ERRATIC Save Your Name, Son!
Il nuovo spettacolo DI e CON Daniele Formica
25 SETTEMBRE 2006
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA SALA PETRASSI – ORE 21

con la partecipazione straordinaria di Rita Marcotulli
Luci, suoni e video di Marcello Piras

Daniele Formica torna a Roma all’Auditorium Parco della Musica con il suo nuovo spettacolo ERRATIC Save Your Name, Son!”.
Un racconto teatrale, corredato da immagini su grande schermo e commentato al pianoforte da Rita Marcotulli, che muove i suoi passi da un viaggio nato per caso, da un invito al matrimonio di un amico nel quale è stato testimone e oratore. Da li Formica si mette sulle tracce delle sue origini, in quell’Irlanda che gli ha dato i natali, e si perde per un mese nella terra verde fra Dublino e Galway, su una macchina affittata, in compagnia della macchina fotografica.
E dal viaggio nasce il bisogno di trarre un racconto, ed il racconto, per un attore non può che concretizzarsi in uno spettacolo. Ecco come ne parla lui stesso. “Le prime miglia due poliziotti, con molta gentilezza, senza greve autorità, mi fermano e mi dicono: “I Beg Your Pardon, Sir… You’re Driving A Little Erratic…” “mi scusi (!), signore le sta guidando un po’ erraticamente…” per forza… lì c’è la guida a sinistra… e nonostante il mio accento dublinese, la patente italiana fa fede del mio iniziale disagio… mi sorridono, mi dicono “Remember, Stay On The Left…” un vecchio bellissimo, faccia da pescatore che ne ha viste tante, mi lancia un augurio: “Save Your Name, Son!” (“”conserva la tua dignità, figliolo!) Io gli rispondo: “You Too!” e lui di rimando: “I’ve Just Done…” (in libera traduzione ma molto efficace: “già fatto…” ma in verità significa: “me la sono già giocata…”)! Bene, ecco trovato titolo e sottotitolo.” E lo spettacolo è anch’esso in qualche modo un viaggio, un viaggio nel viaggio se vogliamo, e necessita di un compagno di strada che Formica trova nella pianista Rita Marcotulli: “La migliore e più delicata e più sensibile che conosco è un genio del piano-jazz e non solo… Rita Marcotulli, (una donna che avrei voluto sposare e che per sua fortuna è già sposa e madre felice… Rita, sei uscita da sotto un treno, credimi…) che mi accompagnerà in questa discesa/ascesa nel Maelstrøm della mia infanzia… Mi aiuterà a mettere la parola fine su questo capitolo della mia vita (è tempo di lasciar tornare PeterPan all’Isola-che-non-c’é) è tempo di guardare verso il Messico (ma questo è un altro spettacolo, dopo)”.
Lo spettacolo verrà ripreso interamente da
RAISAT, per la produzione di uno speciale televisivo.

Informazioni: 06 80241281 - Biglietti: posto unico 10 euro, sconto del 50% per possessori di Parco della Musica Card.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node