FARE LE STESSE COSE IN MODO DIVERSO
Andare in spiaggia, ma senza ostacoli. Curare e guarire i bambini, ma come fosse un gioco. Organizzare un corso di immersioni subacquee, ma per non vedenti.

Manuale di autodifesa del bagnante: spiaGGe bollenti!
Tempo di vacanze. E di difficoltà per chi è disabile a partire dall’accesso alla battigia. Per questo motivo è stato presentato il documento “Manuale  di autodifesa del bagnante”, un’iniziativa realizzata dai Verdi, per scongiurare i vincoli al libero accesso delle spiagge.
In particolare, le Associazioni di disabili si sono espresse con estrema chiarezza e precisione realizzando un manifesto per l’accessibilità di stabilimenti balneari e spiagge. Partendo dal minino requisito richiesto per legge, ossia la raggiungibilità della battigia, il manifesto individua ulteriori requisiti indispensabili come i percorsi adeguati, l’accesso ai servizi e, soprattutto, sistemi per ciechi e ipovedenti.
Info: Tel: 3287810825 - www.laboratoriosipuo.it
email r.vitali@laboratoriosipuo.net

Libera l'estate: campo di volontariato estivo
Nell’ambito del progetto Libera Terra, che realizza agricoltura biologica di qualità su terreni confiscati alle mafie, viene organizzato ogni anno il Campo di volontariato internazionale che accoglie oltre mille ragazzi.
Si tratta di una iniziativa senza precedenti, che porta decine di volontari provenienti da ogni parte del mondo a fare esperienza di socialità, cura dell’ambiente, lavoro, riflessione, divertimento, proprio su quei terreni un tempo appartenuti ai boss di Cosa Nostra. I campi, oltre ai lavori nei terreni insieme agli operatori delle cooperative e delle associazioni, prevedono sessioni di studio e informazione sulle tematiche della lotta antimafia. L’esperienza dei campi di lavoro ha tre momenti di attività diversificate: il lavoro agricolo, lo studio e l’incontro con le comunità locali durante momenti di scambio culturale e la sera si prevedono iniziative di animazione territoriale.
Info: tel. 0669770326
e mail organizzazione@libera.it

BImBI, MEDiCI E PAZIeNTi 
Una bustina di Fermatosse due volte al dì per l'orsetto che non smette di tossire. Due dosi di Abbassafebbre se il termometro di Cicciobello segna ancora 38,5. Non sono le prescrizioni di medici di base che hanno confuso il piccolo paziente con il suo giocattolo preferito, ma quelle dei "pupazzologi", i camici bianchi che operano nell'Ospedale dei Pupazzi, iniziativa del Sism, il forum nazionale degli studenti di Medicina.
Visitando l’“Ospedale dei Pupazzi”, i bambini tra i 3 e i 7 anni potranno portare i loro peluche e bambole spiegando la patologia da cui è affetto. Inoltre potranno avvicinarsi alla malattia e all’ospedale in modo giocoso e senza suscitare paure.
Un iter completo, dunque, dalla scoperta della malattia alla cura finale (con tanto di trafila burocratica), che permetterà ai bambini di guardare con altri occhi un mondo - quello della medicina - con cui il confronto è spesso difficile. Per sperimentarlo senza essere loro stessi pazienti.
Info: www.sism.org

Come è profondo il mare…Subacquea per i non vedenti 
Un nuovo metodo didattico per la subacquea dei non vedenti.
L’iniziativa “Emozioni subacquee”, progettata dall’Associazione Albatros – Progetto Paolo Pinto, realizzata a Venezia, in collaborazione con la Sub Rari Nantes veneziana, permette di ottenere il brevetto di sommozzatore di primo grado a chi ha disibilità visive. La difficoltà non è stata tanto quella di portare sott’acqua i non vedenti, quanto fare in modo che loro riconoscano le specie sessili, quelle che vivono in fondo al mare. Per raccontare in modo più dettagliato quest’esperienza è stato pubblicato anche un libro “Il mare da toccare", edito dal Gruppo editoriale Olimpia e firmato da Manrico Volpi, sulla subacquea per non vedenti, con i nomi delle specie in braille, e in latino per l'istruttore.
Info:  http://www.albatros-progettopaolopinto.it - www.comune.venezia.it

VOLKSWAGEN CUP... Per i diversamente abili
Confermando nuovamente il proprio impegno nel sociale, Volkswagen offre, con il programma “Guida Sicura”, tre appuntamenti dedicati alle persone diversamente abili che potranno effettuare prove (cronometrate e non) con vetture appositamente allestite secondo le necessità dettate dalle diverse patologie dei portatori di handicap.
Queste auto daranno la possibilità agli allievi iscritti di acquisire le necessarie tecniche di guida con istruttori professionisti. Le manifestazioni vogliono essere motivo di incontro soprattutto per divulgare importanti messaggi che riguardano il reinserimento sociale ed anche sportivo delle persone diversamente abili.
 Per partecipare occorre inviare a: info@guidavw.net i propri dati (nome, cognome, residenza, recapito  e codice fiscale) e versare tramite bonifico bancario la quota di partecipazione di € 50,00 (iva compresa) a:
CIRIOTTI  s.r.l, c/c: INTESA SANPAOLO - Fil. Asti 01 - CC.n°: 100000002198 – ABI: 01025 - CAB: 10398 -  CIN: M. 
Info: Guida Sicura Volkswagen
tel: 0141.411827- fax: 0141.411826
www.guidavolkswagen.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node