In search of ... emotion!
I temi dell'AIDS e della guerra affrontati sul palco. L'esplorazione della violenza e della disumanizzazione. La danza ribelle dell'apartheid confrontata con l'hip hop. E uno spettacolo che disegna un affresco barocco...

IN SEARCH OF HUMAN CULTURE
In una sezione dedicata al Teatro e Carcere, Rhodessa Jones e Idris Ackamoor, alias i due volti più aggressivi e provocatori della scena performativa californiana, presentano a Torino nell’ambito della quarta edizione del Malafestival, rassegna eterogenea e quanto mai in crescita dedicata all’indagine dei rapporti fra teatro e contesti sociali difficili. Rhodessa Jones realizzerà uno spettacolo con le detenute della Casa Circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino sezione Arcobaleno (Torino) che andrà in scena il 5 novembre 2005 all’interno del Teatro della Casa Circondariale.
Non si tratta di “improvvisazione buonista” o di teatro da “lacrimuccia”. Rhodessa Jones ha da sempre le idee molto chiare su come si fa, dove si fa e con quali soggetti lavorare in teatro: il suo Medea Project, realizzato in collaborazione con La Mama International, ha ricevuto apprezzamenti e appoggi in tutto il mondo. In  "In search of human Culture", si affrontano i temi dell’AIDS, della guerra in Iraq e del razzismo attraverso la musica, la danza la poesia e il teatro performativo di matrice afro-americana. Sono previsti anche dibattiti, workshops e readings in sedi varie della città. tutte le info sul sito
www.opusrt.it
IN SEARCH OF HUMAN CULTURE
Prima nazionale
Compagnia Cultural Odyssey
A cura di Servi di Scena opus rt, cooperativa Atypica, Alma Teatro, Associazione Asylum
In Malafestival (7 ottobre-9 novembre)
Teatro della casa Circondariale “Lorusso e Cotugno”/ SCA Arcobaleno, Torino
5 novembre, ore 21,30
ingresso gratuito
prenotazione obbligatoria
info: 011 197 07 362
www.opusrt.it 

PROGETTO MILGRAM – IL FANTASMA DENTRO LA MACCHINA
Progetto Milgram è uno studio ambizioso e complesso condotto dal gruppo di lavoro di Fiorenza Menni e Pietro Babina sul male e le 1000 maschere dietro cui si nasconde nella realtà. Andiamo per ordine. Stanley Milgram (1933-1984) fu uno dei + scrupolosi psicologi sociali interessati a comprendere le cause del male sociale e a tracciare una casistica esemplare di individui portatori di male. Celebri i suoi esperimenti compiuti intorno al 1960 per fare luce sul rapporto fra autorità e obbedienza, tra chi comanda e chi esegue la violenza, in relazione alla disumanizzazione. Le sue ricerche danno una chiave di lettura di quegli atti di violenza perpetrati da alcuni esseri umani verso altri, che vanno dalla violenza amministrativa fino alla tortura. Teatrino Clandestino, con la solita e mai banale capacità di andare a fondo in certe dinamiche psicologiche, ne ha tratto degli spunti teatrali fondati e intelligenti che si addentrano nel tema per gradi e secondo prospettive differenti. Madre e assassina, L’alba di un torturatore (di cui parleremo più avanti in occasione del debutto italiano) e Il fantasma dentro la macchina. Quest’ultimo spettacolo è la tappa teorica intermedia del progetto, un’analisi fredda e puntuale condotta sulla mancanza di coscienza critica da parte di chi esercita il male. Da non perdere.
PROGETTO MILGRAM – IL FANTASMA DENTRO LA MACCHINA
Da Obbedienza all’autorità di Stanley Milgram
Ideazione Fiorenza Menni, Pietro Babina
Con Fiorenza Menni, Paolo Carbone, Andrea Mochi Sismondi, Pietro Pilla, Angela Presepi
Regia di Pietro Babina
Teatri di vita, Bologna
11 – 13 novembre, ore 20,45
info e prenotazioni: Tel/fax +39 051 6242245; gsm +39 329 0898744 e-mail;
www.teatrinoclandestino.org 

SOLO CON UN CANE 
Solo con un cane è un monologo scritto e interpretato da Enzo Iacchetti. Racconta di un uomo che, esasperato da una relazione di coppia diventata insopportabile, abbandona il tetto coniugale, trasloca i suoi pochi effetti personali in un monolocale preso in affitto e vi si barrica dentro con il suo cane. Potrebbe sembrare l'inizio della storia di un uomo disperato, sentimentalmente fallito ma per il nostro protagonista, invece, inizia finalmente la scoperta della libertà. Rimasto solo come un cane, Iacchetti vuota il sacco e con leggerezza, ironia, un pizzico di surreale poesia, comincia a dire tutto quello deve dire. Naturalmente l’interlocutore eletto è il suo povero cane, solo anche lui ma sfortunatamente incapace di farlo tacere. Divertente.
SOLO CON UN CANE
di e con Enzo Iacchetti
regia di Massimo Navone
scene Fabrizio Palla ; luci Paolo Latini; effetti sonori Gianfranco Perini
produzione Compagnia del teatro Moderno; IAC Produzioni
Teatro Out Off, via Mac Mahon, 16 - Milano
Dal 15 novembre, da martedì a sabato ore 21.45, domenica ore 16.00
Info e prenotazioni, tel. 02.34532140;
http://www.ticketone.it/ ,
Biglietti: 15,00 Euro ; Riduzioni: 30% under 25; 50% over 60 (Convenzione con il Comune di Milano) 

LE GRAND INQUISITEUR 
Uno spettacolo-evento da non perdere per ovvie ragioni (dati il regista e l’attore), che riassume l’essenza del teatro nell’incontro tra un regista, un attore ed un testo: Peter Brook sceglie il suo attore prediletto, Maurice Bénichou, per una delle pagine più importanti della letteratura, realizzando uno spettacolo di estremo nitore e intensità emotiva.
Il punto focale del testo e dello spettacolo è l’interrogarsi eterno dell’uomo sulla fede, la colpa, la libertà di scegliere tra Bene e Male: un concentrato del tema “brookiano” per eccellenza, la ricerca della pace individuale, calata nella più ampia riflessione sulla religione, la natura umana, la tolleranza. A Siviglia, durante l’Inquisizione, mentre Cristo compie miracoli davanti alla folla, il Grande Inquisitore ordina alle guardie di serrarlo, incolpandolo di aver risvegliato nell’uomo la coscienza e il libero arbitrio.In scena, dove manca il tessuto narrativo del romanzo, la transitività del perdono e della lezione cristica si esprime metaforicamente, attraverso l’universalità dell’alternativa morale espressa con i mezzi propri del teatro. Parola, semplicità del gesto, i tanti significati dello spazio e del corpo dell’attore: il regista gioca magistralmente con tutte le varianti del linguaggio scenico.
LE GRAND INQUISITEUR
da Le Grand Inquisiteur
in I Fratelli Karamazov di Dostoevskij
adattamento Marie Hélène Estienne
musiche Antonin Stahly
luci Philippe Vialatte
regia di PETER BROOK
con Maurice Bénichou
in lingua francese con sopratitoli in italiano
CICT/Théâtre des Bouffes du Nord
Teatro Valle, via del Teatro Valle 21, Roma
dal 30 novembre al 3 dicembre
Biglietti: da 29.00 a 13.00 Euro
info e prenotazioni: tel. 06/6869049 – 06/6861802; tel. 06/68803794
teatrovalle@virgilio.it 

DANZA: HO MALE ALL’ALTRO
III PARTE – POLIS

T
orna la compagnia Abbondanza/Bertoni sulla scena. Lo fa come al solito in modo non didascalico, secondo un’idea di danza libera e trasversale, perfettamente aderente alle linee tematiche di questi tempi. Primo fra tutti il disagio dell’individuo immerso nel contenitore della realtà stravolta. Oggetto privilegiato di indagine è “IL MALE”.  Il progetto di cui fa parte Polis è una divagazione mitologica sul tema del sacrificio, visto e vissuto con gli occhi di eroi ed eroine tragiche e mitologiche. Attraverso questi spunti, Abbondanza/Bertoni hanno sviluppato una concezione espansa e ariosa del concetto di sacrificio. Nello spettacolo il nucleo della coppia diventata famiglia, assume ora la valenza iconografica di un popolo.
HO MALE ALL’ALTRO
III PARTE – POLIS
Compagnia Abbondanza / Bertoni
Teatro CRT, via Ulisse Dini 7, Milano
Dal 4 al 6 novembre, ore 21.00. no lunedì
Biglietti: da 18,00 a 12,00 (giovani), 9,00 (anziani) Euro
Info e prenotazioni: 02 89011644
www.teatrocrt.org

MI DIFENDERO'
La ricerca di Virgilio Sieni sul movimento è verso una lingua personale non fine a se stessa, distinta dal puro esercizio stilistico; ha di mira un processo di trasformazione della materia, della tecnica e dei contenuti in forma ridotta all’essenziale, ma copiosa in quanto a vocaboli e significati. Il movimento e il corpo si muovono alla ricerca di una lingua fatta di mille parole e frasi, di grammatiche, di segni, di immagini capaci di evocare, smuovere e coinvolgere lo spettatore. In questa prima nazionale assoluta sono tante le sorprese messe a punto da Sieni per far risaltare in scena la bellezza e la fragilità dei corpi in moto perpetuo. Si allude nello spettacolo alla polvere e ai corpi lasciati soli, in una confusione di membra, esplicitamente tattili e percettivi, in un dialogo con carcasse animali abbandonate. Un continuo avvento stratificato e barocco di segni fisici e epocali, per scandire, attraverso una partitura complessa di spostamenti, un atteggiamento distillato rivolto al raggrumo tragico dell'oggi e alla profondità della leggerezza.
MI DIFENDERO'
Ideazione e coreografia Virgilio Sieni
con Simona Bertozzi, Ramona Caia, Marina Giovannini, Daniele Albanese, Virgilio Sieni
Musiche originali eseguite dal vivo Giancarlo Schiaffini
Teatro Comunale di Ferrara, Corso Martiri della Libertà, 5 - Ferrara
24 e 25 novembre, ore 20.45
Info e prenotazioni: Tel. 0532218311,
0532202675
www.teatrocomunaleferrara.it

NKULULEKO 
Le coreografie della giovanissima compagnia sudafricana Via Katlehong Dance recuperano l'energia ritmica delle danze tradizionali africane, come la gumboots (il ballo dei minatori) o la steps e la fondono con la pantsula, danza ribelle, nata nelle township durante gli anni dell’apartheid. Questo suggestivo repertorio è arricchito da un originale confronto con l’hip pop, per molti aspetti speculare alla pantsula: danze di grande vitalità ed energia, sono entrambe espressione di un movimento di opposizione nato nei quartieri più disagiati delle città.
La Via Katlehong Dance (creata nel 1996) è diretta da Michael Moloi, Vusi Mdoyi e Steven Faleni e prende il suo nome dal sobborgo di Katlehong nell'East Rand, uno dei quartieri in cui è nata la pantsula e dove risiedono tutti i componenti della compagnia, che, con la sua attività, persegue anche una missione educativa, culturale e sociale, con grande attenzione ai giovani del Sud Africa.
NKULULEKO
compagnia VIA KATLEHONG DANCE COMPANY
esclusiva nazionale
in ROMAEUROPAFESTIVAL
venerdì 11 e sabato 12 novembre, ore 21
domenica 13 novembre ore 17
Teatro Palladium, piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma
coreografia Via Katlehong per Pantsula, Gumboot and Tap Dancers
con Michael Moloi, Vusi Mdoyi, Steven Faleni, Mukhulu Motshele, John Moloi, Buru Isaac Mohlabane, Mpho Malotane, Mandla Fanie, Tshepo Stanley Nchabeleng
direttore di compagnia Michelle Lowry
direttore di palco Jack De Kock
diffusione Damien Valette
coordinamento Catherine Rivalland
durata 60 minuti
info e prenotazioni: Tel 06 57067761/66
WWW.ROMAEUROPAFESTIVAL.ORG

ON DANƒE
L'ultima creazione della Compagnia Montalvo-Hervieu è probabilmente la più colorata, spettacolare, giocosa creata da questo originalissimo duo di creatori-coreografi che uniscono danza, musica, circo e video di grande potenza scenica. On danƒe è un attualissimo affresco barocco che restituisce gioisamente la ricerca compiuta dalla compagnia in un decennio: 20 danzatori energici e scintillanti si cimentano in balli africani, hip pop e classica, confondendosi nel video multicolore di Montalvo in una pastellata animazione dal vivo. L'eden rappresentato dalle immagini proiettate è un'arca di Noè senza pareti, con elefanti danzanti e paesaggi mentali tracciati da un digitale pennello dadaista, che trasforma treni metropolitani in carrozze belle epoque e calici in innocue piscine per tigri. On danƒe incarna il desiderio di un mondo liberamente e semplicemente sensuale, che sappia incantare lo sguardo, nutrire lo spirito ed innalzarci in volo.
ON DANƒE
COMPAGNIE MONTALVO-HERVIEU
Danza / Musica / Video
esclusiva nazionale
in ROMAEUROPAFESTIVAL
Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi
mercoledì 2, giovedì 3 e venerdì 4, ore 21
sabato 5 novembre, ore 16 e ore 21
Info e prenotazioni e biglietti: Tel 064817003
www.romaeuropafestival.org


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node