Con gli occhi degli altri
Se entriamo nei problemi con gli occhi degli altri, di chi li vive, possiamo provare a risolverli…

gli ocChi di iRene

gli occhi di irene pratt
PREVENZIONE, CURA E LOTTA ALL'AIDS NELL'ESPERIENZA DI UNA ONG ITALIANA

Un viaggio nel labirinto dell'AIDS attraverso l'esperienza di una ONG italiana e un reportage di storie vissute da medici, giornalisti e operatori umanitari nei fronti di Nigeria, Uganda, Ruanda e Romania. Gli occhi di Irene, edito da Guerini e Associati e curato da Rodolfo Casadei illustra l'attività di prevenzione e cura dell'Aids di una organizzazione non governativa italiana, l'AVSI (Associazione Volontari per il Servizio Internazionale) ed è frutto dell'impegno, oltre che dell'AVSI, del settimanale Tempi, di cui Casadei è redattore e inviato speciale, e dell'Associazione Medicina e Persona. Il volume mette il lettore di fronte a una realtà complessa e in continua evoluzione, e offre un punto di vista sul metodo d'intervento soprattutto educativo e formativo che trasforma i malati e le persone a rischio da passivi e inermi fruitori di terapie, in soggetti consapevoli e responsabili, disposti a collaborare e in grado di farlo.

Prefazione di Arturo Alberti

Introduzione di Christoph Benn

Contributi di: Arturo Alberti, Christoph Benn, Paolo Bonfanti, Rodolfo Casadei, Filippo Ciantia, Valentina Frigerio, Edward C. Green, Allison Herling, Giuliano Rizzardini

Il libro è stato realizzato con il contributo di: Fondazione Avsi, settimanale «Tempi», Associazione Medicina e Persona

L’ARCOBALENO della donAZione

donazioni sangue

Il Progetto I colori della donazione guidato dall’ Associazione Avis propone un percorso di coinvolgimento informato e consapevole per i cittadini stranieri sul tema della donazione del sangue. Partner del progetto sono, oltre all’Istituzione Centro Nord-Sud, la Fratres Sezione Pisa, Anpas Sezione Pisa, l’Azienda ospedaliera pisana, il CRCC e l’Usl 5 Pisa. L’iniziativa si propone di eliminare le barriere culturali e sociali alla donazione del sangue e di promuovere, nel rispetto di una libera e consapevole scelta, iniziative volte al coinvolgimento dei cittadini migranti al programma della donazione del sangue.

Informazioni: www.avis.it

DIRITTI DEI MINORI: ONG INSIEME SU INTERNET  

Un sito internet per favorire la conoscenza e i metodi di lavoro tra diverse ong europee nel campo dei diritti dei minori e costruire ponti di pace tra popolazioni e interventi nell’ambito della formazione dei minori. L’iniziativa è interamente finanziata dalla Provincia di Bologna con 8 mila euro per sostenere il progetto NetInk (Networking for inklution), partito nel 2006 su iniziativa della Commissione Europea e operante in Romania e Bulgaria.

Il sito web (www.gcv-italia.org/netink) è attivo da metà settembre e, oltre a fornire informazioni, è in grado di monitorare i risultati di NetInk nei due Paesi dell'Est. L’obiettivo principale consiste nell’esportare in Romania e Bulgaria le migliori pratiche europee di assistenza e operando un controllo sul traffico di minori tra i due Paesi. Nel progetto sono coinvolti il Gruppo volontariato civile, organizzazioni non governative bulgare, italiane, rumene e danesi che si propongono di aiutare minori rom e affetti da handicap e Hiv favorendone l'inserimento sociale.

Per Informazioni.

www.gcv-italia.org/netink

www.provincia.bologna.it/

DIMMI, DAMMI… PARLAMI!!

Da settembre inaugurato uno sportello informativo sulla dislessia a Venezia

dislessia

Per informare i genitori dell’esistenza di questo disturbo e fornire agli insegnanti gli strumenti per individuarlo, la sezione di Venezia dell’Associazione italiana dislessia (Aid), grazie alla collaborazione della Provincia, ha reso operativo uno sportello informativo, attivo ogni sabato dalle 9 alle 12,00. In tal modo gli insegnanti e i genitori hanno la possibilità di consultare materiale inerente gli aspetti della dislessia che si sta caratterizzando sempre più per le conseguenze sociali che può produrre nella società della scrittura e della comunicazione. Lo sportello ha come obiettivo l’intervento precoce, cioè quello effettuato nelle prime fasi di acquisizione della lettura e della scrittura, quando cominciano a presentarsi le prime difficoltà e proporre agli insegnanti corsi di formazione e aggiornamento. Spesso, infatti, la disinformazione tra gli insegnanti ha portato a classificare il bambino dislessico come svogliato, pigro, disattento, mentre la nuova normativa ministeriale richiama ad una consapevolezza del problema coinvolgendo gli insegnanti ad un’azione didattica mirata.

Centri informativi simili sono già in funzione, sempre in Veneto, a Vicenza e Verona. 

Per informazioni:

Associazione Italiana Dislessia - Venezia

tel 320.04 61 836; e-mail venezia@dislessia.it

 

 

 


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node