sosteniAMOci
con vestiti equo solidali, tesi di laurea ecologiche, e fondi x iMmigranti iMprenditori

L’estate si veste di equo!
Coop, Postalmarket e Celio propongono le nuove collezioni d’abbigliamento per la primavera-estate 2007. La novità sta nei tessuti utilizzati per alcuni capi: provengono dal commercio equo e solidale e i prodotti sono certificati Fair Trade.
In particolare, nei punti vendita a marchio Coop potete trovare jeans (per uomo e donna) e felpe con zip; entrambi provengono direttamente da una piccola realtà produttiva di Garoua (siamo nel Camerun settentrionale).
Invece nel catalogo Postalmarket trovano spazio t-shirt da donna, a manica lunga e corta, in puro cotone equo.
Infine, la proposta dei negozi Celio si compone di calzini e maglie da uomo.
Insomma, un paio d’ore di shopping e vi create un abbigliamento in pieno stile equo & solidale, dalla testa ai piedi!

Premi per tesi di laurea su ecologia e consumo sostenibile
Si tratta del Premio Laura Conti e del premio “Consumo Sostenibile”.
Il primo, promosso dall’Ecoistituto del Veneto, è aperto ai lavori di laurea discussi nelle università italiane negli anni accademici dal 2000/2001 in poi. Le tematiche affrontate nelle tesi possono spaziare dalla mobilità al riciclo dei rifiuti alle energie rinnovabili alla legislazione in materia ambientale, etc. Bisogna inviare una copia della tesi, sia su cd che in versione cartacea (fotocopiata fronte e retro), cui dovete allegare la scheda di partecipazione (http://www.ecoistituto-italia.org/cms/files/Bando%20Scheda%20Premio%20Laura%20Conti%202007.pdf) e attestazione del versamento di 10 euro per le spese. Spedire il tutto ENTRO IL 31 AGOSTO a: Ecoistituto del Veneto - Viale Venezia 7 – 30171 - Venezia Mestre.
Il 1° premio sarà di € 750, il 2° a € 250, mentre il 3° consiste in una segnalazione sulla rivista Gaia.
Info: 041 935666 (da lunedì a venerdì, dalle 17 alle 18) o info@ecoistituto.veneto.it

Il secondo premio, invece, interessa le tesi di laurea che trattano di consumo sostenibile. E’ promosso dalla Fondazione ICU (Istituto Consumatori e Utenti), organizzazione attiva nel sostegno alle associazioni dei consumatori. Anche a questo concorso sono ammesse solo le tesi discusse dall’A.A. 2000/2001 in poi. L’entità dei premi è la stessa di cui sopra: al 1° lavoro vengono assegnati 750 euro, al 2° € 250, mentre al 3° è riservata la segnalazione sulle pubblicazioni periodiche della stessa Fondazione. Spedire domanda di partecipazione, tesi e bonifico di 10 euro ENTRO IL 30 SETTEMBRE a: Fondazione ICU - Viale Venezia 7 – 30171 - Venezia Mestre.
Info: 041 935666 (da lunedì a venerdì, dalle 17 alle 18) oppure fondazioneicu@virgilio.it oppure http://www.fondazioneicu.org/premio.html o ancora http://www.fondazioneicu.org/bando_schedaICU2007.pdf

Immigrati aspiranti imprenditori: ecco il fondo di credito che fa x voi
Il fondo è stato aperto in Trentino e si propone di sostenere gli stranieri residenti in Italia che intendano avviare una nuova impresa e/o cooperativa. Chi desidera aprire un’azienda può accedere a un credito compreso tra i 1.500 e i 5.000 euro; i cittadini stranieri che, invece, vogliano fondare una cooperativa possono ottenere un finanziamento fino a 10.000 euro. Il prestito può essere richiesto anche per finanziare corsi di formazione mirati allo sviluppo dell’attività economica (da 500 a 1.500 euro).
In ogni caso, il tasso d’interesse sarà fisso e pari al 5,5%; il prestito sarà restituibile in 5 anni, al massimo.
L’iniziativa è stata promossa da Atas Onlus (Associazione Trentina Accoglienza Stranieri), Comune di Trento, Fondazione Caritro (Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto), Cassa Rurale di Aldeno e Cadine.
Atas Onlus: via Madruzzo 21 - Trento - tel. 0461 263330 - info@atas.tn.it
Fondazione Caritro: 0461 232050 (Trento) - 0464 486430 (Rovereto)
Cassa Rurale di Aldeno e Cadine: www.cr-aldeno.net

In agenda
TERRA FUTURA_ dal 18 al 20 maggio_ Fortezza da Basso_ Firenze
E’ la quarta volta per la mostra-convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità. All’evento partecipano numerose realtà del terzo settore, imprese eticamente orientate ed enti vari (anche istituzionali). Oltre agli stand, che ospitano le organizzazioni, trovano spazio appuntamenti culturali, come convegni e dibattiti, ma anche workshop e laboratori. Per migliorare il pianeta c’è bisogno di tutti e tutti possono fare qualcosa, dalle istituzioni al cittadino comune allo studente etc.. Ingresso libero, dalle ore 9 alle 20.
www.terrafutura.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node