Grandi Dame del Nord
Scambiare per una volta le spiagge della costa azzurra con le dune del Baltico, o le notti insonni di Ibiza con le notti bianche della Lituania. Per tramonti never-ending…

Le località marine del Nord Europa stanno vivendo una seconda giovinezza: amate da letterati e artisti fino all’inizio del Novecento, sono state poi ignorate a favore dei mari del sud, sempre più accessibili. Oggi, tra cambiamenti climatici, problemi di sicurezza internazionale e crisi economica tornano di moda. E allora perchè questa estate non sostituire le spiagge mediteranee con le dune del Baltico, le notti d’estate con le notti bianche, le isole greche con quelle dell’Atlantico? Bazar suggerisce 4 isole per cominciare.

 

Rügen

A nord della Germania si trova l’isola di Rügen, destinazione di villeggiatura preferita dai berlinesi. La località di Pitbus è il suo centro culturale e sta vivendo una nuova primavera, grazie alla bellezza dei grandiosi edifici neoclassici disposti in circolo come una rosa attorno alla statua del fondatore, il Duca Guglielmo. Evitando di andare nei periodi più affollati, vi si trova l’atmosfera decadente della Berlino anni trenta e degli scrittori Christopher Isherwood e W.H. Auden, che andavano in villeggiatura sull’isola accompagnati dai rispettivi amanti.

 

Come Arrivarci: Rügen si può raggiungere facilmente con le linee low cost: si può prendere Airberlin (www.airberlin.com) per Rostock, Amburgo o Brema e da lì proseguire in treno. Lo stesso si può fare atterrando a Berlino o Amburgo con la Hapag Lloyd (www.hlx.com).

Ryanair (www.ryanair.com) vola a Lubecca dall’Italia, mentre Easyjet (www.easyjet.com) vola a Berlino da molti aeroporti italiani. Per informazioni sui treni tendeschi, si consiglia il sito delle ferrovie di stato: www.db.de.

 

Nida

Nida in Lituania fino a pochi anni fa era la località segreta più esclusiva per le vacanze dei funzionari comunisti sovietici. Oggi, vive una nuova giovinezza di turismo elegante soprattutto per l’intellighenzia tedesca, sulle tracce di Thomas Mann, che a Nida aveva una casa di villeggiatura. Nascosta tra dune di sabbia bianca in una lunga isola sabbiosa, lunga 60 chilometri e larga poco più di tre, è perfetta per una vacanza estiva romantica, visto che i tramonti sul mare Baltico durano ore interminabili. Il modo migliore di goderla è andare in affitto in una delle piccole case di pescatori colorate nel centro.

 

Come arrivarci: Il modo più veloce di arrivare a Nida direttamente dall’Italia è di atterrare all’aeroporto di Palanga, la Rimini Lituana, da dove è semplicissimo prendere un mini-bus per Nida con scalo a Klaipeda. Per arrivare a Palanga dall’Italia però è necessario fare uno scalo in na aeroporto intermedio, possibile con linee aeree low cost. Per esempio Air Lithuania (www.airlithuania.lt) vola a Palanga da Amburgo, Colonia o Monaco; oppure Air Baltic (www.airbaltic.com) da Copenhagen. Più semplice è volare diretti da Milano fino alla capitale Lituana Vilnius, che vale comunque una visita, con Lituanian Airlines (www.lal.lt), che offre ottime tariffe.

 

Gotland

L’isola svedese di Gotland in mezzo al mar Baltico è una delle località preferite dalla gioventù dorata di Stoccolma, la capitale più cool del Nord Europa. Qui l’eleganza è di stile svedese, senza lo sfarzo della Costa Azzurra o Smeralda, ma piuttosto semplice e parca. Il centro principale, Visby, è un borgo medioevale pieno di negozi, ristoranti e caffè che è stato anche il set del film Pippi Calzelunghe. Da notare la showroom di G.A.D. (www.gad.se), produttori di mobili e interior design modernissimi, e nel porto della cittadina, Björkanderska Magasinet, nuovo centro di arte, multimedia e design (www.bjorkanderska.com).

 

Come Arrivarci: Per arrivare a Gotland il modo più veloce è prendere un volo della Skyways (www.skyways.se) da Stoccolma. Venendo direttamente dall’Italia però bisogna fare attenzione ad atterrare all’aeroporto Arlanda di Stoccolma per fare scalo: la linea low-cost Sterling (www.sterlingticket.com) collega Arlanda con l’Italia. Le altre linee low-cost per la Svezia atterrano in altri aeroporti. Altrimenti è possibile prendere un traghetto da Stoccolma all’isola con la linea Destination Gotland (www.destinationgotland.se, solo in svedese).

 

Tresco

La più strana dell’arcipelago britannico, Tresco fa parte delle isole di Scilly, 30 chilometri a ovest del punto estremo della Cornovaglia, in mezzo all’Atlantico. Con solo 150 abitanti, è di proprietà privata di una famiglia di mercanti dalla metà dell’800. È posizionata nel pieno della corrente del golfo e ha il clima più mite di tutta l’Inghilterra, tanto da sostenere vegetazione sub-tropicale nei suoi giardini e ospitare un famoso centro botanico. Raggiungibile in elicottero dalla terra ferma o in barca dalle isole vicine, ha alberghi e cottage di lusso, in stile coloniale da vecchia Inghilterra. Gli stessi padroni hanno anche l’albergo di Hell Bay nell’isola vicina di Bryher, in elegante stile marinaro. Le prenotazioni vanno fatte tramite l’organizzazione che gestisce l’isola (www.tresco.co.uk). La Cornovaglia è raggiungibie con Ryanair (www.ryanair.com).


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node