L’ENSEMBLE AKANTHOS A NUOVA CONSONANZA
Musica d'ispirazione POPolare con suggestioni d'AVANguardia
Cari lettori, una chicca speciale apposta per voi, direttamente da Roma: in occasione del festivale Nuova Consonanza, il 5 dicembre alle 21, al Gothe Institute, va in scena l'ENSEMBLE AKANTHOS con un concerto dedicato all’Ungheria.
Le musiche sono di Hollos Mate, Ivan Madarazas, Sugar Miklos, artisti che meritano attenzione particolare, ma da non perdere sono le due prime esecuzioni mondiali: Visione di Ivan Vandor e Ancestral Human Hymn di Stefano Taglietti.
Anche il bel Flatus di Luca Lombardi, nell’esecuzione al flauto solista di Andrea Ceccomori ha un bel carattere.
Il brano di Vandor sarà diretto da Marco Angius e l’ensemble, oltre che da Ceccomori, è composto da Monica Benvenuti soprano, Pierluigi Ruggiero violoncello, Maurizio Ben Omar percussioni e Silvia Belfiore pianoforte.
Si tratta di un vero e proprio debutto che verrà poi esportato a Budapest, in un tour in Germania, oltre che in altre città italiane. Vale la pena, perché si assiste a un organico inusuale anche per la musica contemporanea, un mix di ispirazione popolare e suggestioni più concettuali proprie della ricerca musicale d’avanguardia.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node