Caccia allo scHerzo
Alla ricerca di giochi architettonici e artistici carichi di ironia e spensierateZZa

Europa: bisogno di leggerezza
Noi europei ci prendiamo sempre tremendamente sul serio, le nostre città, i nostri musei, le nostre idee costruite con logica e determinazione, con senso di storia e di progresso, ogni angolo carico di  significato, di radici e di proposito. Ma in questo momento di poco ottimismo sul futuro politico del nostro continente e sul futuro ecologico del nostro pianeta invece si affermino immagini e idee scherzose, rovesciamenti che incarnano meglio il mood irriverente e un po' cinico della nostra decade.
Bazar suggerisce una caccia allo scherzo dall’arte all’architettura ai graffiti, per sorridere intelligentemente alla ricerca di un mood odierno- una sua traccia comune di trend visivi e architettonici che tradiscono un profondo bisogno di leggerezza.

Retrospettiva surrealista
Non perdete la mostra che il Victoria&Albert Museum di Londra ha dedicato a oggetti e tematiche surrealiste in tutte le sue manifestazioni: quadri, architettura, mobili, moda, film e pubblicità.
La seria giocosità del surrealismo, ancorata nell'immaginario dei sogni, nel simbolismo freudiano e nel flirting con l'irrazionalità e il subconscio rendono questa mostra attualissima e infatti ha avuto un inaspettato e improvviso successo (preparatevi a fare la coda per i biglietti).
Oltre a dei classici figurativi (come quadri di Magritte, Dali e Mirò), troverete oggetti provocanti e visivamente scomodi - attualissimi nella loro irriverenza - una tazza di pelliccia, scarpe eleganti che rendono i piedi simili a quelli di scimmie, divani e gioielli disegnati come labbra voluttuose, vestiti a scheletro. (Per informazioni www.vam.ac.uk, fino al 22 Luglio).

Spirito graffitaro
Dove le città si ingrigiscono i graffitari scherzano e provocano, e gratuitamente ne cambiano il volto. Sono tanti e bravi i graffitari italiani, ma anche oltre confine andate in cerca del loro humor estemporaneo e creativo. Cercate Banksy (www.banksy.co.uk), inglese popolarissimo e amatissimo dal suo pubblico - alcune delle sue immagini sono già diventate dei classici, come l'immagine dei due bobbies maschi della polizia inglese che si baciano su un muro di Soho, quartiere notturno londinese. Sua anche l’idea di attaccare opere satiriche nei musei, per smitizzare forse l’austerità dell’arte, come la Gioconda con la faccia smiley :-) appesa di nascosto sui muri del Louvre, o il finto geroglifico appeso tra reperti archeologici che ritrae un uomo primitivo che spinge un carrello del supermercato.

Anche se Banksy è di gran moda, altri meritano altrettanta attenzione. Per esempio il francese Blek le Rat (bleklerat.free.fr), o Space Invader (www.space-invaders.com), francese che fa mosaici di invasori extra-terrestri tipo Pac-Man (trovatelo in tutta la Francia, da Parigi a Marsiglia a tutte le città di provincial. Oppure Swifty (www.swifty.co.uk), londinese noto anche per i suoi volantini per locali. Per non parlare del romanissimo e superaffermato Sten...

Favole Praghesi
Lo spirito di Praga è scherzoso e umoristico. I suoi tetti confusi e i palazzi con miriadi di guglie, e poi statue e finestre ne sono la testimonianza. Nei lunghi anni di dominazione sovietica la città ha subito l'imponenza di innumerevoli palazzi squadrati e grigi, modernisti, austeri e anti-praghesi. Oggi risboccia la creatività colorata grazie all’approvazione di un progetto di un nuovo edificio che farà parlare il mondo, la nuova biblioteca nazionale sulla collina di Letná, che sarà una curva colorata, a metà tra fungo e extraterrestre poco sopra il Castello di Praga. Il progetto è di Future Systems di Jan Kaplicky, scelto da una coraggiosa giuria che include gli architetti Eva Jiřičná e Zaha Hadid. Guardate le foto su http://www.nkp.cz/competition_library/index.htm

Austria Felix
Inaspettati gli scherzi nella serissima Austria, e invece l'autore del manifesto contro l'architettura razionalista, contro linee dritte e angoli retti è l'austriaco Friedrich Stowasser, noto con il nome d'arte di Hundertwasser, ecologista creativo che ha colorato i grigi viali viennesi e le ordinate campagne austriache con delle esplosioni di colore e di caos visivo, ecologico naturalista e intimamente scherzoso. Trovatelo nel suo museo, la Hundertwasser Kunsthaus a Untere Weißgerberstrasse, 13, Vienna (www.kunsthausewien.com)- o la trasformazione colorata dell'edificio residenziale Hundertwasser Haus a Vienna, o lo stabilimento termale di Rogner-Bad Blumau (www.blumau.com), come una palazzo di fate che ospita un centro salute costrutito attorno a una piscina termale azzurra.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node