RUBINETTI PALEOLITICI E BAMBOLE ASSASSINE
Quando i musei diventano insospettabili luoghi di sorprese...

Museo della moda e delle arti applicate a GoriZia
Il percorso si snoda tra le attività artigiane legate all’abbigliamento (bottega del calzolaio, del cappellaio e sartoria) e la produzione artigianale di vetri e ceramiche del Goriziano. Due vetrine sono dedicate alle antiche farmacie, con contenitori del 7cento e dell’8cento. Esposti anche i ferri battuti ottocenteschi di produzione goriziana. Le collezioni di abiti abbracciano un arco di tempo compreso tra XVIII e XX sec. Tra gli ornamenti più preziosi dell’abito è il merletto a fuselli, che nel Goriziano vanta una tradizione risalente al 1672. Da notare le raccolte di guanti e borsette. Conclude l’esposizione la sezione col percorso guidato sulla lavorazione della seta, con macchinari e campioni di tessuto grezzo o lavorato.
Gorizia, borgo Castello 13 tel. 0481-533926    musei@provincia.gorizia.it
Aperto da martedi a domenica dalle h.10-19 Intero 3,50 Ridotto. 2,50

A Novara tutto sul ruBinetto e suoi antenati…
Provvisoriamente allestito nell'atrio del Palazzo Comunale, il museo documenta la storia della rubinetteria dal paleolitico (ammettetelo, non ve lo aspettavate il rubinetto nel paleolitico) ai giorni nostri e al suo design più raffinato o estroso. Vi si trovano, inoltre, copie di miscelatori romani del I sec. d.C. e pezzi originali del '600.
Ecomuseo Lago D’Orta Mottarone
loc. Pettenasco (NO), Piazza Martiri della Libertà 1 tel. 032389622
www.lagodorta.net/rubinetto.htm   ecomuseo@lagodorta.net
Ingresso: Gratuito!

Assisi…E PERCHE’ NO SUGLI INDIOS?
Il museo Indios  raccoglie una ricca documentazione sul centro del bacino amazzonico, tra la Colombia e il Perù. Nei diversi piani sono esposti esemplari della flora e della fauna locale, maschere rituali della tribù degli indios Tikunas, la tribù più numerosa del Brasile, costumi, prodotti artigianali e una documentazione sull'attività delle missioni dal 1909 a oggi.
MUSEO INDIOS, Assisi, via S. Francesco 21  Tel. 075/812280
aperto 15.00 - 18.00 domenica, su richiesta gli altri giorni; ingresso Gratuito!

E adesso giochiamo…in SARDEGNA!
Una riproposizione fedele del giocattolo fatto in casa, che rispecchia l’autentica anima popolare e il suo sforzo di adattamento attraverso la valorizzazione degli elementi dell’ambiente circostante. Una raccolta di giocattoli altamente rappresentativa a livello regionale, organizzata per sezioni tematiche: mezzi di trasporto (MODELLINO DI CARRO,una rudimentale “automobilina!” Vd. foto), giocattoli per feste particolari, diverse varietà di bambole, giocattoli per stimolare l’abilità nella corsa e nel lancio, una ricca esposizione di armi (come il divertentissimo TIRALLASTICU…chi di noi non ne ha avuto uno per tirare sassi sulle scale dei vicini? Vd. foto), diversi passatempi, oggetti per la produzione di suoni e rumori e altri oggetti vari usati nel gioco. Un allestimento semplice, essenziale, che valorizza pienamente il giocattolo attraverso l’utilizzazione della canna, di altre essenze del territorio sardo e di alcune tecniche di intreccio.
MUSEO DEL GIOCATTOLO TRADIZIONALE DELLA SARDEGNA
Ubicazione: Zeppara – Ales, Via Vittorio Emanuele 10
Tel. e Fax 0783 998072 – Tel. 0783 932228
E-mail : museo-delgiocattolo@libero.it
ORARIO ESTIVO 01 MAGGIO – 30 SETTEMBRE
dal martedì al venerdì: 17.30 – 19.30
sabato: 17.00 – 20.00
domenica: 9.30 – 12.30 / 17.00 – 20.00
lunedì: chiuso
biglietto singolo intero: € 3.00
biglietto singolo ridotto: € 2.00

A MONTECARLO LA BAMBOLA ASSASSINA?
Al Museo Nazionale di Montecarlo, in mostra bambole statiche e automatizzate dei nostri bisnonni! Questa collezione di bambole di moda, presentate tra decori d'epoca a loro proporzionati (come la bambola vanitosa davanti allo specchio! Vd.foto), e di automi meccanici (come il Pierrot che scrive con la piuma alla luce della lampada ad olio, Vd.foto), che illustrano la produzione francese della seconda metà del XIX secolo, propone al visitatore una passeggiata nel passato in un'atmosfera ricreata con raffinatezza dall'arredamento, dal vasellame e dai numerosi oggeti della vita quotidiana. Una bella collezione di personnaggi da presepe completa questa raccolta..
Musée National de Monaco, 17, av Princesse Grace - 98000 Monaco
Tél :+377 93 30 91 26
Fax :+377 92 16 73 21
Musee-nationale@monte-carlo.mc
Apertura: riservare per posta una settimana prima


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node