figo il rock dei vecchi!
4 ottantenni ci propongono il loro nuovo rocK. mEntre a Milano nasce un perCorso di recupero per giovani ke haNno tentato il suicidio. E Roma risponde con la naVetta a tarifFe solidali per disaBili

divergere

"LENTO" Il rock senZa età
Sono il fenomeno musicale del momento, fanno apparizioni in TV e il 14 aprile è uscito il loro cd. Si tratta di Vito e gli Eneas con il brano dal titolo “Lento”, uno straordinario messaggio sulla delicata tematica degli anziani non autosufficienti, che 4 ultraottantenni lanciano a ritmo di Rock.
CloTilde, EglE, Nicola e uGo, attivi presso la Società Umanitaria di Milano, insieme a Vito, il loro dottore leader, hanno realizzato questo brano dal ritmo incalzante che ha già strappato consensi a critica e pubblico. Il Cd, prodotto dalla casa discografica Edel, contiene la canzone originale, una versione jazz e un videoclip, resi possibili grazie alla collaborazione di molti artisti e della casa di produzione The Family.
L'associazione opera dal 1991, promovendo iniziative di comunicazione volte a favorire la permanenza degli anziani in famiglia e la diffusione delle cure domiciliari. La NON autosufficienza, infatti, nel nostro paese interessa circa 3 milioni di persone il cui peso grava prevalentemente su famiglie impreparate a gestire tale situazione.
La campagna “Il pulmino di Enea” gode dell'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e del Patrocinio di: Min. del lavoro e delle Politiche Sociali, Min. della Salute, Regione Lombardia, Prov. di Milano, Società Italiana di Gerontologia e Geriatria, Pio Albergo Trivulzio, Pubblicità Progresso, Fondazione Don Gnocchi.
Il CD “Lento” è disponibile al costo di 5 euro.
Per informazioni, approfondimenti:
Aragorn Iniziative Tel 02 46546740
silviaprocaccia@aragorn.it
C.S.C.D. Centro Studi Cure Domiciliari Onlus
Via Morimondo 2/8 - 20143 Milano Tel 02 89125746
segreteria@cscd.it - www.cscd.it

L’AMICO CHARLY CONTRO IL SUICIDIO
La Regione Lombardia finanzia un progetto sperimentale con 150mila euro in 3 anni.
L’associazione Onlus “L’amico Charly” ha presentato il progetto del primo servizio ospedaliero per l’assistenza ai giovani che hanno tentato il suicidio.
Nell'ospedale “Fatebenefratelli” saranno disponibili alcuni posti letto presso i reparti di Pediatria e Medicina per fornire ai pazienti assistenza specializzata integrata con il Dipartimento di salute mentale e un percorso di psicoterapia condotto da un gruppo di esperti che, diretti dal professor Gustavo Pietropolli Charmet opera presso il Crisis Center dell'Amico Charly.
Secondo un'indagine effettuata proprio dal Crisis Center nelle scuole superiori della Lombardia, è emerso che "le stime più attuali considerano che su una popolazione di Milano e provincia di circa 500.000 giovani tra i 10 e i 20 anni, i giovani a rischio possono essere attorno al 4 per cento, per cui circa 20.000".
Per informazioni:
www.amicocharly.it 

CASA kiama AEROPORTO: in NAVETTA fino all'AEREO
Un progetto di trasporto agevole e vantaggioso per tutti i disabili
Su iniziativa del Rotary Club Torino Dora, SAGAT Turin Airport, società di gestione dell’aeroporto di Torino Caselle, la Consulta per le Persone in difficoltà e la ditta San Marco - Rolfi hanno attivato un servizio di trasporto a tariffe solidali per persone disabili dall’aeroporto alla città e dalla città all’aeroporto. Il servizio di trasporto dedicato alle persone disabili è realizzato con un mezzo adeguatamente allestito e permette di collegare l'aeroporto con i comuni dell'area metropolitana, ma è in programma l'estensione del tragitto, facendo così in modo che possa arrivare anche alle altre zone della provincia di Torino. Il mezzo scelto per il trasporto è in grado di accogliere 3 passeggeri non deambulanti su carrozzina e quattro deambulanti.
Questo il funzionamento del servizio: almeno 24 ore prima della sua partenza, la persona che deve muoversi chiama il numero verde 800-890119. Si tratta del numero di Rete 119, il servizio integrato per le persone con disabilità della provincia di Torino.Il call center organizza il trasporto, occupandosi di mandare il veicolo fino alla casa del cliente.
Per info:
www.aeroportoditorino.it

SOS "RONDA della soliDArietà"
L'associazione rischia di chiudere: cercasi volontari X continuare attività
L'associazione che da anni lavora accanto alle persone che vivono sulle strade di Roma, cerca persone che raccolgano ''brandelli di solidarietà” presso bar o pizzerie, cucinino pasti caldi e li distribuiscano con tè e coperte. L’organizzazione, negli ultimi dieci anni, è andata per le strade di Roma, in cui vivono numerose persone in difficoltà come anziani, persone con disagio mentale, stranieri, rifugiati politici, donne straniere con bambini.
"I luoghi in cui sinora abbiamo incontrato questi brandelli di società marginali - riferisce l'associazione - sono la stazione Ostiense, la stazione Termini, Tiburtina (stazione e magazzini) Colle Oppio, Testaccio.
La ronda è un'associazione apolitica e aconfessionale, è aperta a chiunque abbia volontà di condividere la dura esperienza della strada, non ha gerarchie né quote di ingresso. Le ronde sono attive in molte città italiane (a Firenze offrono sia la colazione che la cena ai senza fissa dimora; a Milano escono tutte le sere).
Per informazioni, o per offrire la propria disponibilità, scrivere a
rondasolidale@tiscali.it, ocaingiro@yahoo.it; saxfi@tiscali.it (oppure telefonare a Filippo La Mancusa 347/5409597 o Franca Dumano 339/3376365).


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node