ePistole traVolgenti
Può un liBro epistolare catturare così rapidamente il nostro intereSSe dopo averne letto 1 sola paGina?

mi è capitato tra le mani un libro di uno scrittore francese di nome Henry de Montherlant datato 1936 ed edito da Adelphi che mi ha incuriosita molto dopo averne letto appena una pagina. Si tratta in pratica di una corrispondenza epistolare tra Pierre Costale e Andrèe Hacquebaut. In questa lettera è lei che scrive a lui. Siamo circa sessanta pagine dopo l'inizio.
Ve la trascrivo con la speranza che susciti in voi la stessa curiosità che ha suscitato in me e che mi spingerà a leggerlo non appena finirò il libro che sto leggendo (di cui vi darò conto al più presto ). Buona lettura!

"Quanto siete assurdo! Avete creduto che volessi accalappiarvi! e subito avete cominciato a fremere, nel vostro sfrenato bisogno di indipendenza.
Insomma, qual è il problema? Ve l'ho detto: voi siete per me come un Dio. E un Dio non è più o meno uno specchio in cui contemplarsi e vedersi migliori? Non lo si crea forse a propria somiglianza ma superiore? Questo voi siete, il mio doppio sublimato, quel che c'è in me di meglio, di più forte, di più fiero. Nutro quindi per voi una passione pacata e fredda. E a questa si aggiunge la mia amicizia. Voi siete al tempo stesso un Dio e un amico, non è una cosa deliziosa? E quali doveri vi crea tutto ciò? datemi quel che mi avete dato fino ad oggi, non chiedo altro. Non peserò mai, nella vostra vita, più di una piuma. Quanto è disposta a farsi piccola, una donna, pur di restare accanto all'uomo che ama! Finché potrò scrivervi non sarò mai veramente infelice. E quand'anche vi stancaste di me, che m'importa? Io non mi stancherò di voi, e mi resterà sempre la vostra opera.
Nel peggiore dei casi, anche se mi deste solo quel che date a tutti, sarebbe già uno splendido regalo. Per questo il mio attaccamento a voi non può che rassicurarvi. Quanto è radicata in tutti gli esseri umani l'idea della reciprocità obbligatoria! Si continua a ripetere all'altro: . E l'altro si immagina che voi l'amiate di un amore irresistibile e infelice perchè non ricambiato. Ma non è affatto così!
Sono certa che non me ne vorrete, no, non potete volermene per questa misera semiofferta, che però vale di più dell'offerta delle altre donne, non toglietemi la vostra stima, ve ne prego. Quando mantenete a lungo un silenzio assoluto divento anemica, cado in una sorta di atonia spirituale e morale.
Non mi importa più niente di capire qualcosa, se non posso farvi partecipe del frutto della mia conquista.

Vi porgo la mano
A. H.

Accetto con riconoscenza la vostra offerta di libri inglesi, benché in questo momento avrei preferito non dovervi niente

Il libro: Le ragazze da marito
l'autore: Montherlant Henry de
l'editore: Adelphi
Il genere: letteratura straniera
La data di pubblicazione: 2000
Il genere: letteratura straniera
La collana: Biblioteca Adelphi
Il prezzo: € 13,43



AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node