani.
LES BANCS PUBLICS E TRILOGIA IN ROSSO
Compagnia danza FRANCESCA SELVA
Coreografia: Francesca Selva
Interpreti: Annalisa Fontana, Paolo Gualdi, Laiza Pucci, Cristina Surace.
Consulenza musicale: Massimo Biliosi
20-25 novembre ( danza contemporanea)
Teatro il Vascello Roma
Info e prenotazioni: 06 5881021
Biglietti: intero 15 €, ridotto 12 €

Ferrara è Here to Here
Per la prima volta in Europa, Saburo Teshigawara, icona della danza contemporanea, debutta con la rivisitazione del suo primo assolo confermando la particolarità di un segno coreografico in continuo dialogo con tutte le arti. All'interno di un cubo bianco, l'artista codifica in Here to Here una sua precisa concezione del tempo e dello spazio, definendola una "dimensione x" che esprime la fisica del movimento e oltrepassa ogni codice e barriera concettuale predefiniti. Una danza che non evoca memorie, ma che si dirige verso un cambiamento sconosciuto.
HERE TO HERE
SABURO TESHIGAWARA
KARAS _ Giappone
coreografia, scene, costumi e luci: Saburo Teshigawara
selezione musicale: Key Miyata
danza: Saburo Teshigawara, Kei Miyata, Rihoko Sato
produzione TAT - Francoforte, Karas - Tokyo
ripresa in collaborazione con Teatro Comunale di Ferrara
PRIMA EUROPEA
distribuzione International Music
23 e 24 novembre 2007, ore 21
Teatro Comunale di Ferrara - Corso Giovecca, 12 Ferrara
Info e prenotazioni: Tel. 0532 202675; www.teatrocomunalediferrara.it

Trento: Capricci
Dal 1991 Michele Abbondanza e Antonella Bertoni creano in tandem. Unici nel panorama della danza contemporanea italiana i due artisti residenti in Trentino lavorano da tempo su temi importanti quali l'amore, il tragico e il dolore. Il nuovo progetto Poiesis, di cui Capricci rappresenta una tappa, vede in scena cinque interpreti tra cui gli autori e prende le mosse dall'etimologia della parola 'poesia', dal verbo greco poiéo: fare, produrre. Poesia è dunque azione e, come spiega Michele Abbondanza nelle note al lavoro, significa per la coppia ˝un ritorno al movimento puro, allo studio della sua meccanica e della sua anatomia. Corpo con gli altri corpi, segni di nientr'altro che di se stessi. Bello è un corpo che vibra nello sforzo di un compito; sublime può diventare se si ritrova perdendosi nell'altro˝
CAPRICCI
Compagnia Abbondanza/Bertoni
Progetto Poiesis
Di Michele Abbondanza e Antonella Bertoni
Con: Eleonora Chiocchini, Chiara Michelini, Tommaso Monza, Antonella Bertoni e Michele Abbondanza
17 novembre 2007, ore 20.30
Teatro Sociale, Via Oss Mazzurana 19, Trento
Biglietti: da 31 a 15 €
Info e prenotazioni: Tel: +39 (0461) 986488; Tel: +39(800)013952; www.centrosantachiara.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node